Banner alto

Banner alto

Zegama: il trionfo di Stian Angermund e Maite Maiora in terra basca

Condividi su:

Seconda gara Sky Classic delle Migu Run Skyrunner World Series 2017, la Zegama Aizkorri incorona Stian Angermund (3h45’08”) e Maite Maiora (4h34’27”), entrambi fanno segnare il nuovo record.

[smart-grid row_height=”180″ mobile_row_height=”180″ font_family=”Helvetica, Arial” title=”false”]

[/smart-grid]

Il norvegese Stian Angermund ha vinto la sedicesima edizione della Zegama-Aizkorri Mendi Maratoia in 3h45’08” rompendo il primato che dal 2014 apparteneva a Kilian Jornet. Secondo classificato Marco De Gasperi in 3h48’20”, terzo Marc Lauenstein in 3h53’26”. In ambito femminile trionfo di Maite Maiora che abbatte il record di Manu Brizio chiudendo in 4h34’27”, seconda piazza per Silvia Rampazzo in 4h37’17” e terza Sheila Avilés in 4h43’24”.

È stato un weekend da record nella seconda gara Sky Classic della Migu Run Skyrunner World Series nei Paesi Baschi spagnoli. Sarà un giorno da ricordare, perché i record maschile e femminile sono stati polverizzati nella 16° edizione della Zegama-Aizkorri. Un mix di temperature basse, livello alto e tantissimi talenti in campo sono stati gli ingredienti che hanno visto il norvegese Stian Angermund chiudere in 3h45’05” e la spagnola Maite Maiora in 4h34’27”. Angermund ha dimostrato ancora una volta di dominare sia nel VK sia nella Sky Classic, dopo la vittoria di venerdì nella terza prova del Vertical Kilometer World Circuit. Essendo detentore del titolo di campione del mondo di combinata, ha reso evidente di eccellere in questa doppia sfida.

L’italiano Marco De Gasperi, dopo aver annunciato che questa sarebbe stata la sua ultima gara, ha tagliato il traguardo al secondo posto in 3h48’19”, solo 3” al di sopra del precedente record di Kilian Jornet. Lo svizzero Marc Lauenstein è scivolato dal secondo posto del 2016 al terzo, ma ha migliorato il proprio personale di ben sei minuti, fermando il cronometro a 3h53’20”. Un elettrizzato Angermund ha esclamato “È stata la gara più pazza e fantastica che abbia mai fatto. La gente mi ha dato così tanta energia al Sancti Spiritu, una cosa che non avevo mai vissuto prima. Adoro Zegama”.

Stian Angermund e Maite Maiora. ©Quim Farrero / SWS

“Non mi sono concentrato sul record. Penso che le condizioni fossero molto buone oggi, quindi non ero sicuro di essere più veloce del record. Gli ultimi 12 km sono stati pesantissimi. Ero pronto a stendermi. Ero così felice ma anche esausto, troppo stanco per pensare, per stare in piedi. È così stato fantastico che non sarà l’ultima volta che sarò qui. Tornerò!” ha aggiunto. Maiora, come Angermund, detiene il titolo di combinata ed è una veterana della corsa, avendovi preso parte già quattro volte. Finalmente è riuscita ad agguantare la vittoria ed ha battuto il record stabilito da Emanuela Brizio nel lontano 2009 di quasi di quattro minuti. Seconda, anche lei al di sotto del tempo record, l’italiana Silvia Rampazzo in 4h37’17” e terza la spagnola Sheila Avilés in 4h43’24”. “Ero concentratissima, ho cercato di stare sempre calma,” ha commentato Maiora. “Ci ho lavorato per mesi e oggi l’ho messo in pratica.”

“Vincere qui è una grandissima emozione, è tutto così speciale, un vero sogno. Una delle ragioni per cui faccio questo sport è per Zegama. Il sogno è diventato realtà. Pensavo che il record fosse impossibile. Mi sono allenata qui a Zegama molte volte e sapevo di poter stare sotto le cinque ore, ma non fare il record. Sapevo di essere in forma e sapevo che se avessi tenuto un buon ritmo, pochi sarebbero potuti stare con me, quindi mi sono concentrata su quello.”

Una delle gare più popolari sulla scena internazionale, la Zegama-Aizkorri è nel calendario delle Skyrunner World Series dal 2004. I 42 km di gara con 5.472 m di durissima salita e discesa, attraggono tantissimi atleti. La popolarità della gara è dovuta anche al grandissimo entusiasmo e al supporto dato dalle persone locali che si allineano a migliaia lungo il percorso applaudendo ognuno dei 500 partecipanti.

Risultati Zegama-Aizkorri
Uomini
1. Stian Angermund-Vik (NOR) – 3h45’05”
2. Marco De Gasperi (ITA) – 3h48’19”
3. Marc Lauenstein (SUI) – 3h53’20”
4. Aritz Egea (ESP) – 3h55’41”
5. Adrien Michaud (FRA) – 3h56’33”

Donne
1. Maite Maiora (ESP) – 4h34’27”
2. Silvia Rampazzo (ITA) – 4h37’17”
3. Sheila Avilés (ESP) – 4h43’24”
4. Oihana Azkorbebeitia (ESP) – 4h47’38”
5. Celia Chiron (FRA) – 4h48’09”

Non perdetevi le prossime gare delle Skyrunner World Series: la Ultra Skymarathon Madeira il 3 giugno e la terza Sky Classic della stagione, la Livigno Skymarathon il 18 giugno.