fbpx
venerdì, Settembre 30, 2022

Podone Skytrail 2021: domenica 26 settembre si corre la 4ª edizione

Podone Skytrail Nembro Filippo Bianchi
ph credit Cristian Riva

A fine settembre torna una delle manifestazioni podistiche più conosciute delle orobie bergamasche: la Podone Sky Trail, organizzata dagli atleti di corsa in montagna del Gan (Gruppo Alpinistico Nembrese) in collaborazione con il main sponsor Elle Erre. La quarta edizione prenderà il via domenica 26 settembre 2021, con un percorso da 25 km (1850 m d+).

Dopo lo stop forzato 2020 causa Covid, che ha colpito duramente la Val Seriana, c’è tanta voglia di tornare a correre sulle cime che circondano il caratteristico borgo di Nembro. Dopo la partenza gli atleti risaliranno verso Cima Podona che dà anche il nome alla gara, proseguiranno in direzione della Corna Filaressa passando per il Monte Costone, molto ripido e scenografico, che sempre mette a dura prova anche gli atleti più preparati. La discesa sarà invece caratterizzata da sentieri immersi nei boschi, che porteranno i concorrenti alla ormai conosciuta piazza Libertà, tanto cara ai nembresi.

Al femminile le prime due edizioni della Podone Skytrail sono state vinte dall’atleta lecchese Sara Rapezzi che detiene il record, mentre Chiara Galli si è aggiudicata l’edizione 2019. L’albo d’oro maschile conta invece “bergamaschi doc” come Fabio Bazzana e Fabio Bonfanti, ma anche un giovane talento come il bresciano Filippo Bianchi.

Sul portale Pico Sport sarà già possibile accaparrarsi un pettorale della gara nembrese del 26 settembre con le seguenti quote: 25 € fino al 31 agosto; 30 € fino al 22 settembre, data di chiusura iscrizioni. Il tetto massimo dei partecipanti è fissato a 300 atleti.

Ogni anno la maglia presente nel pacco gara della Podone Skytrail porta la firma di un artista ed è realizzata appositamente: «Una produzione di pregio che di volta in volta interpreta il soggetto Podone – spiega Gianluca Rota, sportivo nembrese e titolare dall’azienda Elle Erre -. Anche per l’attuale edizione, manterremo questa linea sperando di stupirvi».

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular