Banner alto

Banner alto

Mezza dell’Alpe di Siusi, sfida ad Hannes Rungger e Petra Pircher

Condividi su:

I campioni uscenti Hannes Rungger e Petra Pircher che un anno fa scrissero il proprio nome nell’edizione d’esordio della Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi confermano la partecipazione. Domenica 6 luglio lungo i ventuno chilometri e 97 metri della manifestazione altoatesina sono attesi 500 partecipanti: a sostenerli anche i talenti keniani del team di Gianni De Madonna nel consueto ritiro estivo sull’Alpe di Siusi. Prevista una staffetta con VIP con lo scopo di raccogliere fondi da destinare all’associazione “Medici dell’Alto Adige per il Mondo”.

Hanno già superato quota quattrocento gli iscritti alla Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi in programma domenica 6 luglio sull’alpeggio altoatesino, e al comitato organizzatore sono ottimisti sul raggiungimento dell’obiettivo: «Crescono di giorno in giorno le iscrizioni e numerose sono le richieste di informazioni da tutta Italia – commenta Alex Andreis dell’Alpe di Siusi Marketing – e conoscendo l’abitudine di iscriversi a pochi giorni dalla gara, pensiamo proprio di raggiungere il fatidico numero di 500 iscritti, ovvero il limite massimo di partecipanti stabilito per questa seconda edizione».

alpe_siusi_kenya_trainingANNO NUOVO VINCITORI VECCHI?
In attesa che il popolo della corsa scopra questa splendida half marathon in quota, al quartier generale della manifestazione sono giunte le conferme dell’iscrizione dei vincitori della prima edizione, che cercano naturalmente di scrivere per la seconda volta il proprio nome nel giovane albo d’oro della manifestazione. Il primo ok è arrivato da Hannes Rungger, il trentaduenne della Val Sarentino che l’anno scorso fermò il cronometro sul tempo di 1:16’21” davanti a Hermann Achmüller e Denis Grasselli. Dominio a senso unico anche in campo femminile dove nell’edizione di esordio Petra Pircher vinse in 1:37’30”. Barbara Palazzini e Lauren Irwin a completare il podio donne.

DAL KENYA CON FURORE.
Confermata anche la presenza della squadra di kenioti di Gianni De Madonna sull’altipiano più grande d’Europa, destinazione che i runner africani da alcuni anni scelgono come base per gli allenamenti in altura, grazie alla quota di 1.800 metri della località di Compaccio. Il team keniano parteciperà fuori concorrenza e accompagnerà la testa della corsa e gli altri partecipanti su tutto il percorso. La formazione del Kenya sarà formata da due ragazze, ovvero Caroline Jepchirchir Chepkwony, fresca della seconda piazza raggiunta alla Vienna City Marathon, e Mercy Jerotich Kibarus, e da tre ragazzi: Titus Kwemoi Masai, classe 1989, con un personale sotto l’ora alla Mezza Maratona di Ras Al Khaimah nel 2010, Patrick Kipyegon Terer, vittorioso quest’anno nella Maratona di Praga, e Lawi Kiptui.

VIP E BENEFICENZA.
Nella seconda edizione della Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi spazio anche alla beneficienza con una staffetta composta da 21 concorrenti che dovranno correre un chilometro a testa, con l’obiettivo di raccogliere fondi per l’organizzazione “Medici dell’Alto Adige per il Mondo”. L’elenco di VIP e autorità componenti la staffetta verrà reso noto pochi giorni prima della gara.

www.alpedisiusi.info

(photo COMetaPRess/Brena/CanonDigital)