Banner alto

Banner alto

Primi big già iscritti alla Maratona del Cielo Sentiero 4 Luglio

Condividi su:

Se normalmente i grossi calibri, per una sorta di pretattica, attendono gli ultimi giorni – quando non addirittura le ultime ore – per iscriversi alle competizioni di skyrunning, ad alcuni di essi non importa nulla di farsi notare da subito. Alla Sentiero 4 Luglio SkyMarathon è il caso di Silvia Serafini, vincitrice nel 2013, e di un piccolo drappello straniero, in particolare i britannici Sam Roberts e Ross Bannermann, già della partita. Dalla Valsesia ha del resto preannunciato informalmente la sua presenza la campionissima Manu Brizio, che punta al 7° sigillo.

Maratona_del_cielo_sentiero_4_luglio_corteno_golgi_aprica_photo_credit_Giacomo_Meneghello_Clickalps.com (1)Si entra ora nelle ultime, febbrili due settimane precedenti l’evento italiano clou della stagione podistica d’alta quota nazionale, valido sia come Campionato Italiano Assoluto e Giovanile di SkyMarathon, sia come 2ª tappa delle Skyrunner Italy Series.

Le quote d’iscrizione sono popolarissime: 35 euro per la maratona e 30 euro per la gara di 22,7 km, in entrambi i casi comprensivi di pettorale, maglietta, ristori sul percorso, buono pasto, buono massaggio. I premi ammontano a ca. 15.000 euro e sono riservati ai primi venticinque uomini/dieci donne della maratona e quindici uomini/dieci donne della mezza, oltre ai primi passaggi su Cima Sèllero e all’abbassamento dei record.

Confermata la possibilità di pernottamento in palestra. C’è tempo per iscriversi fino a giovedì 2 luglio sera o al raggiungimento dei 400 nominativi.

Maratona_del_cielo_sentiero_4_luglio_corteno_golgi_aprica_photo_credit_Giacomo_Meneghello_Clickalps.com (8)MARATONA – 42 km
La partenza della maratona 2015 è da Corteno centro (950) e l’arrivo a Santìcolo (900), con dislivello di ca. 2700 m in salita e ca. 2750 m in discesa. Il percorso, da Piazza Giovanni Venturini – Medaglia d’Oro davanti al municipio, una volta attraversato il centro storico del capoluogo e l’unito nucleo di Piazza su selciato, va dapprima su un tratto di strada ondulata in asfalto, lungo almeno 1 km, poi ancora su asfalto per ca. 2 km, in salita, fino al borgo di Sant’Antonio (1127).
Da qui si continua a dx su sentiero in terra battuta e acciottolato, in salita moderata, per ulteriori ca. 2 km, fino a raggiungere il Rifugio Alpini di Campovecchio (1310), dove ha inizio il SENTIERO 4 LUGLIO vero e proprio (segnavia n. 7). C’è subito una ripida salita di ca. 1 km fino al crinale di Premàlt, poi ulteriori 2 km in pendenza meno accentuata per raggiungere, con dislivello di 700 metri complessivo, lo Zappello dell’Asino (2026). Da qui il sentiero passa di nuovo dal crinale al versante e si caratterizza, oltre che per 6 km di continui saliscendi fino alla Val Rösa, che non fanno praticamente guadagnare quota, anche per un andamento quasi sempre trasversale al versante e dunque non del tutto agevole.
A partire dall’ampio canale della Val Rösa si punta ora lungo la linea di massima pendenza e, su morene e terreno misto, si giunge dopo lunga salita a Passo Telènek (2642). Successivamente, attraverso un’impegnativa cresta, si guadagna Cima Sèllero (tetto della gara a 2744 m). Un’ardita discesa porta quindi a Passo Sèllero (2423) e poi, proseguendo per non difficili creste, tratti esposti, canalini e infine pezzi di vecchie mulattiere, passando per il Bivacco Davide (2645), si arriva al Piz Tri (2308). La discesa finale che porta a Santìcolo si snoda dapprima lungo mulattiere e sentieri, quindi su tratti di strada carrabile.

Maratona_del_cielo_sentiero_4_luglio_corteno_golgi_aprica_photo_credit_Giacomo_Meneghello_Clickalps.com (7)MEZZA MARATONA – 22,7 km
Partenza da Corteno Golgi e arrivo a Santìcolo, con un dislivello complessivo in salita di ca. 1500 m e ca. 1550 in discesa. Il percorso è lo stesso della maratona per i primi 4 km ca. A Sant’Antonio si prende a sinistra in direzione Val Brandét, dapprima su ripido acciottolato, poi su strada sterrata in leggera salita, percorrendo praticamente tutta la valle. Poco prima di Malga Casazza, in loc. Piazzale Bondone (1382) si gira di nuovo a sinistra su un bel sentiero che sale snodandosi in mezzo a boschi e pascoli, e arriva, dopo più di mille metri, al Passo Salina (2433), dove s’innesta nel SENTIERO 4 LUGLIO. Da qui il tracciato è lo stesso della maratona.

PERCORSO D’EMERGENZA
Il percorso d’emergenza è previsto per essere utilizzabile in alternativa a quello della maratona in caso di nevicata recente o per altre ragioni di sicurezza, a insindacabile giudizio del direttore di gara. Il tracciato è lo stesso della mezza maratona fino all’altezza del Ponte del Gallina (1337) in Val Brandét. Lo si attraversa e si inizia la ripida ascesa (oltre 1000 metri di dislivello), che porta prima a Malga Barbione (1958), indi a Porta di Barbione (2348). La successiva discesa reca dapprima a Malga Campadei (1918), poi a Malga Dosso (1698), indi di nuovo in salita a Malga Bàrech (1867) e infine al Piz Tri (2308), dove c’è l’innesto nel Sentiero 4 Luglio e la discesa finale fino a Santìcolo.

Info e iscrizioni su www.maratonadelcielo.it

PROGRAMMA 2015 SINTETICO
Sabato 4 luglio
14/18 Santìcolo/oratorio: ritiro materiali gara
18:30 Santìcolo/tensostruttura: briefing x Atleti e Stampa
Domenica 5 luglio
06:15 Ritrovo P.za Venturini a Córteno
06:45 Partenza gare cat. femminili
07:30 Partenza gare cat. maschili
09:10 Arrivo prima Atleta mezza a Santìcolo
11:40 Arrivo primo Atleta maratona
da 12:30 Pranzo c/o tensostruttura arrivo (10 euro per i non iscritti alle gare)
14:30 Premiazioni in tensostruttura arrivo
15:30 Tempo max al traguardo per classificarsi