fbpx
venerdì, Dicembre 2, 2022

Vigevano: domenica la 15ª edizione della Scarpadoro

Si alza ufficialmente il sipario sulla 15ª Scarpadoro in programma domenica 27 marzo a Vigevano. Dopo l’edizione contingentata del 2021, la manifestazione torna a disputarsi nel suo format tradizionale, con gare su tre distanze: la mezza maratona competitiva e le due non competitive di 5 e 10 km. La half marathon Fidal quest’anno è valida come campionato provinciale di Pavia.

Sono più di mille ad oggi gli iscritti complessivi alla Scarpadoro di Vigevano, con le iscrizioni online che restano aperte fino a venerdì 25 marzo, mentre sabato il villaggio Scarpadoro si aprirà allo stadio comunale Dante Merlo dalle ore 14 alle ore 19 e domenica dalle ore 7.30. Ricordiamo che la manifestazione ha numeri contingentati: mille nella mezza maratona, 500 nella 10 chilometri e 300 quelli della 5 chilometri.

Il percorso

Confermato il tradizionale percorso della Scarpadoro, che si snoda nel centro storico di Vigevano con i suggestivi passaggi nel Castello Sforzesco, Strada Coperta e piazza Ducale, per poi proseguire in aperta campagna e nel Parco del Ticino, su strade chiuse al traffico e paesaggi verdi. L’orario di partenza della mezza maratona è previsto alle ore 9.15, mentre quello delle non competitive alle 9.30 circa. L’inno di Mameli, suonato prima della partenza, sarà intonato dal cantante e runner Marco Clerici.

Pacco gara e medaglia

Gli atleti iscritti alla mezza maratona riceveranno in omaggio la t-shirt ufficiale in tessuto tecnico fornita dal negozio di Fox Sport e la medaglia ricordo, uno dei gadget più apprezzati dagli atleti, proprio perché ne attesta la partecipazione e suggella l’impresa. Purtroppo, le normative anti Covid non permettono ancora di poterla mettere direttamente al collo degli atleti, ma di farla trovare nel sacchetto ristoro.

medaglia finisher scarpadoro vigevano 2022
Medaglia tonda del diametro di 60 mm, in lega di zama e prodotta dalla ditta Dal Mas, che riprende sul fronte il logo della manifestazione, con Mr. Scarpadoro che corre sorridente tra cupole, torri e campanili di Piazza Ducale; sul retro la tanto agognata scritta Finisher

Ristori

I ristori sul percorso offriranno solo acqua, poiché non è ammesso cibo sfuso. Non saranno invece allestiti gli spugnaggi, perché non consentiti da protocollo Fidal. Il ristoro finale verrà consegnato al traguardo singolarmente ad ogni atleta all’interno di un sacchetto, assieme alla medaglia di partecipazione, una bottiglietta d’acqua, una crostatina della pasticceria Villani e frutta Conad. Non è prevista quest’anno la risottata finale.

Premiazioni

Verranno premiati i primi 3 uomini e le prime 3 donne dell’ordine d’arrivo generale della mezza maratona, il primo uomo e la prima donna delle due non competitive con trofei, vini pregiati dell’enoteca Giaccheroe confezioni riso della Tenuta Drovanti. Verranno assegnati premi anche a tutti i vincitori di categoria della half marathon.

Mascherina e distanziamento

La mascherina dovrà essere indossata nelle aree comuni e in partenza. Gli atleti potranno levarsi la mascherina dopo 500 metri dall’avvio e re-indossarla subito dopo il traguardo.

vigevano scarpadoro

La famiglia della Scarpadoro

La Scarpadoro è organizzata dall’Atletica Vigevano in collaborazione con il Comune di Vigevano e patrocinata da Regione Lombardia, Parco Lombardo del Ticino, Coni Pavia, Fidal e Pool Vigevano Sport. Sotto il coordinamento della Polizia Locale, saranno impiegati sul percorso oltre 200 volontari che, oltre a salvaguardare la chiusura delle strade e il passaggio degli atleti, organizzeranno i 3 punti di ristoro. I volontari del gruppo sportivo Garlaschese presidieranno le strade vicine allo stadio comunale Dante Merlo e le vie del centro storico, il gruppo Escape Team e l’associazione Sorrisi con il Cuore gestiranno i tre punti di ristoro sul percorso e presidieranno alcune vie del centro. Il gruppo comunale della Protezione Civile di Vigevano sarà impiegato nei punti più trafficati come la nuova tangenziale del IV Lotto, viale Montegrappa e corso Ugo La Malfa. Non mancherà il preziosissimo contributo degli Alpini, impegnati sul percorso, mentre la gestione di tutti i servizi pre e post gara sarà gestita dall’Atletica Vigevano. Il servizio di primo soccorso sarà gestito della Croce Rossa in collaborazione con la Croce Verde. Sul tracciato, infine, un gruppo di ciclisti sarà impegnato sul percorso per scortare il gruppo di testa, gli inseguitori e il gruppo degli ultimi.

Come nasce la Scarpadoro

Scarpadoro è un brand ideato da Atletica Vigevano e nato nel 1980 con una gara di livello internazionale di 8 km, la cui prima edizione fu vinta da Sebastian Coe, l’attuale presidente della Federazione Mondiale di Atletica Leggera, e che negli anni vide la partecipazione dei più importanti mezzofondisti al mondo. Nel 2006, la gara si trasformò in una mezza maratona aperta a tutti, un evento non più d’élite ma di massa, affiancata da corse più brevi in un clima di grande festa per la città.

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular