Banner alto

Banner alto

Walter Manser e Francesca Canepa vincono la 120 km di Utlo

Più di 1900 atleti hanno partecipato alla Vibram Ultra Trail del Lago d’Orta, gara internazionale ad Omegna, Lago d’Orta e Maggiore. I risultati e le prime impressioni della gara di ultra trail tra le più importanti d’Italia. Qui la classifica.

cano-fotosports

Erano le ore 23:00 di venerdì 20 ottobre quando, al conto alla rovescia dello speaker, più di 300 corridori professionisti e non sono partiti per vincere la distanza di 120 Km tra Omegna, il monte Mottarone e le montagne che circondano il lago d’Orta. Oltre la gara più impegnativa, altre 4 distanze da 82, 58, 34 e 17 km, hanno visto atleti da tutto il mondo partecipare a Utlo. L’evento è oramai diventato l’appuntamento di trail running tra i più importanti d’Italia con presenze da 64 provincie di 20 regioni oltre riscuotere sempre più successo all’estero. E’ stata infatti importante la presenza di oltre 400 stranieri provenienti da 5 continenti.

Tre giorni, favoriti dal bel tempo e temperature non troppo elevate, hanno accolto più di 1900 partecipanti, determinati a vincere distanze ragguardevoli lungo i sentieri e le strade delle montagne che fanno da cornice al Lago d’Orta. Percorsi ben segnati e tecnici che hanno messo in difficoltà diversi atleti. Questo però non ha fermato la stragrande maggioranza dei partecipanti che sono arrivati al traguardo, stanchi, ma felici di aver provato le proprie capacità oltre vissuto il clima sportivo e di condivisione sia in gara che nel village di Utlo.

Utlo si chiude con una grande partecipazione di pubblico, di appassionati, oltre l’immancabile presenza dei cittadini di Omegna e dintorni, le istituzioni e il supporto degli sponsor Vibram, Scott, Eolo, Menabrea e Sbs. Utlo tornerà nel 2018 con altre grandi novità.

Classifica 120 km
E’ lo svizzero Walter Manser, del team Fitness Appenzell il primo a tagliare il traguardo ad Omegna, dopo 120 Km, con un tempo di 14 ore e 55 minuti staccando l’atleta di casa Giulio Ornati di oltre mezz’ora. Ornati, del Team Salomon, forse per una caduta occorsa nella prima parte di gara, ha chiuso la sua corsa in 15 ore e 33 minuti. Terzo posto per il francese Remi Berchet del Team Scott France con 16 ore e 2 minuti. Quarto posto per l’italiano Roberto Mastrotto del team Vicenza Marathon che completa la sua impresa con 16 minuti e 18 secondi. Nella classifica assoluta donne, Francesca Canepa vince il primo posto, nonostante la rottura dei bastoncini e un piede dolente, il 15esimo in assoluto. Anna Biasin (19 ore e 31 minuti) vince il secondo posto seguita dall’inglese Zoe Salt (20 ore e 41 minuti). Quarto posto all’olandese Kim Mulder (20 ore e 59 minuti).

Classifica 82 Km
La gara di 82 Km ha visto il tedesco Johannes Klein del team Adidas Terrex vincere con un tempo di 9 ore e 42 minuti seguito a 5 minuti di distanza da Carlo Salvetti di Erock Team, il francese Alban Berson con 10 ore e 6 minuti e Matthieu Girard della Trailers Verbier St. Bernard con 10 ore e 20 minuti. Rachael Campbell, Gran Bretagna conquista il podio con un tempo di 12 ore e 35 minuti seguita a 37 minuti di distanza dalla ceca Andre Vlasakova (12 ore e 47minuti). Terzo posto nuovamente assegnato alla Gran Bretagna con Amy Sophie Grant (13 ore e 1 minuto) seguita dalla svizzera Dusch Kerstin (13 ore e 12 minuti).

Classifica 57 Km
La 57 Km ha visto Riccardo Borgialli, atleta di casa, del Bergteam Salomon tagliare il traguardo con un tempo di 5 ore e 54 minuti subito seguito da Roberto Delorenzi del Team Vibram e Stefano Rinaldi del Team Eolo con rispettivamente 5 ore e 59 minuti e 6 ore e 3 minuti. Delorenzi e Rinaldi non si sono aggiudicati il primo e secondo posto purtroppo per un breve errore nel seguire percorso che gli è costato minuti preziosi. Quarto posto per Stefano Radaelli che chiude con 6 ore e 20 minuti. Per il team Vibram, title sponsor della manifestazione oltre Delorenzi, troviamo al quinto posto Marco Zanchi che termina la gara con in un tempo di 6 ore e 21 minuti. La svedese Sofe Strömberg con un tempo di 7 ore e 12 minuti porta a casa il podio della classifca femminile seguita con un distacco di oltre un’ora da Lisa Borzani (8 ore e 18 minuti), Ferrari Francesca (8 ore e 20 minuti) e la tedesca Susanna Hempel (8 ore e 20 minuti 55 secondi).

Classifica 34 Km
Lo svizzero Matteo Ceresa, Team Salomon Performance sport, chiude la gara di 38 Km con un tempo di 3 ore e 41 minuti seguito a poca distanza dal francese Tomas Rozé, team Avoc, con 3 ore e 45 minuti, Riccardo Montani, Ossola Skyrunning con 3 ore e 50 min e Ivan Beltrami del G.S. Valstrona con 3 ore e 51 minuti. Per le donne, la tedesca Susi Lell è prima assoluta con un tempo di 4 ore e 5 minuti, seguita da Katia Figini (4 ore e 28 minuti), Agnese Valz (4 ore e 31 minuti) e Alice Pedroni (4 ore e 35 minuti).

Classifica 17 Km
La gara da 17 km, partita la domenica mattina, vede al primo posto Matteo Spreafco con un tempo di 1 ora e 23 minuti, seguito da Gianluca Cola (1 ora e 25 minuti) e subito dopo, a 7 secondi di distacco da Paolo Ferrigato. Per le donne Lara Mustat chiude la gara con un tempo di 1 ora e 43 minuti seguita a distanza di un minuto da Sanda Opayets e Teresa Caimi con un tempo di 1 ora e 45 minuti.