Banner alto

Banner alto

Oliviero Bosatelli entra nella Valetudo Skyrunning Italia, nel mirino l’Orobie Ultra Trail

Condividi su:

È stato tra le rivelazioni del 2015 nel mondo delle ultra, ed ora Oliviero Bosatelli, dopo il secondo posto all’Out e il successo all’Adamello Ultra Trail, sta per tornare alle gare, indossando una nuova divisa, quella della Valetudo Skyrunning Italia. 

oliviero-bosatelli-2016

«Ho accettato con entusiasmo di entrare nel team perché il presidente Giorgio Pesenti crede in me. Avrò inoltre l’opportunità di conoscere atleti di alto livello con alle spalle esperienze consolidate, dai quali avrò tanto da imparare».

Il primo appuntamento nel quale lo vedremo indossare un pettorale sarà The Electric Trail, corsa di 42 km e 3600 m d+ in programma il 20 marzo nella valdostana Pont Saint Martin. «Non ho ambizioni da podio – spiega il vigile del fuoco, classe 1969 – perché esco da un periodo di allenamenti modesti, dovuti a problemi infiammatori al ginocchio che mi assillano da alcuni mesi». Impegno successivo la Lavaredo Ultra Trail del 24 giugno: «La mia sarà una presenza da allievo più che da protagonista. È la sola tappa italiana del circuito mondiale di trail. Saranno presenti gli atleti più forti del mondo».

Arriverà poi il momento più atteso, internazionale ma sulle strade di casa, l’Orobie Ultra Trail («Un evento unico che fa conoscere agli italiani e a tanti stranieri il nostro stupendo territorio»), dove l’aquila Valetudo cercherà di esprimersi al massimo, forte del risultato conseguito nella prima edizione (secondo classificato alle spalle di Marco Zanchi). In vista pure un sogno nel cassetto da realizzare: «La grande avventura al Tor des Géants».

Insomma, poche gare ma di un certo peso, con una divisa nuova, lo stesso entusiasmo dello scorso anno e la voglia di dimostrare ancora tanto. Oliviero Bosatelli riparte dall’Electric Trail con la maglia Valetudo.

En.Ba.

[smart-grid row_height=”150″ mobile_row_height=”150″ captions=”false” title=”false” share=”false”]

[/smart-grid]