Banner alto

Banner alto

Penyagolosa: Timothy Olson e Gemma Arenas conquistano la sesta edizione della Csp

Condividi su:

Timothy Olson e Gemma Arenas nell’ambito del Penyagolosa Trail vincono la Csp, gara spagnola inserita nell’Ultra Trail World Tour. La gara è andata in scena il 22 aprile. 115 km di sviluppo e 5500 metri di dislivello positivo.

penyagolosa 2017 Foto Nacho Gimeno (2)

foto Nacho Gimeno

La sesta edizione del Csp (Pujada a peu Castelló-Sant Joan de Penyagolosa) di 115 km è iniziata alla mezzanotte del 22 aprile dall’Universitat Jaume I di Castellón. La notte era fredda, ma l’alba ha permesso di raggiungere temperature favorevoli per la gara inserita nel circuito mondiale Ultra Trail World Tour.

penyagolosa-2017-altimetria-csp

il profilo altimetrico della Csp

L’americano Timothy Olson, uno dei favoriti principali, è stato il primo a presentarsi sulla linea di arrivo. Una corsa durata 12h23’58”, precedendo Yeray Durán, secondo in 12h45’34”. Terzo Remi Queral in 12h52’51”. Nella categoria femminile, Gemma Arenas è stata leader dall’inizio alla fine. Vincitrice del MiM (63 km) nel 2016, questa è stata la sua prima partecipazione al Csp, vinto con il tempo di 15h01’19”. Secondo posto per Mercedes Pila (15h03’42”), che era entrata nell’albo d’oro l’anno scorso, e terzo per Leire Martínez (15h53’43”).

[smart-grid row_height=”120″ mobile_row_height=”120″ captions=”false” font_family=”Helvetica, Arial” title=”false”]

[/smart-grid]

Disputata anche la 19esima edizione del MiM, competizione di 63 km e 3000 metri di dislivello positivo, nella quale si sono imposti Miguel Caballero e Laia Cañes. Nuovo record femminile. La corsa è cominciata a livello del mare per terminare al Santuario di Sant Joan de Penyagolosa (1.280 m).

Miguel Caballero del team La Sportiva, campione nazionale in carica per il trail running, ha vinto con il tempo di 5h22’08”. Dietro, il suo compagno di squadra Cristóbal Adell, l’ex vincitore, che questa volta si è piazzato in seconda posizione fermando le lancette su 5h30’03”. Ivan Ortiz in 5h31’37” ha completato il podio.

[smart-grid row_height=”120″ mobile_row_height=”120″ captions=”false” font_family=”Helvetica, Arial” title=”false”]

[/smart-grid]

Nella categoria femminile Laia Cañes ha risolto un conto che era rimasto in sospeso. Dopo cinque secondi posti, il suo obiettivo era vincere. Ci è riuscita. È arrivata a Sant Joan de Penyagolosa in prima posizione e ha rotto il record di gara, che apparteneva a Rosa Guillamón dal 2006. Laia, del team SportHg Aml Sport, ha fermato il tempo su 6h09’49”. In 6h28’16” Eva María Moreda è giunta seconda. Terza Ainhoa Ostolaza in 6h37’05”.

[smart-grid row_height=”120″ mobile_row_height=”120″ captions=”false” font_family=”Helvetica, Arial” title=”false”]

[/smart-grid]

Ulteriori informazioni su www.penyagolosatrails.com. Foto © Nacho Gimeno.