Banner alto

Banner alto

Trail degli Altipiani: 570 atleti al via. Fabio Di Giacomo e Melissa Paganelli conquistano la 61 km

Condividi su:

Le ‘alte terre’ della Val Gandino e di Clusone unite da un filo rosso che tocca i paesi, le cime e i rifugi. Un percorso ‘breve’ di 31 km e 1700 m di dislivello positivo e un ‘lungo’ di 61 km e 3400 metri up con cima Coppi sul pizzo Formico. Il Trail degli Altipiani, alla seconda edizione, ha richiamato complessivamente 570 iscritti. La prova di long distance è stata vinta da Fabio Di Giacomo e, al femminile, da Melissa Paganelli, che è andata a bissare il risultato dello scorso anno. Nella corta successo di Alessandro Noris e Giulia Zanotti. CLASSIFICA

Fabio Di Giacomo nelle prime fasi di gara | ph. Alessio Gualdi

Combattuta la gara maschile, dove fino al km 25 erano in testa Matteo Longhi e Fabio Di Giacomo. Attardati di una decina di minuti inseguivano Fabio Bonfanti e Carlo Salvetti. Nella discesa verso Clusone, Salvetti ha rotto gli indugi lasciandosi dietro Bonfanti (giornata no per il vincitore della prima edizione) e andando a raggiungere i due battistrada. Si formava così, nel tratto pianeggiate, un terzetto al comando. La situazione si modificava ancora lungo la salita di 10 km.

Salvetti ha accelerato di nuovo, portandosi davanti – questa volta da solo – per 8 km. Negli ultimi due km di salita, culminanti in vetta al pizzo Formico, si è fatto sotto Fabio Di Giacomo, che ha raggiunto per primo il gpm. In discesa Salvetti ha recuperato il distacco ma Di Giacomo ha forzato l’andatura. Al rifugio Parafulmine il varesino era solo al comando, con Salvetti che inseguiva a 5 minuti.

Nella lunga discesa verso il traguardo posto nel centro di Casnigo Fabio Di Giacomo (Eolo Team) non ha mai rallentato ed è andato a cogliere la vittoria con il crono finale di 6h01’10”. Carlo Salvetti (Erock Team) ha concluso in seconda posizione con il finish time di 6h06’45”. Matteo Longhi (Gav Vertova), pur arretrato e passato a un certo punto in quarta posizione, non ha mai mollato, guadagnandosi così il terzo posto di giornata in 6h21’25”. Nella top ten Stefano Radaelli, Luca Picinali, Giuseppe Biava, Stefano Aquilini, Denny Epis, Loris Bonzi e Mirko Grassi. Resiste il record di Bonfanti: 6h00’05”.

Melissa Paganelli vince migliorando il proprio tempo | ph. Alessio Gualdi

La favorita per la gara femminile era lei: Melissa Paganelli (team Scott | Atl. Castel Rozzone). Replicando il successo ottenuto lo scorso anno, la boxeur volante non ha deluso i pronostici. Nonostante una storta che l’ha fatta soffrire negli ultimi 10 km, ha migliorato di oltre 22 minuti il suo tempo del 2017. 7h26’29” il nuovo tempo da battere nelle donne. Seconda Beatriz Pella Liliana (Fo’ di Pe) in 8h43’38” e terza Chiara Berera (Carvico Skyrunning) in 8h55’29”.

Curiosità. Anche Oliviero Bosatelli ha corso il Trail degli Altipiani, ma fuori gara, essendo partito un’ora dopo il via ufficiale per motivi di lavoro. Il capitano dell’Erock Team ha finito il giro in 6h15′. Un modo, il suo, per essere comunque presente alla gara di casa.

Gara di 31 km