martedì, Luglio 5, 2022

Stramilano Half Marathon: 49ª edizione a Dickson Simba Nyakundi e Giovanna Epis

Dopo due anni di stop, oltre 6000 atleti hanno preso parte alla mezza maratona che ha visto Dickson Simba Nyakundi tagliare il traguardo dopo 1h03’47”. Tra le donne vittoria conquistata da Giovanna Epis in 1h11’46”

Un clima quasi estivo ha fatto da cornice alla 49ª edizione della Stramilano Half Marathon, la mezza maratona fra le più veloci e competitive al mondo. Sono stati più di 6000 gli atleti, italiani e internazionali, che quest’anno hanno percorso i 21,097 km partendo da Piazza Castello alle ore 10.00 al tradizionale colpo di cannone.

Per la competizione maschile, domina Dickson Simba Nyakundi che ha tagliato il traguardo in 1h03’47”, seguito da Kipkorir Birir (1h04’23”) e da Ishmael Chelanga Kalale (1h04”57’’). Quarto Peter Mwaniki Njeru, quinto Maritim Philimon Kipkorir. I primi cinque classificati sono atleti keniani. Primo italiano, sesto, Salvatore Gambino (1h08”24”).

In campo femminile l’Italia la fa da padrone con la vittoria di Giovanna Epis (1h11’46”) che riporta il nostro Paese sul gradino più alto del podio, non accadeva dal 2012. Il secondo gradino del podio è stato occupato da Fraida Hassanatte (1h16’10”) e terzo posto ad Aurora Bado (1h16’25”), figlia della maratoneta azzurra Ornella Ferrara.

stramilano
photo credit Giancarlo Colombo

Nata nel 1976, la Stramilano Agonistica è una gara ufficiale del calendario Fidal, Federazione Italiana di Atletica Leggera, e si avvale del sistema di rilevazione dei tempi Tds, chip riconosciuto dall’Iaaf, International Association of Athletics Federation, per l’omologazione di eventuali record mondiali. Il percorso è certificato da misuratori Iaaf e il tempo ufficiale è attestato dalla Federazione Italiana Cronometristi.

Milano in festa per la 49esima edizione della Stramilano, la corsa non competitiva più famosa d’Italia, dopo due anni di stop

La vita riprende e Milano festeggia. In un clima estivo, allegro e di fair play, sono circa 55.000 i partecipanti alla 49esima edizione della Stramilano, che è finalmente tornata ad animare le strade del capoluogo lombardo, dopo due anni di stop a causa dell’emergenza sanitaria.

Il tradizionale colpo del Cannone Storico del Reggimento Artiglieria a Cavallo e il suono delle trombe della Fanfara dei Bersaglieri, alle 8.30 in punto, ha svegliato Milano, dando inizio alla Stramilano dei 50.000, la non competitiva che si svolge sul classico percorso pianeggiante di 10 km, nelle vie più caratteristiche della città fino all’Arena Civica.
Uomini, donne, scolaresche, gruppi e club hanno corso o camminato, diffondendo quello spirito di festa, di amicizia, di collaborazione e di solidarietà che solo lo sport sa trasmettere.

stramilano

Alle 9.30 sono partiti i piccoli runner della Stramilanina, la mini gara di 5 km, accompagnati da genitori, nonni, amici, maestri e maestre. Tutti, tra la timidezza di qualcuno e l’entusiasmo di altri, incoraggiati da uno snack e da un succo di frutta ai punti di ristoro, tutti ben attrezzati, hanno tagliato il traguardo dell’Arena Civica Gianni Brera dove li attendevano giochi e divertimento.

L’Arena Civica ha, infine, riunito nei suoi grandi prati tutti i runner delle tre gare per momenti di ristoro, divertimento e spettacolo con l’esibizione acrobatica dei Paracadutisti del Centro Sportivo Carabinieri che si sono lanciati, atterrando sul campo dell’Arena. tra l’entusiasmo e lo stupore dei partecipanti.

Come ogni anno, la Stramilano però è stata anche sinonimo di socializzazione, aggregazione e solidarietà, sostenendo diverse associazioni, fra cui: Abio, assistenza ai bambini ospedalizzati; Associazione Aiuto ai Giovani Diabetici, aiuto ai genitori di figli con diabete; Africa e Sport, Il centro clinico Nemo, patologie neuromuscolari; Fabula, assistenza ai bambini autistici; Le Gocce, associazione che si occupa di aiutare bambini diversamente abili; Fondazione Human Age Institute, fondazione per l’inclusione lavorativa e City Angels, gli angeli della strada che aiutano senzatetto e cittadini bisognosi.

Ad assicurare il successo della manifestazione anche quest’anno è stato il Comitato Organizzatore della Stramilano che opera con il Patronato di Regione Lombardia, il Patrocinio del Comune di Milano, con World Athletics, Fidal e Coni, con il contributo di Banco Bpm, Esselunga e Diadora come main sponsor, e con il supporto di altre importanti aziende.

Sul palco delle istituzioni sono stati presenti: Martina Riva, Assessore allo Sport, al Turismo e alle Politiche Giovanili del Comune di Milano, Alan Christian Rizzi, Sottosegretario con delega ai Rapporti con le Delegazioni Internazionali, Regione Lombardia, e Antonio Rossi, Sottosegretario con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, Regione Lombardia.

Per il riassunto della giornata e per seguire i momenti più significativi della Stramilano 2022: la pagina Facebook (http://www.facebook.com/Stramilano, il canale video (www.youtube.com/Stramilanopeople) e il sito www.stramilano.it.

RELATED ARTICLES

Most Popular