fbpx
domenica, Luglio 21, 2024

Valtellina Wine Trail a Luca Del Pero ed Elisa Desco

“Standing ovation per una memorabile 10ª edizione”. La quinta volta di Elisa Desco, la seconda di Luca Del Pero. I due campioni del team Scarpa hanno dato spettacolo nella gara principe del Valtellina Wine Trail 2023 tagliando in solitaria il traguardo di piazza Garibaldi a Sondrio. Nella Half Marathon tutti dietro Sara Willhoit e Daniel Antonioli. – CLASSIFICA

Valtellina Wine Trail 2023 Luca Del Pero
Valtellina Wine Trail 2023

Valtellina Wine Trail 2023

Gara 42 km

Tra i volti più sorridenti vi erano sicuramente quelli di Luca Del Pero ed Elisa Desco, re e regina sulla distanza principe da 42 km partita alle 10 dal centro di Tirano. Il lariano, dopo il successo dello scorso anno, ha concesso il bis, con una cavalcata trionfale che lo ha portato a tagliare il traguardo di piazza Garibaldi in 3h15’30”. Alle sue spalle, staccato di poco più di 4’, il giovane Andrea Rota, che fino a metà gara ha battagliato con l’altro lecchese Mattia Gianola, poi giunto 5°. A chiudere il podio Francesco Nicola, in 3h23’51, seguito da Francesco Cucco.

Nella gara femminile Elisa Desco entra nella storia di questa gara vincendola per la quinta volta in dieci edizioni. Per lei un finish time di 4h00’34’. Alle sue spalle l’azzurra di trail Camilla Spagnol in 4h08’3”. A chiudere il podio le lacrime di gioia di una strabiliante Alice Testini, che stupisce tutti, forse anche se stessa, chiudendo la sua gara in 4h10’00”. Completano la top five 2023 la campionessa basca Maite Maiora Elizondo e la tedesca Anne Kesselring.

Half Trail

Alle 11 un lunghissimo serpentone di 1248 atleti è partito da Chiuro con il terzetto composto da Daniel Antonioli, Alessandro Rossi e Harry Holmes che si sono subito messi in evidenza. Per loro non c’è stato spazio alle distrazioni, perché è stata battaglia fino all’ultimo km, con l’esperto Antonioli ad avere la meglio su uno scatenato Massimiliano De Bernardi, che sul finale ha saputo rimontare fino alla seconda piazza. Per loro tempo finale di 1h32’53” e 1h33’50”. Medaglia di bronzo per il malenco Alessandro Rossi, staccato di 1’35”, che conferma di essere una delle promesse della disciplina. Al femminile ha vinto l’internazionalità con la britannica Sarah Willhoit, in 1h44’17”, che incide il suo nome sull’etichetta della 21. Podio completato dalla rientrante Barbara Bani in 1h51’38” e la vincitrice dello scorso anno Gaia Bertolini in 1h55’24”.

Sassella Trail

Sempre alle 10 è stato dato il via alla Sassella Trail, la “sorellina” della VWT con i suoi 13 km che però non lasciano un attimo di respiro con i suoi continui saliscendi e cambi di ritmo. Qui, ad imporsi, sono stati Lorenzo Beltrami ed Elisa Sortini, entrambi alla loro prima partecipazione sulla distanza più breve: per l’atleta di Mandello Del Lario crono finale di 58’49”, con il giovanissimo spagnolo Marcos Villamuera in seconda piazza (59’33”). Medaglia di bronzo per il locale Francesco Della Torre in 1h03’43”. Nella gara donne Elisa Sortini conferma i pronostici della vigilia e fa sua la Sassella Trail in 1h07’43”, mentre la sua compagna di squadra Elisa Compagnoni agguanta il secondo posto in 1h09’36”. Terza piazza per la chiavennasca Sveva Della Pedrina in 1h14’03”.

