fbpx
domenica, Luglio 21, 2024

Nives Carobbio terza classificata al mondiale master di corsa in montagna

Il Memorial Partigiani Stellina ha ospitato la 17ª edizione dei campionati mondiali master di corsa in montagna. A Susa (To) è andata in scena una due giorni con 27 nazioni e oltre 700 atleti che hanno gareggiato all’ombra del Rocciamelone. L’Italia si è portata a casa un totale di 45 medaglie: 25 ori, 9 argenti e 11 bronzi. Nella sfida all’interno della categoria W45 si è messa in luce la bergamasca Nives Carobbio in forza al team Runners Bergamo, salita sul terzo scalino del podio. 

ph. credit Alexposure Photography
Nives Carobbio (Runners Bergamo) – ph. credit Alexposure Photography

La medaglia che si è messa al collo durante la rassegna iridata è solo l’ultimo di una sfilza di buoni risultati ottenuti nel corso della stagione. «Mi ero ben preparata – racconta la runner che vola sia su strada che in montagna – ma purtroppo settimana scorsa ho avuto dei problemi fisici. Mal di gola, mal di testa e disturbi intestinali. Sono arrivata a Susa venerdì non in piena forma».

Malgrado le sensazioni poco incoraggianti, sabato si è presentata puntuale ai nastri di partenza dell’appuntamento mondiale. «Faceva un caldo incredibile sin dall’inizio, infatti il via è stato dato alle ore 10.00 quando il sole era già alto. 6,5 km i chilometri da affrontare, di cui i primi due su strada pianeggiante. Il dislivello si è condensato in soli 4,5 km. Un percorso tosto ed interamente esposto al sole. Nelle battute iniziali mi sono trovata quinta o sesta di categoria, piuttosto indietro quindi, perché le altre sono partite fortissimo. Non ho desistito e nel corso della salita ho cercato di aumentare l’andatura e recuperare posizioni».

Il contrattacco di Nives Carobbio funziona. Transita sotto l’arco del traguardo in terza posizione di categoria, la medaglia di bronzo è sua. «Sono contenta, è stata un’esperienza bellissima, ma non sono del tutto soddisfatta. Ripensando alla gara, avrei dovuto osare di più nel tratto pianeggiante. Devo ringraziare tutte le persone che credono in me e mi supportano». La stagione di Nives Carobbio prosegue a ritmi serrati, alternando gare vertical, corse in montagna e mezze maratone su strada.

E.B.

[smart-grid row_height=”120″ mobile_row_height=”120″ captions=”false” title=”false” share=”false”]

[/smart-grid]

