Banner alto

Banner alto

World Athletics si impegna per un mondo più pulito, green ed equo

Condividi su:

World Athletics ha lanciato la sua strategia di sostenibilità, che ha l’obiettivo centrale di rendere l’organizzazione carbon neutral entro il 2030. La strategia affronta questioni globali che minacciano la qualità della nostra vita. Usa il potere dello sport e dell’atletica leggera per creare un migliore mondo per le comunità. 

© Philippe Fitte

L’organizzazione abbraccerà i principi e le pratiche di sostenibilità all’interno delle sue operazioni, delle Federazioni affiliate e dell’organizzazione dei futuri eventi della World Athletics Series. La strategia decennale è progettata per offrire vantaggi tangibili in termini di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Tra i suoi impegni, World Athletics ridurrà la sua produzione di carbonio del dieci percento ogni anno. Passerà quest’anno al 100 percento di energia rinnovabile presso la sua sede, introdurrà un codice di approvvigionamento sostenibile e una politica di viaggio e svilupperà guide sulle migliori pratiche per le sue 214 Federazioni affiliate e i suoi organizzatori di eventi.

La strategia è divisa in sei pilastri, ognuno dei quali contiene azioni e obiettivi che l’organizzazione deve perseguire. Alcuni dei componenti chiave sono:

Leadership nella sostenibilità

  • Produrre guide sulle migliori pratiche per le federazioni affiliate e gli organizzatori di eventi della World Athletics Series
  • Incorporare principi di sostenibilità nei programmi di autorizzazione e licenza
  • Allineare e integrare gli obiettivi di sostenibilità negli accordi di partenariato
  • Identificare e coinvolgere i nostri partner nel programma di sostenibilità

Produzione e consumo sostenibili

  • Presso la sede, passa al 100 percento di energia rinnovabile
  • Attuare un sistema completo di gestione dei rifiuti mirato alla riduzione e al riutilizzo
  • Incorporare appalti responsabili per tutte le attività di atletica mondiale e gli eventi omologati

Cambiamenti climatici e carbonio

  • Ridurre l’impronta di carbonio del 10% ogni anno per raggiungere l’obiettivo della neutralità del carbonio entro il 2030
  • Attuare una politica di viaggio sostenibile che riduca i viaggi e sviluppi la capacità e competenze locali
  • Impegno di tutti gli eventi omologati per obiettivi di neutralità carbonica

Ambiente locale e qualità dell’aria

  • Lavorare con i partner, stabilire zone a bassa emissione attorno alle arene di atletica leggera
  • Massimizzare l’impatto economico locale sugli eventi supportando le imprese locali
  • Sviluppare un kit di strumenti per migliorare la qualità dell’aria
  • Obiettivi di qualità dell’aria da comprendere, fissare e monitorare per proteggere corridori e atleti
  • Le emissioni di qualità dell’aria devono essere incluse nelle dotazioni e negli standard locali

Uguaglianza globale

  • Tutte le aree geografiche hanno percorsi di opportunità riconosciuti per entrambi i sessi in tutte le professioni dell’atletica leggera tra atleti, allenatori, funzionari tecnici, amministratori
  • Sviluppare la capacità di genere con seminari annuali sulla leadership femminile condotti in tutte le aree

Diversità, accessibilità e benessere

  • Proteggi il benessere degli atleti con controlli sanitari di base standardizzati per tutti gli atleti prima di gareggiare in eventi internazionali.
  • Garantire che la sede centrale e le altre strutture siano completamente accessibili
  • Garantire una forza lavoro diversificata e un trattamento equo del personale e di coloro che lavorano ai nostri eventi e per i nostri fornitori e partner

Il presidente della World Athletics Sebastian Coe ha affermato che per l’organizzazione è importante rivolgersi alle generazioni future e impegnarsi per un domani migliore. «Nel mondo moderno, è diventato evidente che i nostri atleti e fan si aspettano che assumiamo un ruolo di leadership in questioni che riguardano il mondo in generale e le loro comunità. La sostenibilità è una delle grandi sfide globali. Vogliamo fare la nostra parte per rendere questo un mondo migliore e contribuire a un futuro più pulito, più verde, più equo per tutti. Abbiamo iniziato su questa strada un paio di anni fa, quando ci siamo impegnati a sostenere la campagna globale per migliorare la qualità dell’aria e abbiamo iniziato a installare monitor di qualità dell’aria negli stadi di tutto il mondo, ma è tempo per noi di fare di più e sono felice di lanciare questa tabella di marcia per la nostra organizzazione e il nostro sport nel prossimo decennio. Abbiamo già spuntato un elemento dalla lista, passando quest’anno al 100 percento di energia rinnovabile presso la nostra sede e la nostra ambizione è quella di essere leader nell’organizzazione di eventi sostenibili mentre andiamo avanti».