Banner alto

Banner alto

Sarnico Lovere Run 9ª edizione: alla scoperta del percorso

Condividi su:

Mancano poco più di due settimane alla nona edizione della Sarnico Lovere Run. Gara podistica su un percorso di 26 chilometri lungo le sponde mozzafiato del lago d’Iseo.

Sarnico Lovere Run

Un tragitto panoramico che fa dimenticare ogni fatica, non è facile spiegarne lo splendore, per farlo bisogna viverlo. Gara dal successo immutato negli anni, anche quest’anno la partecipazione si sta rivelando un successo, a poco più di due settimane dal via sono quasi 4000 già i podisti iscritti tra la gara competitiva e la non competitiva. Numero destinato a crescere ulteriormente nei prossimi giorni. Un numero davvero elevato che significa per tutta la zona un importante indotto economico per le numero attività turistiche e ricreative.

Prove tecniche effettuate, e siamo orgogliosi di confermare che da quest’anno in tutti i ristori lungo il percorso della Sarnico Lovere Run, l’acqua verrà captata direttamente dalla rete idrica grazie a Uniacque. Verrà dunque utilizzata solo acqua pubblica e zero bottiglie di plastica sulla strada grazie a 9 erogatori predisposti in concomitanza dei ristori. Verranno quindi riempiti circa 800 bicchieri al minuto con acqua pubblica e soprattutto fresca. Ovviamente previsto il ristoro anche con sali minerali e tutto verrà servito ai runner in bicchieri di carta riciclabile.

Il percorso della Sarnico Lovere

Sarnico Lovere Run

La Sarnico Lovere Run è una corsa unica nel suo genere perché si svolge sulla strada che costeggia il lago d’Iseo. Il tragitto è stato, infatti, pensato per esaltare la bellezza degli scorci lacustri della sponda bergamasca, che si susseguono rapidamente, sottolineando colori, vegetazione e fauna. Lo start della corsa è in piazza XX settembre a Sarnico, centro turistico che poggia all’estremità meridionale del lago, che ogni anno attira migliaia di appassionati di sport, natura e benessere. Un percorso piuttosto pianeggiante e veloce, adatto a qualsiasi tipo di runner; il primo paese che si incontra dopo Sarnico è Predore, da cui bene si può osservare la sponda opposta, quella bresciana, con l’approdo e il lungolago di Iseo.

Proseguendo la corsa, a catturare l’attenzione, anche Monte Isola, la più grande isola dei laghi europei che raggiunge i 600 metri di altitudine. È caratterizzata da una vegetazione tipicamente mediterranea che si ritrova anche nei bei giardini delle due piccole isole (di proprietà privata) di Loreto e San Paolo che la affiancano a Nord e a Sud. La corsa attraversa l’abitato di Tavernola bergamasca e di Riva di Solto, uno dei borghi medievali meglio conservati del Sebino. Il calore e l’accoglienza degli abitanti del luogo sono un toccasana per chi inizia ad accusare la stanchezza dei chilometri.

 

Sarnico Lovere Run

Gli ultimi chilometri, tra Castro e Lovere, stupiscono perché caratterizzati da grosse rocce a picco sul lago. L’arrivo è al porto turistico di Lovere, uno dei borghi più belli d’Italia capace di affascinare con i suoi stretti vicoli, le strade che si intrecciano all’interno, i magnifici palazzi e la sua piazza che ricorda un anfiteatro aperto sulla natura. Il colore del lago, quello del cielo e delle montagne, la direzione del vento e l’increspatura delle acque, vi stupiranno, facendo del paesaggio offerto dalla Sarnico Lovere Run, un luogo quasi incantato per tutti i 26 km di gara.

Iscrizioni ancora aperte 

Le iscrizioni sono aperte fino alle ore 24.00 del 26 aprile 2019 o al raggiungimento di 4.000 iscritti. La quota d’iscrizione, aumenterà in base al raggiungimento di una predeterminata soglia di iscritti (non su base temporale come in passato) seguendo questo schema che ad oggi vede superata la quota dei 2500 pettorali: € 37 da 2.501 a 4.000 pettorali

Lascia il tuo commento