Banner alto

Banner alto

I top runner al via della But Formazza

Condividi su:

Una spettacolare cavalcata sulle Alpi Lepontine, tra le meraviglie della Valle Formazza, con ben quattro differenti tracciati.

BUT Bettelmatt Ultra Trail 2017 foto di Paolo Sartori

Dal punto di vista agonistico si aspetta una bella lotta, nella BT, tra Riccardo Montani (numero 156), vincitore nel 2018 e quest’anno 1^ nella Doppia W 60, nell’Amalfi Ultra Trail e all’Ultra Trail del Mugello, nonché terzo al Monterosa Skymarathon (in coppia con Luca Carrara) e al Trofeo Monte Chaberton, e Riccardo Borgialli (135), vincitore della 50 km nel 2017 e quest’anno già trionfatore alla Valle Intrasca (in coppia con Ornati), al Trail del Motty al Madeira Island Ultra Trail 42 km e alla Grand Bucc Race. Attenzione anche a Stefano Cerlini (173) e Fabio Montanari (16, terzo nel 2018 nella BR). Dopo il 3^ posto del 2018 sarà di nuovo al via di BT anche Giulia Torresi (80), così come la “Regina dei Ghiacci”, Laura Trentani (72), quest’anno vincitrice della Yukon Arctic Ultra. Al via anche la vincitrice del Circuito VCO Top Race 2018 Federica Schiavini (193), spesso nelle prime posizioni in Formazza.

Una delle atlete più in forma del momento, Simona Lo Cane (726), sarà al via di Bettelmatt Skyrace, ma dovrà vedersela con la vera protagonista di questo inizio di stagione, Monica Moia (748), vincitrice del Barro Trail 11 km, del Lagoni Trail, dell’Orna Trail, della Valle Intrasca (proprio con Simona Lo Cane) e della Grand Bucc Skyrace; saranno al via anche la svizzera Elena Vanzini (610), Claudia Cartini (638) e Sanda Opayets (788), rispettivamente 2^, 3^ e 4^ lo scorso anno. Attenzione anche a Martina Gioco (787). Tra gli uomini dovrebbe essere al via il vincitore delle ultime edizioni Cristian Minoggio, reduce dalla vittoria al Trofeo Chaberton e da uno straordinario successo (in coppia con Alberto Comazzi) alla Pierre Menta Ete; occhio anche a Norman Cerini (780) e Matteo Fodrini (784).

Cercherà invece di ripetersi, dopo la vittoria del 2018, Daniela Bergamaschi (1122) nella Bettelmatt Race, ma dovrà vedersela con Arianna Matli (1325), quest’anno già prima nel Trail del Motty; occhio anche a Lara Crivelli (1344) e Chiara Cerlini (1346); in campo maschile tra i favoriti Michele Grossi (1300), 2^ lo scorso anno, Mauro Bernardini (1349) e Mauro Stoppini (1366).

Come già annunciato i tre percorsi principali della But sono stati modificati a causa della neve e ora presentano queste caratteristiche: BT 51,3 km e 3330 m D+-; BSR 33,2 km e 2665 m D+-; BR 17,5 km e 880 m D+-. I passaggi più spettacolari sono comunque rimasti, e se ne sono aggiunti altri.

Lascia il tuo commento