Banner alto

Banner alto

Lagorai Cima d’Asta, confermata la gara del 6 marzo

Condividi su:

Le ultime nevicate rassicurano il Comitato Organizzatore della Scialpinistica Lagorai Cima d’Asta in programma domenica 6 marzo 2016.

lagorai-cima-d-asta-2012-skialp-lanfranchi_pedrini_ph_selvatico_colleselli

Ph. Selvatico – Colleselli

Val Malene – Conca del Tesino (TN) – «Come tutti gli organizzatori – ha detto Sergio Santuari, coordinatore del Comitato Organizzatore – abbiamo atteso queste nevicate dal profondo del cuore. Avendo la gara nel primo fine settimana di marzo non avevamo del tutto perso le speranze di vedere il Cima d’Asta ricoperto di neve, ma iniziavamo a preoccuparci. Lo scorso weekend, mentre in Tesino stava nevicando, ci siamo trovati con tutti i membri del direttivo e abbiamo dato il via libera alla regolare continuazione del programma che ci porterà al via della 26ª edizione».

Gli atleti possono perfezionare l’iscrizione sulle pagine del sito www.cimadastaskialp.com, le iscrizioni si chiuderanno sabato 5 marzo 2016 alle ore 11 o al raggiungimento di 300 atleti. Per le categorie Cadetti e Junior (gara individuale) non ci sono limiti di partecipanti. La quota d’iscrizione comprende il pranzo della domenica, il pacco gara contenente una maglietta tecnica fornita dal main sponsor Dynafit e un buono bibita offerto dal Rifugio Cima d’Asta. Entro il 20 febbraio l’iscrizione avrà un costo di euro 35 invece di euro 40 e l’organizzazione garantisce la taglia richiesta della t-shirt Dynafit. I presidenti dei vari sci club d’appartenenza dovranno inviare il modello 61 per confermare l’iscrizione dei propri atleti. La partecipazione sarà confermata dopo l’avvenuto bonifico bancario avente come causale: nome cognome, data di nascita e taglia della t-shirt.

Il percorso
Il percorso dei Senior prevede un trasferimento di due chilometri dal Campeggio di Val Malene (Pieve Tesino – TN) sino ai 1335 metri di “Pra della Regola”, dove alle 8.30 sarà dato lo start. La prima salita è di 1095 metri di dislivello positivo, sino a quota 2430 metri della Bocchetta dei Sassi, dove ci sarà il primo cambio di assetto. Seguirà una discesa di 160 metri sino a quota 2265 metri della “Busa”, da dove si metteranno nuovamente le pelli di foca per tornare a salire, passando dal Rifugio Ottone Brentari a quota di 2473 metri. Qui è posto il cancelletto orario a 2:30’ dalla partenza, al Rifugio sarà allestito un punto di ristoro.
Passato il Rifugio si sale alla cresta ovest di Cima d’Asta, al termine dello spettacolare canalino saranno messi in sicurezza alcuni tratti di cresta con delle corde fisse per arrivare fino alla vetta a 2847 metri di quota. La seconda salita ha un dislivello di 582 metri. Dalla vetta i concorrenti rimetteranno gli sci ai piedi per scendere verso Lastei dei Fiori (2630 metri di quota), dove ci sarà un altro tratto a piedi per guadagnare la Forzeletta (2680 m).
Dopo il cambio d’assetto i concorrenti scenderanno sino alla Busa dove ci sarà un altro cambio pelli per salire di 165 metri ai 2430 della Bocca dei Sassi. Giunti in questa ultima piazzola gli atleti si toglieranno le pelli per affrontare la veloce discesa che li porterà il traguardo posto del Campeggio di Val Malene con un dislivello in discesa di 1318 metri.
Gli Junior e i Cadetti affronteranno dei tracciati diversi con minor dislivello. La categoria maschile Junior gareggerà lungo undici chilometri con 1115 metri di dislivello in salita e 1338 in discesa. La partenza per tutte le categorie è fissata da Pra della Regola mentre l’arrivo sarà al Campeggio di Val Malene.
Tutti i giovani dovranno impegnarsi lungo due salite con tratto a piedi durante la seconda ascesa e altrettante discese. Per i Junior maschile il punto più alto sarà a quota 2275 metri del Boal del Passetto. Per la categoria cadetti, maschi e femmine e le ragazze junior, la lunghezza sarà di 10,5 chilometri, sempre con due salite e altrettante discese, ma dislivelli saranno minori, 915 metri in salita e 1138 metri in discesa.