fbpx
domenica, Luglio 21, 2024

“Progetto Einar”, un aiuto alla famiglia di Einar Carrara, biathleta di Serina

Fino a due anni fa Einar Carrara, biathleta di Serina (Bergamo), gareggiava nella stagione invernale e intanto, nel tempo a disposizione fuori dagli allenamenti, lavorava come giardiniere e boscaiolo. Il 10 dicembre del 2014, tagliando alcune piante nel bosco, un grosso ramo di abete gli cadde pesantemente addosso, travolgendolo e schiacciandolo a terra. La diagnosi fu gravissima: politrauma da schiacciamento. Seguirono 15 giorni di coma e poi una lenta e faticosa ripresa. Esito del trauma: colonna vertebrale spezzata e paraplegia.

einar_carrara_foto_fisi
Fisi

Il giovane biathleta non si è mai perso d’animo e sta facendo il possibile per recuperare. Gradualmente Einar Carrara ha ripreso l’uso della parola e delle funzioni cognitive, fino a conseguire la patente speciale per la guida. Attualmente è in riabilitazione a Sarnico, e a febbraio del 2017 si trasferirà in una clinica di Lione per essere inserito in un lungo programma riabilitativo. Einar ha sempre profuso un enorme impegno per recuperare ed ora spera fortemente nelle possibilà di un ulteriore miglioramento offerte dal nuovo tipo riabilitazione. Grazie alla personalità tenace e determinata, costruita anche attraverso la pratica sportiva, Einar, con il supporto della famiglia e di una sottoscrizione nata per lui, può realizzare il suo intento. Si chiama “Progetto Einar” e si pone il fine di aiutare economicamente la famiglia Carrara, già molto impegnata nella prima fase di rieducazione del giovane e che ora dovrà investire ancora di più. Pertanto si offre ai lettori la possibilità di supportare il “Progetto Einar”, e di seguito si riportano le erogazioni liberali con le relative indicazioni:

Banca Prossima Spa
Filiale territoriale: Lombardia Nord, piazza Matteotti 29 – Bergamo
IBAN: IT30P0335901600100000146012
Intestato a: Fondazione Gedama
Causale: Progetto Einar

RELATED ARTICLES

Most Popular