Banner alto

Banner alto

Ponte di Legno: Bazzana vince la vertical; Ester Scotti e Giuliano Zanga campioni italiani

22 giugno 2014, secondo giorno d’estate – A Ponte di Legno nel bresciano si sono svolti i campionati italiani di vertical kilometer per le categorie master della Federazione Italiana di Skyrunning con la presidenza di Dario Busi. Giornata baciata dal sole e rinfrescata in quota da un’arietta freschissima, sulle vette c’è la presenza ancora di molta neve. Questo km verticale era aperto anche alle categorie assolute femminili e maschili, i 53 corridori sono partiti dal Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno (1269 m) e hanno chiuso la fatica a 2269 m sul Corno d’Aola. Il percorso seguiva le piste da sci e nell’ultima parte finale gli atleti sono saliti nella dorsale del Corno d’Aola per uno sviluppo complessivo di 3,5 km.

La gara femminile è stata sempre in mano a Stephanie Jemenez team Salomon, la francese trapiantata in Italia ha vinto con il time di 44’39”, 2ª Elisa Compagnoni in 46’08” e terza la bergamasca Michela Benzoni in 46’57”, quarta Monica Pont Chafer del team Free Zone e brillante quinta la Valetudo Skyrunning Rosa Wiktoria Piejak in 50’37”, per la ragazza polacca un’altra gara da incorniciare dopo il bronzo nella skyrace di domenica scorsa a Paluzza, di rilievo le prestazioni delle due aquile rosa Ester Scotti e Bianca Balzarini.

Gara maschile vinta dal bergamasco gommato Salomon Fabio Bazzana in 37’21”, 2° Gil Pintarelli del Team Crazy 38’44”, 3° Daniele Cappelletti del team Valetudo Skyrunning Italia in 39’20”, per Daniele una buona gara nonostante il persistere del problema alla colonna vertebrale, 4° Antonio D’Alessandro in 39’36”, 5° un’altro Valetudo, Gianfranco Danesi in 40’53”, anche per Danesi una bella riconferma dopo il bronzo nell’italiano di skyrace di domenica scorsa in Carnia. Bene anche i due alfieri Valetudo Vincenzo Persico e Giacomo Rottoli. Nella categoria Juniores 1° Simone Bettega in 43’09” e 2° Roberto Baccanelli.

Questo vertical assegnava i titoli nazionali per le categorie master rosa e maschile. Per le dame il titolo over è andato all’aquila Valetudo residente a Presezzo (Bergamo) Ester Scotti, mentre nella categoria over 55 il titolo è andato in bacheca a Daria Monsorio. Per le categorie maschili i titoli sono finiti sulle spalle ad Antonio Armuzzi per gli over 45, Venanzio Compagnoni per gli over 50, Roman Thoma per gli over 55, mentre il titolo over 60 è andato a Bergamo al team Iz Skyracing per merito dell’alpinista-skyrunner Giuliano Zanga.

Giorgio Pesenti
Valetudo Skyrunning Italia