Banner alto

Banner alto

Stralivigno: la corsa in alta quota giunge alla XVI edizione

Condividi su:

Sabato 25 e domenica 26 luglio 2015 la corsa è protagonista in Valtellina con la 21 chilometri Fidal, la mezza maratona non competitiva, la staffetta a coppie e la Ministralivigno. Il tracciato dell’half marathon parte in salita e per alcuni chilometri si mantiene ad un’altitudine di 2000 metri. Iscrizioni aperte.

Stralivigno_ph credits_Fabio_Borga

ph Fabio Borga

Stralivigno, l’evento podistico organizzato da A.P.T. Livigno in collaborazione con l’Associazione sportiva dilettantistica Marathon Club Alta Quota Livigno, giunge quest’anno alla 16esima edizione. Sabato 25 e domenica 26 luglio un migliaio di runner, professionisti e amatori, raggiungeranno la località valtellinese e si metteranno alla prova su un percorso misto sterrato, interamente in altura e immerso in un paesaggio mozzafiato. La ormai nota mezza maratona di corsa in montagna, gara internazionale Fidal, prenderà il via sabato 25 luglio alle ore 15.00 da Aquagranda Livigno Sport Fitness Centre, a quota 1816 metri. Il percorso parte in salita e propone continui saliscendi, raggiungendo il suo apice tra il 14esimo e il 18esimo chilometro, dove non scende mai sotto i 2000 metri di altitudine. Gli ultimi mille metri sono invece in discesa su asfalto e riconducono i runner al traguardo, in zona lago, presso Aquagranda. Oltre alla gara accreditata Federazione Italiana di Atletica Leggera, la Stralivigno affianca una corsa non competitiva – a cui i non tesserati Fidal

Panorama_Livigno_ph_credit_ Enzo_Bevilacqua

ph Enzo Bevilacqua

Possono partecipare presentando il certificato medico di idoneità agonistica all’atletica leggera rilasciato da un centro di medicina dello sport – e la staffetta a coppie, aperta a tutti i non tesserati. Pensata per gli appassionati di corsa che desiderano giocare un ruolo attivo in una grande manifestazione sportiva, ma che non hanno nelle gambe i 21 chilometri, la staffetta consente di dividere la fatica della corsa in 2 frazioni di eguale distanza (con il posizionamento del punto di cambio al km 10.5, in località Tresenda), da percorrere in un tempo massimo di 4 ore. Non può mancare, infine, l’appuntamento con la Ministralivigno, la corsa dedicata ai bambini e ai ragazzi fino ai 17 anni di età, in programma domenica 26 luglio alle ore 09.30. I giovani runner, divisi in 8 categorie, correranno lungo un percorso ad anello, con distanze che variano dai 100 metri fino ai 2 chilometri, con partenza e arrivo presso Plaza Placheda, in zona San Rocco.

APT_Livigno

Le iscrizioni on-line sono aperte sul sito stralivigno.it e chiuderanno giovedì 23 luglio 2015. La quota d’iscrizione include un ricco pacco gara (riservato ai primi 1100 iscritti) e il party finale, in programma nella serata di sabato presso Plaza Placheda. In questa occasione si terrà anche la cerimonia di premiazione della Stralivigno. Lo scorso anno, per la nona volta, il podio della Stralivigno è stato tutto keniano. Ndungu Geoffrey Gikuni (Run2Gether, Austria) è giunto al traguardo in 1 ora 12’ e 43”. Wangari Peter Chege e Surum Robert Panim hanno chiuso la gara rispettivamente al secondo e al terzo posto. Nella categoria femminile ha invece dominato al suo esordio alla corsa valtellinese la keniota Murigi Lucy Wambui che si è imposta con un arrivo in solitaria in 1 ora 20’ e 27”. Dietro di lei, la connazionale Maina Veronicah Njeri e la ceca Petra Fasungova. Una curiosità: il runner più anziano iscritto alla gara nella passata edizione è stato Luca Vignali, classe 1934, e la più anziana, Angela Sileci, classe 1945.