Banner alto

Banner alto

William Boffelli inaugura col botto la stagione delle pelli

Condividi su:

Il ghiacciaio del Presena ha ospitato il primo atto della stagione di scialpinismo con un doppio appuntamento spalmato sul sabato e la domenica. Si è cominciato con il Trofeo Crazy Idea (tappa iniziale del Crazy Skialp Tour) riservato alle categorie espoir, senior e master, e si è proseguito con l’Adamello Ski Raid Junior valido come Memorial Fabio Stedile, gara a coppie per i giovani scialpinisti. In evidenza, sabato, il bergamasco William Boffelli, trionfante tra gli espoir.

William_Boffelli_2014_Adamello_Crazy_skialpIl Trofeo Crazy è stato dominato dal valtellinese dell’Esercito Robert Antonioli, che ha anticipato Filippo Beccari e Tadei Pivk. Completano la top ten Davide Pierantoni, Daniele Cappelletti, William Boffelli, Luca Faifer, Ivan Antiga, Ivo Zulian e Andrea Panizza. Sesto, dunque, è giunto il bergamasco William Boffelli dello Sci Club Roncobello. Un risultato che corrisponde alla vittoria nella categoria espoir. Anche Norman Gusmini (Sci Club Gromo) sale sul podio della medesima categoria, terzo classificato. In campo femminile assolo della bellunese del Team Crazy Martina Valmassoi, seconda Katia Tomatis e terza Laura Besseghini. Seguono Corinna Ghirardi e Federica Osler.

«Sabato 29 novembre ho iniziato la stagione di sci alpinismo al Passo del Tonale – commenta William Boffelli – con il trofeo Crazy Idea. Le condizioni erano ottime con temperature gradevoli, una spessa coltre di neve fresca caduta nella notte e tanto sole a fare da cornice a un atmosfera fantastica. Il percorso della competizione si svolgeva su un anello da ripetere due volte, che comprendeva anche un breve tratto a piedi, per un totale di 900 metri di dislivello sviluppati su 4 salite».

William_Boffelli_skialp«La gara – prosegue Boffelli – è andata molto bene e ho concluso con un sesto posto assoluto e un primo posto di categoria, risultato che va al di là delle mie aspettative, anche se in fondo ci contavo visto che sto attraversando un buon momento di forma. È stato un buon test di inizio stagione anche se è ancora prematuro trarne indicazioni utili, visto che è solo la prima di una lunga serie di gare alla quale molti si sono presentati solo per rimettere gli sci dopo la stagione estiva senza particolari velleità di classifica. Un plauso va agli organizzatori della manifestazione che hanno saputo allestire uno spettacolare percorso di competizione e anche una bella festa nel dopo gara». Il prossimo appuntamento? «I campionati italiani assoluti sprint vertical e staffetta, il 12 13 e 14 dicembre a Vermiglio. Saranno sicuramente un valido banco di prova per il proseguimento della stagione».

Classifica Trofeo Crazy:
Qui la classifica generale.
Qui la classifica per categorie.

wwww.adamelloskiraid.com