Campionati Mondiali Master di corsa in montagna
Susa (TO), 27-28 agosto 2016
Medagliere italiano della prima giornata
ORO (20)
M55: Claudio Amati (Atl. Valli Bergamasche Leffe)
M60: Gian Paolo Englaro (Pol. Timaucleulis)
M65: Pierino Barbonetti (Runners Chieti)
M70: Vincenzo Imbrosci (Gsa Valsesia)
M75: Giuseppe Monini (Orecchiella Garfagnana)
W35: Flavia Boglione (Atl. Saluzzo)
W45: Simonetta Menestrina (Atl. Trento)
W65: Annamaria Vaghi (Atl. Pavese)
squadra M55: Claudio Amati (Atl. Valli Bergamasche Leffe), Luigi Bortoluzzi (Sc Alpago), Stefano Valotti (Atl. Rebo Gussago)
squadra M60: Gian Paolo Englaro (Pol. Timaucleulis), Marino Portigliotti (Gsa Valsesia), Alberto Aimar (Pod. Buschese)
squadra M65: Pierino Barbonetti (Runners Chieti), Adolfo Accalai (Atl. Avis Castel S. Pietro), Aurelio Moscato (Pol. Lib. Cernuschese)
squadra M70: Vincenzo Imbrosci (Gsa Valsesia), Claudio Milan (Atl. Susa), Carlo Marino (Baudenasca)
squadra M75: Giuseppe Monini (Orecchiella Garfagnana), Eugenio Bocchino (Cus Torino), Sergio Deagostini (Gsa Valsesia)
squadra W35: Flavia Boglione (Atl. Saluzzo), Lara Mustat (Circolo Minerva), Angela Serena (Free-Zone)
squadra W45: Simonetta Menestrina (Atl. Trento), Marta Santamaria (Atl. Brugnera Friulintagli), Nives Carobbio (Runners Bergamo)
squadra W50: Rita Lilia Quadri (Bergamo Stars Atletica), Luigina Menean (Pol. Timaucleulis), Paola Borio (Pod. Tranese Unione Industriale)
squadra W55: Maria Giovanna Cerutti (Gsa Valsesia), Elisa Pellicioli (Atl. di Lumezzane), Daniela Bonaiti (Atl. Valle Brembana)
squadra W60: Annamaria Galbani (La Michetta), Marlene Zipperle (Asc Berg), Maria Alda Manzone (Team Marathon Torino)
squadra W65: Annamaria Vaghi (Atl. Pavese), Gianna Annita Vaccari (Atl. Lessona), Valentina Bottarelli (Atl. di Lumezzane)
squadra W70: Maria Grazia De Colle (Gs Quantin), Graziella Stefani (Baudenasca), Fiorella Fretta (Romatletica Footworks)
ARGENTO (7)
M60: Marino Portigliotti (Gsa Valsesia)
M65: Adolfo Accalai (Atl. Avis Castel S. Pietro)
M70: Claudio Milan (Atl. Susa)
W35: Lara Mustat (Circolo Minerva)
W45: Marta Santamaria (Atl. Brugnera Friulintagli)
W55: Maria Giovanna Cerutti (Gsa Valsesia)
W65: Gianna Annita Vaccari (Atl. Lessona)
BRONZO (8)
M55: Luigi Bortoluzzi (Sc Alpago)
M65: Aurelio Moscato (Pol. Lib. Cernuschese)
M70: Carlo Marino (Baudenasca)
W35: Angela Serena (Free-Zone)
W45: Nives Carobbio (Runners Bergamo)
W50: Rita Lilia Quadri (Bergamo Stars Atletica)
W60: Annamaria Galbani (La Michetta)
squadra W40: Nadia Re (Valli di Lanzo), Sabrina Viel (Gs Quantin), Anna Piazza (Gpa La Lughesina)
Campionati Mondiali Master di corsa in montagna
Susa (TO), 27-28 agosto 2016
Medagliere italiano della seconda giornata
ORO (5)
M45: Daniele De Colo (Gs Vigili del Fuoco De Vecchi Belluno)
M50: Franco Torresani (Atl. Trento)
squadra M40: Giuseppe Antonini (Atl. Paratico), Silvio Balzaretti (Atl. Monterosa Fogu Arnad), Fabio Pinelli (Stone Trail Team)
squadra M45: Daniele De Colo (Gs Vigili del Fuoco De Vecchi Belluno), Cristian Badini (Atl. Paratico), Lorenzo Trincheri (Gs Roata Chiusani)
squadra M50: Franco Torresani (Atl. Trento), Luciano Bosio (La Recastello Radici Group), Martin Obexer (Telmekom Team Südtirol)
ARGENTO (2)
M50: Luciano Bosio (La Recastello Radici Group)
squadra M35: Filippo Barizza (Atl. Dolomiti Belluno), Massimiliano Di Gioia (Atl. Palzola), Luca Malgarida (Us Malonno)
BRONZO (3)
M40: Giuseppe Antonini (Atl. Paratico)
M45: Cristian Badini (Atl. Paratico)
M50: Martin Obexer (Telmekom Team Südtirol)

RELATED ARTICLES

Most Popular