Banner alto

Banner alto

Orobie Vertical 2021: il 29 agosto si gareggia sul nuovo percorso all’ombra del pizzo Coca

Nel decimo anno di Orobie Vertical, la gara targata Fly-Up si rifà il look: percorso completamente diverso, poco conosciuto e decisamente selvaggio. 7,4 km e 1.116 m d+ che porteranno i runner da Valbondione al rifugio Coca passando da Salvasecca, valle della Foga e “sentiero basso”. 

orobie vertical rifugio coca
photo credit Cristian Riva

A pochi giorni dalla decima edizione di Orobie Vertical sale l’adrenalina per poter gareggiare sul nuovo percorso fra i giganti delle Orobie, a Valbondione in Alta Valle Seriana. L’appuntamento, valido come memorial Danilo Fiorina, è per domenica 29 agosto. La Fly-Up Sport di Mario Poletti è già al lavoro per sistemare il tracciato in maniera ottimale. Completamente diverso nel suo sviluppo rispetto al passato, tutto da scoprire, manterrà però le località di partenza e arrivo di sempre.

Il nuovo percorso

Decisamente inedito, il percorso di Orobie Vertical 2021 presenta uno sviluppo di 7,4 km con un dislivello positivo di 1.116 metri.

Partenza in linea dal palazzetto dello sport in centro a Valbondione, già headquarter di Orobie Skyraid il mese scorso. Si scende lungo via San Lorenzo, si attraversa il ponte sul fiume Serio e ci si trova esattamente ai piedi di pizzo Coca e Redorta. Nei pressi della rimessa degli autobus, a fianco della strada provinciale (870 m slm) all’inizio del paese, si prende il sentiero che sale nel bosco verso la baita Salvasecca. Lasciata la radura di Salvasecca sulla sinistra, si continua a salire fino a incontrare una strada forestale che si segue per un paio di tornanti. Si incontra e si supera la bella valle della Foga che scende dalle pendici del pizzo Redorta e che dà vita a una cascata affascinante e ricca di acqua. Si prosegue fino a incrociare la condotta forzata che scende dritta fino alla centrale dei Dossi.

Qui si abbandona la strada sterrata e si imbocca un ripido sentiero che per un tratto costeggia il tubo della condotta. Man mano che sale, il sentiero gradualmente si allontana dalla condotta ed esce definitivamente dalla zona boscosa. Nei pressi della località Sclapa la traccia incrocia il sentiero basso delle Orobie (Cai n° 330), uno dei più selvaggi ed aerei di tutte le prealpi Orobie. Ci si immette quindi sul 330, si supera il tratto scavato nella parete, attrezzato con la catena, e si prosegue in mezzacosta fino a trovarsi sotto al rifugio Coca. Il rifugio (1891 m slm), sede d’arrivo di Orobie Vertical, si raggiunge infine con un’ultima breve salita.

Iscrizioni e programma

Le iscrizioni sono aperte al costo 20 euro e si effettuano sul portale picosport.net. La quota comprende pacco gara, pettorale e pasta party. Per assicurarsi il pacco gara è necessario prenotare esclusivamente online, mentre gli indecisi dell’ultimo minuto potranno farlo in loco il 29 agosto. Il giorno della gara il ritrovo è fissato alle ore 8.00 al palazzetto dello sport di via Pacati a Valbondione. Alle ore 9.30 la partenza in linea. Alle ore 11.30 le premiazioni al rifugio Coca. La gara andrà affrontata in semi autosufficienza idrica e alimentare. I corridori devono munirsi di bicchiere adatto all’uso. Obbligatoria inoltre una giacca impermeabile.

Una delle gare più ‘antiche’ e autentiche di casa Fly-Up spegnerà dunque le dieci candeline presentandosi con un look tutto nuovo. Sempre al cospetto dei tremila delle Orobie.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale www.fly-up.it e alle pagine facebook Orobie Vertical e Fly-Up.