fbpx
martedì, Febbraio 27, 2024

Sfumature Tricolori per Innovation Run. Domenica la gara al Kilometro Rosso

Domenica 16 aprile Kilometro Rosso, il noto campus dell’innovazione alle porte di Bergamo e ben visibile da chi si muove sull’autostrada A4, sarà protagonista di una 10 km su strada di alto profilo. La seconda edizione di Innovation Run, evento realizzato da Map Comunicazione in collaborazione con Atletica Stezzano e con Confindustria Bergamo tra i soggetti capifila del progetto, soprattutto in campo femminile ricorderà da vicino un Campionato Italiano per qualità del cast.

Innovation Run 2022
Una foto del gruppo di testa alla prima edizione di Innovation Run, anno 2022 | photo credit Cristian Riva

Al via gli atleti più forti e talentuosi

Presenze femminili da campionato italiano

Bergamo, 14 aprile 2023 – Nel campus di Kilometro Rosso, in una corsa arrivata al tutto esaurito previsto a 800 partecipanti, sono attese al via l’oro e il bronzo dei tricolori dei 10.000m in pista 2022: la detentrice della Miglior Prestazione Italiana Promesse della distanza Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino) e Gaia Colli (Cs Carabinieri), arrivate in carriera a PB sulla distanza da 32:09.54 e 33:44.90 (per la piemontese Arnaudo, pure campionessa d’Europa Under 23 a squadre di cross nel 2021 e in cerca del riscatto dopo un inverno non brillante, sulla distanza c’è pure l’argento europeo Under 23 2021 proprio sui 10.000m in pista, in una gara in cui Colli, bellunese di nascita ma bergamasca per amore, fu quarta).

Arnaudo e Colli lo scorso 11 dicembre disputarono in azzurro l’Europeo di cross a Venaria Reale (Torino) e della partita in Nazionale furono anche le due portacolori del Cus Pro Patria Milano Nicole Svetlana Reina e Maria Gorette Subano: Subano, cresciuta in Kenya, è tornata all’atletica a 30 anni correndo una 10 km in 33:55; Reina invece ha un passato da giovane prodigio, capace di vincere un titolo italiano Assoluto sui 3000m siepi a 15 anni, prima di indirizzarsi verso distanze più lunghe con i 10.000m (in pista un PB da 34:09.14) tra gli obiettivi principali.

Ad alto livello prima e poi pure dopo la maternità: è la storia di Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), tre titoli italiani Assoluti (tra 3000m siepi e 5000m) e tre presenze nella Coppa Europa dei 10.000m in carriera, di Joyce Mattagliano (Cs Esercito), ottima interprete del mezzofondo veloce alla caccia di un progresso sulla distanza (36:07 il PB), e di Sara Bottarelli (FreeZone), azzurra della corsa in montagna mamma di Chiara e Lucia (alla Innovation Run 2022, chiusa al terzo posto, uno dei primi acuti agonistici dopo la nascita della secondogenita). Da distanze più brevi approdano alla sfida Giulia Zanne (Atl. Brescia 1950), più volte azzurrina tra cross e montagna miglioratasi di recente sui 2000m, e Silvia Oggioni (Atl. Gavirate), un oro sui 5000m ai Campionati Mediterranei e una finale sui 3000m siepi agli Europei a livello Under 23. Giulia Sommi (Cus Pro Patria Milano), quarta alla Innovation Run 2022, scatterà invece con la maglia di campionessa italiana Assoluta di maratona in carica, affiancata dalla compagna di allenamenti Sara Galimberti (Bracco), in passato azzurra nel cross a livello giovanile e anch’ella mamma di una bambina: attenzione anche a Emanuela Mazzei (Urban Runners), classe 1977, scesa a 35:12 sui 10 km e sotto le due ore 40’ nella maratona. Grande curiosità per la presenza della finlandese Susanna Saapunki: sesta ai Mondiali di corsa in montagna 2022 nella prova di sola salita, vanta in carriera anche presenze in Coppa del Mondo di sci di fondo. Menzione d’onore per due atlete Master di recente protagoniste ai Mondiali invernali di Torun (Polonia): Elena Fustella (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), oro su 3000m indoor e 10 km su strada a livello W60, e Cinzia Zugnoni (Gs Csi Morbegno), argento W50 di 3000m indoor e cross.

