Banner alto

Banner alto

Nives Carobbio terza classificata al mondiale master di corsa in montagna

Condividi su:

Il Memorial Partigiani Stellina ha ospitato la 17ª edizione dei campionati mondiali master di corsa in montagna. A Susa (To) è andata in scena una due giorni con 27 nazioni e oltre 700 atleti che hanno gareggiato all’ombra del Rocciamelone. L’Italia si è portata a casa un totale di 45 medaglie: 25 ori, 9 argenti e 11 bronzi. Nella sfida all’interno della categoria W45 si è messa in luce la bergamasca Nives Carobbio in forza al team Runners Bergamo, salita sul terzo scalino del podio. 

ph. credit Alexposure Photography

Nives Carobbio (Runners Bergamo) – ph. credit Alexposure Photography

La medaglia che si è messa al collo durante la rassegna iridata è solo l’ultimo di una sfilza di buoni risultati ottenuti nel corso della stagione. «Mi ero ben preparata – racconta la runner che vola sia su strada che in montagna – ma purtroppo settimana scorsa ho avuto dei problemi fisici. Mal di gola, mal di testa e disturbi intestinali. Sono arrivata a Susa venerdì non in piena forma».

Malgrado le sensazioni poco incoraggianti, sabato si è presentata puntuale ai nastri di partenza dell’appuntamento mondiale. «Faceva un caldo incredibile sin dall’inizio, infatti il via è stato dato alle ore 10.00 quando il sole era già alto. 6,5 km i chilometri da affrontare, di cui i primi due su strada pianeggiante. Il dislivello si è condensato in soli 4,5 km. Un percorso tosto ed interamente esposto al sole. Nelle battute iniziali mi sono trovata quinta o sesta di categoria, piuttosto indietro quindi, perché le altre sono partite fortissimo. Non ho desistito e nel corso della salita ho cercato di aumentare l’andatura e recuperare posizioni».

Il contrattacco di Nives Carobbio funziona. Transita sotto l’arco del traguardo in terza posizione di categoria, la medaglia di bronzo è sua. «Sono contenta, è stata un’esperienza bellissima, ma non sono del tutto soddisfatta. Ripensando alla gara, avrei dovuto osare di più nel tratto pianeggiante. Devo ringraziare tutte le persone che credono in me e mi supportano». La stagione di Nives Carobbio prosegue a ritmi serrati, alternando gare vertical, corse in montagna e mezze maratone su strada.

E.B.

[smart-grid row_height=”120″ mobile_row_height=”120″ captions=”false” title=”false” share=”false”]

[/smart-grid]

Campionati Mondiali Master di corsa in montagna
Susa (TO), 27-28 agosto 2016
Medagliere italiano della prima giornata

ORO (20)
M55: Claudio Amati (Atl. Valli Bergamasche Leffe)
M60: Gian Paolo Englaro (Pol. Timaucleulis)
M65: Pierino Barbonetti (Runners Chieti)
M70: Vincenzo Imbrosci (Gsa Valsesia)
M75: Giuseppe Monini (Orecchiella Garfagnana)
W35: Flavia Boglione (Atl. Saluzzo)
W45: Simonetta Menestrina (Atl. Trento)
W65: Annamaria Vaghi (Atl. Pavese)
squadra M55: Claudio Amati (Atl. Valli Bergamasche Leffe), Luigi Bortoluzzi (Sc Alpago), Stefano Valotti (Atl. Rebo Gussago)
squadra M60: Gian Paolo Englaro (Pol. Timaucleulis), Marino Portigliotti (Gsa Valsesia), Alberto Aimar (Pod. Buschese)
squadra M65: Pierino Barbonetti (Runners Chieti), Adolfo Accalai (Atl. Avis Castel S. Pietro), Aurelio Moscato (Pol. Lib. Cernuschese)
squadra M70: Vincenzo Imbrosci (Gsa Valsesia), Claudio Milan (Atl. Susa), Carlo Marino (Baudenasca)
squadra M75: Giuseppe Monini (Orecchiella Garfagnana), Eugenio Bocchino (Cus Torino), Sergio Deagostini (Gsa Valsesia)
squadra W35: Flavia Boglione (Atl. Saluzzo), Lara Mustat (Circolo Minerva), Angela Serena (Free-Zone)
squadra W45: Simonetta Menestrina (Atl. Trento), Marta Santamaria (Atl. Brugnera Friulintagli), Nives Carobbio (Runners Bergamo)
squadra W50: Rita Lilia Quadri (Bergamo Stars Atletica), Luigina Menean (Pol. Timaucleulis), Paola Borio (Pod. Tranese Unione Industriale)
squadra W55: Maria Giovanna Cerutti (Gsa Valsesia), Elisa Pellicioli (Atl. di Lumezzane), Daniela Bonaiti (Atl. Valle Brembana)
squadra W60: Annamaria Galbani (La Michetta), Marlene Zipperle (Asc Berg), Maria Alda Manzone (Team Marathon Torino)
squadra W65: Annamaria Vaghi (Atl. Pavese), Gianna Annita Vaccari (Atl. Lessona), Valentina Bottarelli (Atl. di Lumezzane)
squadra W70: Maria Grazia De Colle (Gs Quantin), Graziella Stefani (Baudenasca), Fiorella Fretta (Romatletica Footworks)

ARGENTO (7)
M60: Marino Portigliotti (Gsa Valsesia)
M65: Adolfo Accalai (Atl. Avis Castel S. Pietro)
M70: Claudio Milan (Atl. Susa)
W35: Lara Mustat (Circolo Minerva)
W45: Marta Santamaria (Atl. Brugnera Friulintagli)
W55: Maria Giovanna Cerutti (Gsa Valsesia)
W65: Gianna Annita Vaccari (Atl. Lessona)

BRONZO (8)
M55: Luigi Bortoluzzi (Sc Alpago)
M65: Aurelio Moscato (Pol. Lib. Cernuschese)
M70: Carlo Marino (Baudenasca)
W35: Angela Serena (Free-Zone)
W45: Nives Carobbio (Runners Bergamo)
W50: Rita Lilia Quadri (Bergamo Stars Atletica)
W60: Annamaria Galbani (La Michetta)
squadra W40: Nadia Re (Valli di Lanzo), Sabrina Viel (Gs Quantin), Anna Piazza (Gpa La Lughesina)

Campionati Mondiali Master di corsa in montagna
Susa (TO), 27-28 agosto 2016
Medagliere italiano della seconda giornata

ORO (5)
M45: Daniele De Colo (Gs Vigili del Fuoco De Vecchi Belluno)
M50: Franco Torresani (Atl. Trento)
squadra M40: Giuseppe Antonini (Atl. Paratico), Silvio Balzaretti (Atl. Monterosa Fogu Arnad), Fabio Pinelli (Stone Trail Team)
squadra M45: Daniele De Colo (Gs Vigili del Fuoco De Vecchi Belluno), Cristian Badini (Atl. Paratico), Lorenzo Trincheri (Gs Roata Chiusani)
squadra M50: Franco Torresani (Atl. Trento), Luciano Bosio (La Recastello Radici Group), Martin Obexer (Telmekom Team Südtirol)

ARGENTO (2)
M50: Luciano Bosio (La Recastello Radici Group)
squadra M35: Filippo Barizza (Atl. Dolomiti Belluno), Massimiliano Di Gioia (Atl. Palzola), Luca Malgarida (Us Malonno)

BRONZO (3)
M40: Giuseppe Antonini (Atl. Paratico)
M45: Cristian Badini (Atl. Paratico)
M50: Martin Obexer (Telmekom Team Südtirol)