Banner alto

Banner alto

Trail Monte Soglio, le novità dell’undicesima edizione

Condividi su:

Ci sono novità per l’11ª edizione del Trail del Monte Soglio. Forno Canavese (TO) ospiterà la gara il 25 maggio 2019. Oltre a valere per il PiemonTrail Challenge 2019, darà punti di qualificazione per l’Ultra Trail du Mont Blanc.

La gara canavesana ha stretto un accordo con il rifugio Alpe Soglia, consentendo il passaggio della gara nei pressi di questo avamposto montano, dove sarà posizionato il ristoro fino allo scorso anno posto alla cima del Monte Soglio. Questo cambiamento rende la gara un pizzico più impegnativa, portando il Gir Lung a superare seppur di poco i 71 km e 4.900 metri annunciati precedentemente. La scelta si rivela importante anche sul piano della sicurezza, in quanto in caso di maltempo il rifugio potrà offrire riparo ai trailer intenzionati a fermarsi.

Dal rifugio i concorrenti prenderanno un nuovo sentiero per ritrovare al suo termine il percorso standard. Ricordiamo che oltre al Gir Lung sono previsti anche il Gir Curt di circa 36 km, anche questo interessato dal nuovo innesto e il Gir Vulei, inalterato, di 16 km per 900 metri.

L’epicentro della manifestazione sarà la zona delle scuole di via Aldo Moro a Forno Canavese, da dove la gara lunga prenderà il via alle ore 6.00, il percorso medio alle 8.00 mentre la prova più breve scatterà alle 17.00. Iscrizioni al costo rispettivamente di 65, 40 e 20 euro in base al percorso scelto. Le iscrizioni si chiuderanno il 19 maggio o al raggiungimento degli 800 iscritti.

Gli organizzatori del Trail del Monte Soglio hanno predisposto alcune soluzioni logistiche per chi viene da fuori. Senza dover versare nulla oltre la quota d’iscrizione si potrà pernottare presso la palestra comunale, altrimenti sono stati presi accordi con alcune strutture del luogo, il cui elenco è pubblicato sul sito della manifestazione. Un’occasione in più per abbinare al fascino della corsa anche quello di un luogo che ha molto da offrire, dal Mulino Val alla Cappella di San Bernardo, risalente al Quattrocento, solo per fare due esempi.