Banner alto

Banner alto

Una disgrazia mette in secondo piano le vittorie di Mair e Kessler all’11a Brixen Dolomiten Marathon

Con due nuovi vincitori sabato è andato in scena il rinomato evento podistico con partenza da Bressanone (Bz) Il campione locale Helmuth Mair dell’Sg Eisacktal si è affermato in campo maschile in 3h50’41”, mentre in campo femminile la meranese Julia Kessler ha battuto la concorrenza in 4h25’58”. Tutto questo, però, è passato in secondo piano quando nel pomeriggio si è saputo che un partecipante, un 62enne locale, ha avuto un infarto durante la gara ed è successivamente deceduto.

Helmuth Mair Brixen Dolomiten Marathon
Ph credit hkMedia

Il partecipante aveva preso parte a una staffetta di quattro persone. All’altezza della vecchia Rossalm l’atleta altoatesino si è accasciato all’improvviso. Poco dopo hanno raggiunto il posto degli altri partecipanti, tra i quali anche un medico d’emergenza e sono iniziate subito le manovre salvavita. Poco dopo sono arrivati sul posto i soccorritori e infine anche l’elicottero Pelikan 2 dell’elisoccorso. Purtroppo, però, non c’è stato più nulla da fare per l’atleta.

«Siamo profondamente scossi ed esterrefatti da questa disgrazia. Il nostro pensiero va ai famigliari e agli amici del deceduto, ai quali facciamo le nostre sentite condoglianze», hanno affermato scioccati gli organizzatori dell’Asv Brixen Dolomiten Marathon, che hanno immediatamente annullato la premiazione in programma alle ore 18.

Una vittoria alla decima partecipazione per Mair

Dal punto di vista sportivo, la Brixen Dolomiten Marathon è iniziata puntualmente alle ore 7.30, con delle condizioni perfette per la corsa, un sole accompagnato da temperature gradevoli, davanti al Duomo di Bressanone è iniziata la gara. Rapidamente Martin Griesser (Mules) e Helmuth Mair (Millan) si sono staccati dal resto dei partecipanti e sono passati per primi al “Talblick”, ma sono Marco Menegardi (provincia di Brescia), l’austriaco Theo Lothode e Chris Walther (Algovia), sono rimasti alle loro calcagna.

A Eores, dopo 19,2 chilometri, Mair è passato tutto solo in testa. Da quel momento in poi nulla è più cambiato fino al traguardo. Poco dopo le 11.20, Helmuth Mair si è affermato come vincitore dell’11a Brixen Dolomiten Marathon. Ha percorso i 42,195 chilometri per un dislivello di 2450 metri in 3h50’41”. In seconda posizione si sono classificati, a parimerito, Benjamin Eisendle e Martin Griesser, che hanno raggiunto il traguardo 8’45” minuti dopo Mair. Il quarto posto, invece, è andato al venostano Ludwig Andres, mentre il pluricampione italiano dei 100 km, Menegardi, si è dovuto accontentare della quinta piazza.

Julia Kessler in testa dall’inizio alla fine

In campo femminile Julia Kessler è stata protagonista dalla partenza all’arrivo. Se dopo un quarto di percorso la 28enne di Merano aveva mezzo minuto di vantaggio su Edeltraud Thaler (Lana), a Eores i minuti di vantaggio sulla bavarese Susanne Zahlauer, che nel frattempo aveva superato Thaler, sono diventati 3’12”. Kessler ha raggiunto il traguardo in 4h25’58”, con un distacco finale superiore ai 14 minuti.In seconda posizione si è classificata Susanne Zahlauer e ha completato il podio Edeltraud Thaler (cinque vittorie all’evento, dal 2011 a 2015). Jana Steger dell’Sg Eisacktal e la slovena Nika Colnar Hrastar sono arrivate in quarta e quinta posizione.

La Brixen Dolomiten Marathon poteva essere corsa anche in staffette di due o quattro frazionisti. La coppia più veloce è stata la staffetta “D’Schuchi Buam”, composta da Simon e Hannes Schuchardt, arrivata al traguardo in 4h11’36”. Il quartetto migliore è stato “Die Seitenstecher” composto da Aaron Messner, David Seeber, Matthias Portner e Patrick Lanziner, che ha corso la maratona in 4h05’16”.

Rabensteiner primo al Dolomites UltraTrail assieme a Favretto

Oltre alla classica maratona, gli organizzatori hanno proposto anche il Dolomites UltraTrail. In questa gara si è affermato il team composto da Alexander Rabensteiner e Ivan Favretto, dato per favorito alla vigilia dell’evento. I due hanno percorso gli oltre 71 chilometri di percorso, con ca. 4000 metri di dislivello, in 8h32’47”. Rabensteiner aveva vinto anche nel 2019, alla prima edizione del Dolomites Ultra Trail. Con 40’22” minuti di distacco dai primi, si sono classificati secondi Matteo Pigoni e Gianluca Galeati, mentre il team Marco De Salvador/Luca Ambrosini è salito sul terzo gradino del podio (9h15’38”).