10 candeline spente in un soffio dalla carica degli oltre 3700 atleti. La Valtellina Wine Trail, sponsored by Salumificio Rigamonti, ha festeggiato il suo decennale con l’ennesimo record di partecipanti e soprattutto con l’entusiasmo di chi ha tagliato il traguardo tra le due ali di folla di piazza Garibaldi. Il mix sport, enogastronomia promozione del territorio si conferma vincente, per un evento che non finisce mai di stupire. E a testimoniarlo sono i tanti sorrisi di chi è giunto all’arrivo dopo una cavalcata sotto il cielo terso tra i filari della mezza costa retica e le cantine in cui matura il pregiato nebbiolo.

Al traguardo di Sondrio sono giunti anche i 15 equipaggiamenti delle joëlette, che si sono così mescolati, come in una grande famiglia, al resto dei concorrenti, per godere a pieno dell’atmosfera di festa che, da 10 anni a questa parte, si respira durante le prime settimane di novembre. Considerando studenti, giovani e gare competitive, la Valtellina Wine Trail, ha totalizzato 4350 concorrenti. Numeri incredibili per un evento che non finisce mai di stupire. Ma se la Valtellina Wine Trail ha saputo maturare, come il buon vino di cui ne fa da “testimonial”, è soprattutto grazie al sostegno dei numerosi sponsor, in primis Salumificio Rigamonti, gli sponsor tecnici Scarpa e Crazy, i main sponsor Banca Popolare di Sondrio, Consorzio di Tutela dei Vini di Valtellina e Schena Generali, i tanti sostenitori e, in particolare, i volontari, oltre 400, che offrono instancabilmente il loro sostegno anno dopo anno.

Un grande ringraziamento al Comune di Sondrio, Camera di Commercio, BIM, Provincia di Sondrio, Comunità Montana Valtellina di Sondrio e di Tirano e tutti i Comuni attraversati. L’evento è patrocinato da Regione Lombardia.

LE DICHIARAZIONI:

LUCA DEL PERO, 42 KM: «E’ stata dura anche quest’anno e sono davvero felice di aver vinto la seconda volta qui, anche perché nelle ultime gare non mi sentivo al massimo della condizione e la stanchezza di questa lunga stagione si è fatta sentire. Sono però riuscito a fare la differenza al 25^km, staccando Andrea Rota e Mattia Gianola che mi hanno dato filo da torcere. Dedico questa mia vittoria alla mia famiglia, alla mia ragazza e a tutti coloro che mi sostengono».

ELISA DESCO, 42 KM: «Oggi ho corso con il cuore e la passione. Non potevo chiedere di più, anche perché negli ultimi 10 km ho iniziato ad accusare i segnali di una stanchezza dovuta alla mancanza di km nelle gambe. È stata dura, ma sono davvero felice di essere un’altra volta qui».

DANIEL ANTONIOLI, 21 KM: «Sono riuscito a mascherare la stanchezza giocando d’esperienza. I miei avversari mi hanno dato filo da torcere, ma è andata bene. Sul finale ho dovuto difendermi da un grande Massimiliano che sul finale ha fatto una gran rimonta».

SARAH WILLHOIT, 21 KM: «E’ la prima volta per me qui in Valtellina, ed è impossibile non rimanerne affascinati. È una gara semplicemente incredibile. Ammetto che è stato davvero difficile non farsi distrarre dagli scenari spettacolari di questa vallata. Mi sono divertita un sacco ed è stata una grande soddisfazione».

LORENZO BELTRAMI, 13 KM: «Questa è una gara bellissima, nervosa fin dall’inizio. È stata una gara tirata fin da subito, con Marcos che ha imposto un ritmo davvero alto. Poi sono riuscito a staccarlo e ad avere la meglio. Secondo me è il tracciato più bello in assoluto».

ELISA SORTINI, 13 KM: «E’ la gara più breve, ma credo la più dura. I continui sali-scendi non lasciano un attimo di respiro. Sono contenta di come sia andata, anche se ho accusato un po’ di stanchezza dopo l’8^ km per la mancanza di allenamento dopo un periodo un po’ difficile. Correre la Valtellina Wine Trail è sempre una garanzia».

RELATED ARTICLES

Most Popular