Innovation Run 2022
Innovation Run | photo credit Cristian Riva

I top runner maschili

Si annuncia, come nel 2022, una gara molto equilibrata. In prima fila potrebbero esserci Nadir Cavagna (Fiamme Azzurre) e Marouan Razine (Cs Esercito), scesi nel 2022 a PB in pista da 28:57.61 e 29:06.23. Cavagna in carriera vanta un passato di alto profilo in montagna (nel 2014 sfiorò il bronzo iridato a livello Under 20), mentre Razine in pista ha infilato quattro tricolori Assoluti sui 5000m (oltre a un titolo italiano proprio nella 10 km su strada). A proposito di montagna, annunciato al via dagli organizzatori è Cesare Maestri (Atletica Valli Bergamasche Leffe), oggi il punto di riferimento italiano della disciplina: campione italiano delle distanze classiche ininterrottamente dal 2019, a livello individuale vanta un oro e due argenti europei e un argento mondiale (nei 10 km su strada ha un PB da 29:16). Dalla corsa in montagna è partita pure la parabola di Alain Cavagna, fratello più giovane di Nadir: un classe 2001 in grado a livello giovanile di vestire la maglia della Nazionale su ogni terreno e detentore su strada di un PB da 29:04. Cavagna il giovane gareggia per l’Atletica Valle Brembana al pari di Nicola Bonzi, un PB da 29:45.40 in pista. Da tenere d’occhio anche Michele Fontana (Cs Aeronautica), azzurro in pista e nel cross arrivato a 29:34.86 di personale sui 10.000m in pista nel 2022, oltre a Luca Magri (La Recastello Radici Group), Zohair Zahir (Virtus Lucca), Mattia Sottocornola (Atletica Lecco Colombo Costruzioni), Filippo Ba (Gav Vertova), il vincitore della Brescia Art Marathon Davide Angilella (Atletica Franciacorta Oxyburn) e l’azzurro e tricolore del triathlon Michele Sarzilla (Cus Insubria Varese Como), capace di vincere il titolo italiano sia nell’olimpico sia nello sprint. Tra quelli da seguire il fresco campione del mondo M35 di specialità Maurizio Vanotti (Atletica Paratico). Impossibile poi non citare Davide Raineri (Daunia Running), classe 1973, 50 anni da compiere il 21 maggio, a livello M45 arrivato al record mondiale sui 3000m indoor e sul miglio outdoor: sui 10 km lo scorso anno è stato capace di 31:21.

Il programma di Innovation Run

I partecipanti potranno ritirare il pettorale e il pacco gara il giorno sabato 15 aprile dalle ore 14.00 alle ore 18.00 nella zona partenza, entrando dall’Ingresso Est di Kilometro Rosso, in via Stezzano 87, Bergamo e recandosi al Gate 4. Domenica 16 aprile il ritrovo è fissato per le ore 7.00 e fino alle ore 9.00 sarà possibile ritirare pettorali e pacco gara. La partenza della gara avverrà alle ore 10.00. Verranno allestite quattro griglie. Davanti a tutti la griglia riservata ai top runner (uomini e donne). Poi la griglia 1 per chi ha un personale sui diecimila inferiore a 36’, la griglia 2 da 36’ a 45’ e la griglia tre per chi ha un tempo di 45’ e oltre. Il tempo massimo per entrare in classifica è fissato a 1h15’. Le premiazioni si svolgeranno alle ore 11.00.

Il percorso di Innovation Run

Quello della Innovation Run è un percorso velocissimo di due giri e mezzo. Si contraddistingue per i lunghissimi rettilinei che permettono di non variare mai il ritmo di gara. Lo scorso anno innumerevoli atleti hanno fatto registrare il proprio personale sui 10 km proprio in questa manifestazione.

Gli organizzatori di Innovation Run

Innovation Run è un evento realizzato da Map Comunicazione in collaborazione con Atletica Stezzano. I soggetti capofila del progetto sono: Confindustria Bergamo, Cisalfa Sport, Cornali Gioiellerie, Lodauto e Planetel. Sponsor tecnici Diadora, Pubbliarea e Named Sport. Location ospitante Kilometro Rosso Innovation District.

RELATED ARTICLES

Most Popular