Banner alto

Banner alto

Nasego e Chiavenna Lagunc potrebbero diventare campionato italiano

Condividi su:

Essendo stato reso ufficiale ormai l’annullamento della World Cup di corsa in montagna, per Trofeo Nasego e vertical Chiavenna Lagunc rimangono confermate le date di riserva. Dovrebbero quindi disputarsi il 3 e 4 ottobre e il 10 e 11 ottobre 2020. I campionati italiani di lunghe distanze e di chilometro verticale potranno, a questo punto, diventare delle vere prove di selezione per i mondiali di novembre a Lanzarote. Mondiali che al momento paiono confermati.

trofeo nasego
gruppo compatto al Trofeo Nasego nel Savallese

Un nuovo colpo inflitto anche alla Nasego ed al Km Verticale Chiavenna Lagunc dalla pandemia che continua nella sua inesorabile azione. La Wmra annuncia infatti la sospensione definitiva della coppa del mondo 2020 di cui Vertical Nasego, Trofeo Nasego e Chiavenna Lagunc facevano parte.

In attesa di decisioni da parte dei comuni di Casto e di Chiavenna, che potranno avvenire solo quando la situazione sarà più chiara, per i comitati organizzatori delle due gare rimane aperto e concreto l’impegno nei confronti della Fidal per lo svolgimento regolare dei campionati italiani 2020 di lunghe distanze (alla Nasego) e di km verticale (a Chiavenna).

Naturalmente sarà la federazione stessa a fornire le indicazioni del caso, nel pieno rispetto della situazione che si andrà a creare tra qui ed il prossimo autunno e nella totale applicazione delle normative e delle misure di sicurezza che andranno applicate.

chiavenna lagunc
il chilometro verticale della Chiavenna Lagunc

Le gare rimangono quindi in calendario, almeno per ora. Anche perché esse potrebbero davvero rappresentare uno degli snodi decisivi di questa incerta stagione sportiva. Come? Facendo sì che il prossimo ottobre il percorso del Trofeo Nasego e del chilometro verticale Chiavenna Lagunc rappresentino il campo di selezione o di definizione finale per la squadra che andrà al mondiale a Lanzarote. Evento che racchiuderà sia il classic only up che il long distance e che al momento rimane confermato da parte di Wmra e Iaaf/World Athletics.

I comitati organizzatori di entrambe le corse lombarde vogliono ringraziare pubblicamente la Wmra per aver già fornito indicazioni di tutela dei due eventi nell’ipotetico calendario 2021 della World Cup e rimangono attive nei rapporti con i rispettivi comuni per monitorare la situazione. Nella speranza davvero che possa giungere un segnale di vera ripresa anche nello sport, ma non a tutti i costi, sempre nel rispetto delle regole.

Si invitano gli atleti interessati a monitorare nei prossimi mesi i siti ufficiali degli eventi per avere informazioni dettagliate sulle modalità di iscrizione ed eventuale rimborso in caso di annullamento finale.

Lascia il tuo commento