Banner alto

Banner alto

Valle Intrasca Skyrace, ecco le novità della 44esima edizione

Condividi su:

Valle Intrasca Skyrace: cambia il nome, due gare, entrambe a coppie. Il primo aprile l’apertura delle iscrizioni dell’evento organizzato dal Cai Verbano in programma il 3 giugno.

ph Mauro Ferrari

La Maratona della Valle Intrasca cambia nome, diventa Valle Intrasca Skyrace, e propone solo gare a coppie. Queste, in estrema sintesi, le principali novità della 44ª edizione. Se il nome è mutato, non cambieranno certo le emozioni della corsa in montagna a coppie che si disputerà sul percorso lanciato nel 2014, in occasione della 40ª edizione, con partenza e arrivo nel salotto buono di Verbania Intra, piazza Ranzoni; il tracciato di 35,030 km per un dislivello totale, positivo e negativo, di 1.634 m, come nelle ultime 2 edizioni laureerà i campioni italiani assoluti di skyrace a coppie, sotto l’egida della Federazione Italiana Skyrunning; la Valle Intrasca Skyrace farà poi ancora parte del circuito Vco Top Race.

L’altra grande novità dell’edizione 2018 sarà la Mezza Valle Intrasca, da 16,9 km per 353 km di dislivello positivo e negativo, che per la prima volta sarà a coppie e diventerà ancor più una sorta di prova propedeutica per la partecipazione alla prova più lunga. L’impegno del Cai Verbano è quello di ripetere il grande successo dello scorso anno, quando furono ben 329 le coppie iscritte alla Maratona. Come tradizione, inoltre, il Cai Verbano, in occasione della Maratona, allestirà una serie di eventi tutti dedicati alla montagna sulle rive del Lago Maggiore.

Si svolgeranno quindi nel primo week end di giugno, come da tradizione: la Pica da Legn per portare al lago le emozioni delle terre alte, Intravventura, il 2 giugno, un pomeriggio di giochi avventurosi aperto a tutti i bambini di Verbania nella cornice della piazza San Vittore, e durante il quale si terrà la tradizionale Sgambettata, e alla sera l’apericena della Valle Intrasca, per festeggiare assieme l’arrivo della bella stagione con buon cibo e musica dal vivo e prepararsi alle emozioni della gara del giorno dopo.