Si è aggiudicato il LadiniaTrail (29 km/1852 m D+) il badiota Luca Pescollderungg in 2h40’51”, seguito dal trentino Francesco Baldessari (2h55’28”) e da Toni Steiner di Lasa (2h56’42”). In campo femminile si è affermata la ceca Veronika Siebeltova, al traguardo in 3h27’38” con due minuti di vantaggio su Christine Griessmair di Predoi. Ha completato il podio Priska Gasser dell’Sg Eisacktal (3h32’49”).

Alla sua prima edizione, la Villnöss Dolomiten Run è stata vinta da Luca Clara. L’atleta dell’Asv Gherdeina Runners ha percorso i 22 chilometri con 385 metri di dislivello in salita e 1070 in discesa in 1h26’30”. Alle sue spalle si sono classificati Christian Lang (San Sigismondo 1h29’07”) e il campione di Funes Maximilian Profanter (1h36’29”). Tra le atlete partecipanti si è affermata Vivien Senn di Lazfons (1h52’06”), che ha preceduto Verena Lamprecht (team Renon 1h57’16”) e Natalie Mitterrutzner (Bressanone 2h04’24”).

Brixen Dolomiten Marathon 2021 le classifiche

Maschile:
1. Helmuth Mair ITA/SG Eisacktal 3:50.41
2. Benjamin Eisendle ITA/LV ASV Freienfeld 3:59.26
2. Martin Griesser ITA/LV ASV Freienfeld 3:59.26
4. Ludwig Andres ITA/ASV Rennerclub Vinschgau 4:01.41
5. Marco Menegardi ITA/Atletica Paratico 4:04.19

Femminile:
1. Julia Kessler ITA 4:25.58
2. Susanne Zahlauer GER/Bayronman 4:40.22
3. Edeltraud Thaler ITA/Telmekom Team Südtirol 4:43.46
4. Jana Steger ITAZ/SG Eisacktal 4:48.32
5. Nika Colnar Hrastar SLO/Novo Mesto 4.51.07

Staffette da 4:
1. Die Seitenstecher (Aaron Messner/ David Seeber/ Matthias Portner/ Patrick Lanziner) 4:05.16
2. Die Gummibierbande (Felix Thaler/ Matthias Strickner/ Harald Gasser/ Manuel Profanter) 4:35.10
3. Die Büffelherde (Alex Fischer/ Stefan Fischer/ Gabriel Ellemund/ Marvin Lechl) 4:37.53

Staffette da 2:
1. D’Schuchi Buabm (Simon Schuchardt/ Hannes Schuchardt) 4:11.36
2. Vier Beine für ein Halleluja (Konrad Eisenstecken/ Martin Hofer) 4:13.16
3. Die Dampfenden Lokführer (Karl Lercher/ Ulrich Cloche) 4:25.50

Dolomites UltraTrail:
1. Ivan Favretto/Alexander Rabensteiner 8:32.47
2. Matteo Pigoni/Gianluca Galeati 9:13.09
3. Marco De Salvador/Luca Ambrosini 9:15.39

LadiniaTrail, maschile:
1. Luca Pescollderungg ITA/Saysky Team 2:40.51
2. Francesco Baldessari ITA/Atletica Trento 2:55.28
3. Toni Steiner ITA/Rennerclub Vinschgau 2:56.42
4. Luigi Rota ITA/Atletica Franciacorta 2:58.18
5. Krystian Zahraj CZE/TJ Slezan Frydek-Mistek 3:03.30

LadiniaTrail, femminile:
1. Veronika Siebeltova CZE/TJ Slezan Frydek-Mistek 3:27.38
2. Christine Griessmair ITA/ASV Prettau 3:29.39
3. Priska Gasser ITA/SG Eisacktal 3:32.49
4. Sandra Saitner GER/Laufclub Tölzer Land 3:34.20
5. Franzsika Schneider GER/Selbstläufer SV Altenahr

Villnöss Dolomiten Run, maschile:
1. Luca Clara ITA/ASV Gherdeina Runners 1:26.30
2. Christian Lang ITA/SK Rückenwind 1:29.07
3. Maximilian Profanter ITA/ASV Villnöss 1:36.29
4. Andreas Obexer ITA/LC Pustertal 1:39.34
5. Dario Steinacher ITA/WF Mechanik 1:40.23

Villnöss Dolomiten Run, femminile:
1. Vivien Senn ITA/SG Eisacktal 1:52.06
2. Verena Lamprecht ITA/Ritten Sport Run Team 1:57.16
3. Natalie Mitterrutzner ITA 2:04.24
4. Chiara Clara ITA/ASV Gherdeina Runners 2:06.30
5. Tiziana Nodari ITA/kino Mana 2:13.39