Banner alto

Banner alto

Maguet e Dewalle vincono l’oro nel Vertical degli Europei di Skyrunning

Condividi su:
Nadir Maguet

É medaglia d’oro per l’italiano Nadir Maguet al Vertical. © @jsaragossa

Il valdostano Nadir Maguet e la francese Christel Dewalle vincono l’oro nel Vertical dei Campionati Europei di Skyrunning 2019. Bognanco è una località piemontese nota per la sua acqua minerale e per le terme, ma oggi l’acqua è venuta dall’alto sotto forma di pioggia battente che ha inzuppato atleti e spettatori, aggiungendo difficoltà alla prova.

Le parole dei campioni

Nadir Maguet ha commentato: “Per me questa gara ha un significato speciale. Non ho corso per un mese per un infortunio al ginocchio e non sapevo come sarebbe andata. Oggi ho avuto la conferma che speravo, la medaglia d’oro, e ho anche battuto il mio record dello scorso anno”. L’argento è andato allo svizzero Martin Anthamatten, mentre il bronzo allo spagnolo Jan Margarit.

Martin Anthamattern

Lo svizzero Martin Anthamatten verso la sua medaglia d’argento. © @jsaragossa

Christel Dewalle, già campionessa europea di Vertical nel 2017, ha dichiarato: “Sono contentissima di questa gara, era importante per me quest’anno. Mi è piaciuto molto il percorso, anche se non mi aspettavo che fosse così duro e che avrei dovuto dare proprio tutto. Sono soddisfatta del risultato perché il livello della competizione era molto alto”. Il podio femminile è stato completato da un’altra francese Jessica Pardin, argento, e dalla svizzera Victoria Kreuzer, bronzo.

Classifica per nazioni

Oggi è stata una grande giornata per Francia e Svizzera, con due podi a testa. Dopo due gare, Ultra e Vertical, la classifica provvisoria vede la Spagna in testa con 572 punti, l’Italia in seconda piazza con 468 e la Repubblica Ceca terza con 338.

Victoria Kreuzer

Victoria Kreuzer ha ottenuto un bronzo per la Svizzera. © @jsaragossa

La gara – record battuti

Il Vertical Terme di Bognanco ha preso il via dal cortile delle terme a 665 m di quota con atleti cronometrati individualmente, partenze ogni 30”, gli élite a partire per ultimi. Il percorso sale per 3,4 km con 1.100 m di dislivello positivo, arrivando a 1.765 m di quota. Il tracciato si snoda soprattutto attraverso ripidi boschi, con la pioggia a rendere il tutto ancora più scivoloso. Ognuno ha il suo stile di corsa, ma più diventa ripido, più diventa difficile correre. Non è solo una questione di stile, ma di sofferenza… nonostante le condizioni non ottimali entrambi i record sono stati battuti.

Un totale di 137 atleti da 20 Paesi hanno partecipato ai campionati, 17 delle quali rappresentate da Team Ufficiali.

E le medaglie vanno a…

Maguet Dewalle

Le medaglie d’oro, il valdostano Nadir Maguet e la francese Christel Dewalle. © @jsaragossa

Uomini

Oro: Nadir Maguet (ITA) – 37’28”
Argento: Martin Anthamatten (SUI) – 38’41”
Bronzo: Jan Margarit (ESP) – 38’56”

Donne

Oro: Christel Dewalle (FRA) – 43’16”
Argento: Jessica Pardin (FRA) – 44’54”
Bronzo: Victoria Kreuzer (SUI) – 45’48”

Jan Margarit

Jan Margarit ha portato a casa un bronzo per la Spagna…nella pioggia. © @jsaragossa

 

Sky – la gara decisiva

Dopo un giorno di riposo e relax alle terme di Bognanco, sabato 7 settembre è il turno della International Veia Skyrace. Con un percorso di 31 km e 2.600 m di dislivello positivo su sentieri, creste, morene e corde fisse, questa gara di vero skyrunning arriva a 2.450 m di quota, dove i 4.000 svizzeri coperti di neve dominano lo skyline. I record maschile e femminile sono stati stabiliti nella scorsa edizione in 3h00’09 e 3h23’27” rispettivamente. La Sky deciderà anche i titoli di Combinata.

Titoli – come sono assegnati

Titoli individuali, nazionali e di combinata sono in palio e assegnano 27 medaglie tra le tre discipline.

Il titolo di Combinata si basa sui migliori risultati dei primi tre uomini e prime tre donne nel Vertical e nella Sky.

I Titoli Nazionali sono basati sui quattro migliori risultati, almeno uno per sesso, fatti segnare dai membri dei team ufficiali in ogni gara.

Dopo l’Ultra di domenica, la classifica per Paesi ha la Spagna in testa con 336 punti; Italia 318; Repubblica Ceca 246; Portogallo 198; Austria 146.

Lascia il tuo commento