fbpx
martedì, Settembre 26, 2023

Piz Tri Vertical 2023: Mayr e Kipngeno stabiliscono nuovi record in montagna

Andrea Mayr e Patrick Kipngeno stabiliscono nuovi record durante il primo evento italiano della Valsir Mountain Running World Cup a Malonno, il Piz Tri Vertical 2023, mettendo in mostra il fascino della corsa in montagna. CLASSIFICA

Piz Tri Vertical 2023 Andrea Mayr cane
Piz Tri Vertical 2023 | la fuoriclasse Andrea Mayr che taglia il traguardo insieme al proprio cane | photo credit Marco Gulberti

Malonno (Bs), 15 luglio 2023 – Circa 200 atleti si sono radunati questa mattina sulla linea di partenza a Moscio (820 m) per affrontare la sfida verticale che li avrebbe condotti alla Malga Campél, situata a 1820 m di altitudine. Il Piz Tri Vertical, parte della Valsir Mountain Running World Cup 2023, ha visto delle prestazioni straordinarie da parte degli atleti maschili e femminili, culminando con i nuovi record stabiliti da Andrea Mayr e Patrick Kipngeno. L’evento si è svolto in un’atmosfera vibrante, con un pubblico entusiasta che attendeva con ansia i risultati di questi campioni della corsa in montagna.

Andrea Mayr e Patrick Kipngeno abbattono i record

Andrea Mayr e Patrick Kipngeno hanno dimostrato la loro supremazia conquistando i primi posti sul podio in questa edizione speciale del Piz Tri Vertical. Mayr, che deteneva il record precedente stabilito nel 2019, ha migliorato la sua stessa prestazione di sette secondi, tagliando il traguardo in un tempo eccezionale di 37’13”. Nel frattempo, Kipngeno ha abbattuto il precedente record di Andrea Rostan del 2022 di quasi un minuto e mezzo, fermando il cronometro a un incredibile tempo di 32’03” – una prestazione quasi da fantascienza.

La Piz Tri Vertical 2023, una competizione senza paragoni a Malonno

Le gare sia nella categoria femminile che in quella maschile della Piz Tri Vertical 2023 hanno riunito i migliori corridori del mondo, che si sono ritrovati qui dopo i recenti Campionati del Mondo a Innsbruck e le tappe del Broken Arrow (Vertical e Skyrace) e del Montemuro Vertical Run della World Cup. Malonno ha confermato la sua reputazione di patria della corsa in montagna, sottolineando l’importanza dei suoi percorsi storici, il Piz Tri e il Fletta Trail, come eventi imperdibili nella disciplina. Il Piz Tri Vertical, in particolare l’iconico tratto finale di 100 metri, ha lasciato un’impressione duratura sui partecipanti e sugli spettatori.

Battaglia appassionante nella gara femminile

La gara femminile è iniziata alle ore 9.00 del mattino, con Philaries Kisang che si è inizialmente portata in testa nella sezione più scorrevole del percorso. Andrea Mayr, la regina indiscussa dell’evento con sei vittorie consecutive, ha sapientemente aspettato il momento giusto per prendere il comando, superando Kisang al primo punto di controllo e guadagnando un vantaggio di 10 secondi. Mayr ha mantenuto e ampliato il suo margine nel corso della gara, spingendo al massimo fino alla conclusione trionfale, in cui ha abbattuto il suo stesso record con un tempo impressionante di 37’13”.

L’accoglienza alla Malga Campél è stata degna di una sette volte campionessa del mondo, con un coro fragoroso che scandiva il suo nome accompagnato dal suono dei campanacci. Da notare che Andrea Mayr è stata accompagnata lungo il percorso dal suo fedele amico a quattro zampe. La britannica Scout Adkin ha conquistato il secondo posto, come previsto, con un tempo di 38’59”, seguita da Philaries Kisang, che ha completato il podio in 39’49”. I migliori atleti hanno offerto prestazioni eccezionali, con tutti i podisti che hanno chiuso sotto i 40 minuti, tra cui la favorita del pubblico e regina del Piz Tri nel 2016, Valentina Belotti (41’53”) al sesto posto e Vivian Bonzi (42’58”) al settimo.

Piz Tri Vertical 2023
Piz Tri Vertical 2023 | la premiazione femminile | photo credit Marco Gulberti
Piz Tri Vertical 2023 Vivien Bonzi
Piz Tri Vertical 2023 | la bergamasca Vivien Bonzi | photo credit Marco Gulberti

Kipngeno regna sovrano nella gara maschile

Alle ore 9.30 del mattino è iniziata la gara maschile del Piz Tri Vertical 2023, con il colpo di pistola che ha lanciato un gruppo di 109 partecipanti determinati ad affrontare la salita verso Piz Tri sul monte di Malonno. Patrick Kipngeno, campione del mondo di uphill nel 2022 e 2023, nonché campione della World Cup 2022, non ha lasciato spazio a nessun avversario e ha dominato l’intera gara fin dai primi passi. Eleganza, potenza e ritmo lo hanno accompagnato fino alla scalata finale, in cui ha stabilito un incredibile record di 32’03”, il tempo più veloce mai registrato. Al secondo posto si è piazzato Ombogo Kiriago Philemon, compagno di squadra di Kipngeno in Runtogether, medaglia d’argento ai recenti Campionati del Mondo, con un tempo di 34’04”. Joe Steward, britannico e ottavo ai campionati del mondo, ha conquistato il terzo posto con un tempo di 34’35”.

Andrea Rostan dell’Atletica Saluzzo, detentore del record precedente, è stato il primo italiano a tagliare il traguardo, piazzandosi quarto con un tempo di 34’50”. L’intero gruppo di atleti è rimasto compatto durante tutto il percorso e all’arrivo, dimostrando la loro tenace lotta e mantenendo distacchi molto ravvicinati. Tra le altre prestazioni degne di nota, si segnalano quelle di Abraham Filimon (35’02”), Sylvain Cachard (35’18”), Andrea Elia (35’22”), Luciano Rota (35’51”), Henri Aymonod (36’01”), Tiziano Moia (36’07”) e Alex Baldaccini (36’13”).

Piz Tri Vertical 2023 Patrick Kipngeno
Piz Tri Vertical 2023 | il vincitore assoluto, il 30enne keniano Patrick Kipngeno | photo credit Marco Gulberti
Piz Tri Vertical 2023
Piz Tri Vertical 2023 | la premiazione maschile | photo credit Marco Gulberti

Una celebrazione dello sport e del divertimento

La splendida mattinata di sport e festa, la Piz Tri Vertical 2023, illuminata da un cielo sereno che incorniciava la vetta, si è conclusa alle ore 11.00 con la gara di 100 metri Verticali Junior, seguita da un festoso raduno presso la Malga Campél, dove sono state gustate le specialità locali. Le festività serali sono continuate alle ore 19.30 con il Gran Galà, durante il quale sono stati celebrati tutti i campioni delle 60 edizioni precedenti. Alle ore 21.30 si è tenuta la Cerimonia del Memoriale della Corsa in Montagna di Malonno, e per concludere in bellezza, uno spettacolo pirotecnico alle ore 22.30.

Maggiori informazioni su flettatrail.it.

RELATED ARTICLES

Most Popular