Banner alto

Banner alto

Se ne è andato il cittì Raimondo Balicco

Condividi su:

La tragedia collettiva che sta colpendo in modo particolarmente intenso la provincia di Bergamo continua a mietere vittime. Ad averci lasciato, la mattina del 18 marzo, è Raimondo Balicco, storico commissario tecnico della nazionale italiana di corsa in montagna, incarico ricoperto per ben 27 anni, dal 1985 al 2012. Balicco, sindaco di Mezzoldo, è il secondo amministratore bergamasco che viene a mancare nel giro di pochi giorni.

Classe 1942, Balicco aveva 77 anni, abitava a Villa d’Almè e per il suo terzo mandato ricopriva la carica di sindaco a Mezzoldo, ruolo rivestito dal 2002 al 2012 e poi rieletto nel 2017. È stato anche assessore della Comunità Montana Valle Brembana. Come ricorda la Fidal, Balicco ha indossato da atleta la maglia della Forestale, prima di dare un contributo fondamentale allo sviluppo della corsa in montagna in Italia e nel mondo, in qualità di responsabile dei team azzurri, guidati a numerosi successi iridati ed europei. Balicco è stato uno dei massimi promotori dell’ingresso della corsa in montagna in ambito federale e ha avuto un ruolo centrale anche nella WMRA, la Federazione mondiale della disciplina, che gli aveva riconosciuto il titolo di membro onorario permanente.