Banner alto

Banner alto

Michele Boscacci e Laetitia Roux sono i nuovi campioni europei di sci alpinismo

A Les Marécottes, nella regione di Valais, Svizzera, una neve fresca ed uno splendido sole hanno dato il benvenuto al terzo evento della Coppa del mondo di sci alpinismo ISMF 2016, valida anche come Campionato europeo. Per quanto riguarda la gara individuale, tenutasi oggi, i nuovi campioni europei sono Michele Boscacci (ITA) nella categoria maschile Senior e Laetitia Roux (FRA) nelle donne, mentre Anton Palzer (GER) ed Alba De Silvestro (ITA) hanno ottenuto l’oro per la categoria Espoir. La categoria Junior ha visto campioni Davide Magnini (ITA) e Lena Bonnel (FRA), e tra i Cadetti Ekaterina Osichkina (RUS) e Florian Ulrich (SUI) hanno avuto la meglio sugli avversari.

Coppa_del_Mondo_di_sci_alpinismo_2016_Les_Marécottes_Michele_Boscacci_podio_photo_credit_ISMF

PERCORSO – Per i titoli Senior ed Espoir il percorso di 12,7 km presentava 1620 m di dislivello positivo distribuito su 5 ascese ed altrettante discese. Le donne Senior ed Espoir e gli uomini di categoria Junior si sono misurati su 1400 m di dislivello (quattro ascese); infine, le donne Junior e tutti i Cadetti hanno gareggiato su un percorso che presentava 1200 m di dislivello (tre ascese).

SENIOR MASCHILE – La gara Senior ha visto subito un ritmo sconcertante, con i migliori concorrenti che hanno subito distaccato il resto del gruppo. Durante la prima ascesa Matheo Jacquermoud ha accelerato e ha cambiato l’attrezzatura al primo checkpoint. Le dinamiche della gara sono diventate più evidenti durante le ascese successive, con Michele Boscacci, Anton Palzer e Kilian Jornet Burgada (SPA) in lotta per il comando. Sull’ultima ascesa l’italiano Michele Boscacci ha avuto la meglio e ha vinto la gara con un tempo di 1h24’31”. Kilian Jornet è arrivato secondo con 1h25’00” ed Anton Palzer (GER) ha vinto la medaglia di bronzo. Seguono Xavier Gachet, Matheo Jacquemoud, Matteo Eydallin, Didier Blanc, Alexis Sevennec, Martin Anthamatten, Virt Leo e Manfred Reichegger.

SENIOR FEMMINILE – Tra le donne Laetitia Roux ha spiazzato le avversarie e ha finito prima con un tempo di 1h27’36”; la svizzera Jennifer Fiechter è arrivata seconda con 1h30’01”, terza la spagnola Claudia Cotrina con 1h30’36”. Completano la top ten Victoria Kreuzer, Katia Tomatis, Laura Orgué, Martina Valmassoi, Nahia Quincoces, Alba De Silvestro e Ida Nilsson.

ESPOIR – Tra le donne De Silvestro (ITA) ha confermato la sua forma eccellente chiudendo in prima posizione (1h36’15”) davanti a Marianne Fatton (SUI) e Joahanna Erhart (AUT). Tra gli uomini, come previsto dai più, Anton Palzer (terzo in classifica assoluta) ha conquistato il gradino più alto del podio (1h25’27”) davanti a Rèmi Bonnet (SUI) e Nadir Maguet (ITA).

JUNIOR – Davide Magnini vince il titolo europeo e l’evento di Coppa del mondo davanti all’altro italiano Nicolò Canclini ed al francese Samuel Equy. La gara femminile vede ha visto Lena Bonnel prevalere sulla compatriota Adele Milloz e su Giulia Murada (ITA).

CADETTI – Tra i Cadetti la russa Ekaterina Osichkina finisce in prima posizione davanti a Justine Tonso (FRA) e Samantha Bertolina (ITA). Nella gara maschile la Svizzera consegue un podio triplo grazie a Florian Ulrich, Patrick Perreten ed Aurélien Gay.

Dopo le gare individuali, domani sarà il turno della gara vertical senior. Domenica la sfida sprint sarà il gran finale della tre giorni, dove verranno assegnati gli ultimi titoli continentali.

(Ph: ISMF)