Banner alto

Banner alto

Oliviero Bosatelli completa la sfida della Spine Race ed entra nella top ten della leggendaria gara

Condividi su:

Impresa riuscita per Oliviero Bosatelli. Il capitano dell’E-rock team ha tagliato la finish line della Montane Spine Race nel villaggio di Kirk Yetholm, in Scozia. «L’ho desiderata, l’ho sofferta e l’ho conquistata».

foto credit Elle-Erre

Il vigile del fuoco bergamasco Oliviero Bosatelli, vincitore nel 2016 del Tor des Géants, ha completato il percorso di 429 km con un dislivello di 13.135 metri in circa 135 ore e 24 minuti (cinque giorni e 15 ore). Un tracciato durissimo, affrontato fino alla fine in compagnia di Pablo Criado Toca.

I due sono arrivati in nona e decima posizione assoluta. Queste le parole di Bosatelli all’arrivo: «Ciao a tutti, sono arrivato, per me è una cosa stupenda, perché questa gara l’avevo programmata ma doveva saltare per inconvenienti fisici, e invece all’ultimo momento ho deciso di disputarla, e con caparbietà e pazzia sono riuscito ad arrivare al traguardo. È stata davvero dura, fango e neve hanno reso difficile la nostra avanzata. Oggi, ultimo giorno, abbiamo sempre camminato sulla neve, che oscillava fra i 20 cm e il metro. Una bella esperienza che porterò sempre con me. Grazie a chi mi ha sostenuto e chi mi ha seguito!». Hanno supportato Oliviero Bosatelli nella prima sfida dell’anno Elle-Erre, Rock Experience e Scott.

Per approfondire la sua avventura leggi qui.

foto credit Elle-Erre