Banner alto

Banner alto

Monte Poieto: Antonio Toninelli e Laura Cazzaniga firmano la quarta edizione della 521 Vertical

Condividi su:

Il recordman scalvino Antonio Toninelli e la lecchese Laura Cazzaniga si impongono nell’edizione numero quattro della 521 Vertical sulle rampe che da Gazzaniga conducono sul panoramico monte Poieto. Toninelli fa segnare il nuovo record maschile davanti al tenace Bazzana. Primato anche nel numero di iscrizioni, quasi 180. Un successo griffato Recastello Radici Group. Qui la classifica.

poieto_2016_recastello_antonio_toninelli_ph_giuseppe_lussana

Antonio Toninelli – ph. Giuseppe Lussana

Compie quattro anni la gara vertical da Gazzaniga al monte Poieto, e a festeggiare nell’edizione dei record sono il fuoriclasse scalvino Antonio Toninelli e la lecchese Laura Cazzaniga. Una corsa in montagna di sola salita, mille i metri di dislivello da affrontare diluiti in 4,5 km. Fatica ripagata dall’incredibile panorama di cui si è goduto una volta giunti in cima. Una giornata da incorniciare per la Recastello di patron Luciano Merla che ha visto ai nastri di partenza ben 175 atleti, tetto massimo raggiunto finora in questa prova only-up delle foglie morte.

Non c’è stato nulla da fare per il battagliero Fabio Bazzana, detentore del primato della 521 Vertical (38’47”). Sulle rampe che da Rova di Gazzaniga conducono sul monte Poieto l’alfiere della Corrintime Antonio Toninelli è risultato imprendibile e ha concluso vittorioso in 38’04”, siglando il nuovo record. Il camoscio di Cene del team Karpos La Sportiva si è dovuto quindi accontentare del secondo posto, chiudendo in 39’46”. Terza piazza per Davide Panzeri di Osa Valmadrera in 41’13”. Nella top ten Cristian Terzi, Luca Magri, Pietro Lenzi, Livio Rinaldi, Roberto Antonelli, Alessandro Noris e il recastellino Paolo Poli.

poieto_2016_recastello_fabio_bazzana_ph_giuseppe_lussana

Fabio Bazzana – ph. Giuseppe Lussana

Nella gara in rosa si è imposta Laura Cazzaniga del team Gsa Cometa in 52’28”, a farle compagnia sul podio Silvia Cuminetti (Gav Vertova – 52’49”) e Giovanna Cavalli (Sev Valmadrera – 52’56”). Imbattuto il record dell’azzurra Samantha Galassi in forza alla Recastello: il tempo da battere resta 45’35”. Per quanto riguarda la speciale combinata con la VGV (Valgandino Vertical) il successo è andato ad Antonio Toninelli e Silvia Cuminetti.

La nuova formula con cui la 521 Vertical – Trofeo Pierino Pievani è stata proposta, non più riservata ai tesserati ma bensì aperta a tutti, e con una tariffa d’iscrizione low cost che garantiva molti servizi, si è rivelata vincente. Apprezzati inoltre il secondo tempo, comprensivo di pranzo e premiazioni presso il rifugio del monte Poieto, e l’abbinamento alla gara gemella (VGV).

Con l’entusiasmo generato dal successo della 521 Vertical si chiude il sipario sulla lunga stagione della Recastello Radici Group, impegnata tutto l’anno sia sul fronte organizzativo che sul fronte agonistico.

Per ulteriori informazioni sulla 521 Vertical consultare il sito ufficiale www.larecastello.com.

Enula Bassanelli