fbpx
domenica, Luglio 21, 2024

Pinton e Hober vincono un Gran Premio Passo Pennes estremo

Il Gran Premio Passo Pennes 2017 passerà alla storia come gara estrema. Alla partenza le condizioni erano ancora molto buone con temperature estive. Ma poi, poco dopo che i ciclisti sono arrivati a Pennes, è arrivato un temporale fortissimo con grandine. La vittoria è andata a Cristian Pinton e Alexandra Hober.

Sarentino, 19 agosto 2017 – Ogni anno al Gran Premio Passo Pennes l’obiettivo dei ciclisti più forti è quello di restare sotto la soglia di un’ora. Ma quest’anno questo obiettivo non è stato raggiunto da nessuno dei 95 ciclisti presenti sul percorso lungo 26 chilometri con 1190 metri di dislivello in Val Sarentino. Dopo Pennes ha piovuto fortissimo e una grandinata fortissima con vento ha reso il tutto ancora più difficile. Infatti i ciclisti avevano difficoltà di rimanere sulla strada.

Il miglior tempo lo ha ottenuto Cristian Pinton. Il 33enne di Cittadella, che gareggia per la squadra Asd Team Terenzi, si è imposto in 1:05.05 ore. A cinque chilometri dal traguardo sul Passo Pennes, un gruppetto ha tentato la fuga e alla fine Pinton ha vinto con un vantaggio di 18 secondi sul beniamino locale Thomas Gschnitzer di Vipiteno (Poli. A.V.I. Bike Team). Il terzo posto è invece andato al trentino Andrea Zamboni, che gareggia per la squadra Carina – Brao Caffè. Il 35enne ha chiuso la sua gara in 1:06.16. “Non ho gareggiato spesso con condizioni meteo del genere e in teoria mi sarei dovuto ritirare. Ma ho combattuto e alla fine ho vinto. Sono ovviamente molto contento di aver vinto il Gran Premio Passo Pennes”, ha detto Pinton in occasione della premiazione.

La gara femminile è invece stata vinta dalla meranese Alexandra Hober (Athletic Club Merano). Ha percorso i 26 chilometri con 1190 metri di dislivello in 1:13.09. La Hober si è imposta con largo anticipo sulla trentina Barbara Zambotti (MG.K Vis-Somec/1:19.01). Il podio lo ha completato Claudia Bertoncini (Velo Club Maggi), terza con un tempo finale di 1:23.37. “Le condizioni erano estreme, soprattutto sugli ultimi due chilometri. Ho pedalato come una matta, ma sembrava che io fossi ferma. Avevo paura che i miei piedi non si muovono più se mi fermo per un secondo. Ma alla fine siamo arrivati tutti sani e salvi e questa e la cosa più importante”, ha raccontato Alexandra Hober.

In totale hanno partecipato 95 ciclisti al Gran Premio Passo Pennes, di cui 81 sono arrivati al traguardo. Il Trofeo Moser Bau per la squadra più forte è andata a Carina – Brao Caffè. “Oggi tutti i concorrenti possono sentirsi vincitori e allo stesso tempo eroi. Le condizioni meteo erano davvero estreme e pessime, ma i concorrenti hanno accettato anche questa sfida. Noi come organizzatori ci siamo impegnati a fare il meglio. Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare i numerosi volontari che hanno dato il massimo per organizzare l’evento al meglio. Inoltre voglio ringraziare gli sponsor. Senza il loro contributo non saremmo in grado di organizzare un evento come il Gran Premio Passo Pennes”, ha chiuso Hartmann Stamper, presidente del comitato organizzatore dell’ASC Sarntal/sezione bici. Il Gran Premio Passo Pennes è stata la quarta tappa della Südtirol.Berg.Cup.

RELATED ARTICLES

Most Popular