fbpx
giovedì, Maggio 30, 2024

24 ore di Torino: i migliori tempi sono quelli di Robbie Britton e Petra Pastorova

Pioggia di record alla 24 Ore di Torino. Ha mantenuto le attese la 24 Ore di Torino 2023 con una pioggia di primati. Sono stati riscritti i record della manifestazione e già questo la dice lunga della qualità dei risultati. Nella gara principale si è assistito all’eccezionale prestazione del britannico Robbie Britton (team Climb Runners) tornato a Torino. L’atleta ceka Petra Pastorova ha dominato invece la gara femminile, giungendo anche seconda assoluta.

24 ore di Torino 2023 Robbie Britton vincitore
24 ore di Torino 2023 | Robbie Britton il vincitore

24 Ore di Torino 2023

La gara, approvata dalla Fidal, si è disputata tra i viali del parco Ruffini di Torino, già sede del campionato mondiale, con partenza alle ore 10.00. Tre prove su cui potersi misurare: 8 ore, 100 km, 24 ore.

24 Ore di Torino GARA MASCHILE

Robbie Britton è tornato a Torino: era infatti stato protagonista dei Mondiali ospitati al Parco Ruffini nel 2015 quando conquistò la medaglia di bronzo. A 8 anni di distanza il britannico è tornato dominando la corsa. Robbie Britton ha chiuso con 277,439 km, frantumando non solo il record della corsa ma migliorando anche la prestazione del tedesco Reus nell’occasione iridata. Un grande risultato il suo, se si considera che nel ranking mondiale dello scorso anno sarebbe risultato quinto assoluto. Alle sue spalle record personale per Pietro Custodi (Caddese Monique Girod) che con 206,736 km ha ottenuto anche il primato italiano per la categoria SM60. Terzo gradino del podio per il torinese Oliviero Alotto (Giannone Running Circuit) con 195,603 km.

24 Ore di Torino GARA FEMMINILE

Grande prestazione ma obiettivo del record nazionale fallito per la vicecampionessa mondiale della 100 Km Petra Pastorova, la runner ceka che non solo ha dominato la gara femminile nella 24 Ore di Torino 2023, ma con 230,997 km è anche giunta seconda assoluta. Pure per lei nuovo primato della corsa, benché sia rimasta ad appena 273 metri dalla prestazione con cui l’ungherese Katalin Nagy vinse il mondiale 2015. Alle spalle della Pastorova ottimo esordio sulla 24 Ore per Lisa Borzani (Bergamo Stars Atletica) con 185,379 km, terza la compagna di squadra di quest’ultima, la rumena Alina Teodora Muntean con 169,235 km.

GARA 8 ORE

Nella 8 Ore successo per Massimo Sinigaglia (Gs Gabbi) con 90,195 km, davanti a Cristian Raffaldi (GP Arci Goodwin/86,881) e Cesare Mauri (Pol. Dimica Potenter/86,229). Fra le donne prima la più volte azzurra di ultramaratona Maria Ilaria Fossati (Bergamo Stars Atletica) con 80,777 km, seguita da Rita Ligutti (Alzano Naviglio Runners / 75,311) e Cristina Colombini (Brontolo Bike/67,11).

GARA 100 KM

Nella 100 Km primo Fabio Cappellaro Silotti (Pietro Micca Biella) che in 8h45’52” ha prevalso su Giancarlo Racca (Club Supermarathon.it, la società organizzatrice) con 9h44’07”, terza posizione per Walter Bosio (Atletica Valle Scrivia) con 10h16’48”. A Michela Ruzza (Gs Interforze Torino) la prova femminile in 9h28’03”, solo 5 minuti avanti a Elisa Giordano (Team Marguareis).

CLASSIFICA 24 ORE DI TORINO 2023

Consultabile qui la classifica completa della 24 Ore di Torino 2023, incluse la 100 km e la 8 Ore.

IL VINCITORE ROBBIE BRITTON

«Ho realizzato un sogno – ha dichiarato all’arrivo Robbie Britton, noto atleta delle ultra distanze e coach, autore del libro “1001 Running Tips, the essential runners’ guide” – rimanendo in testa sin dalle primissime battute. Ho mantenuto sempre una media inferiore ai 5 minuti al km. Torno a Torino dopo molti anni e molte gare migliorando il record nazionale britannico. Un enorme grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato lungo la strada. L’ultra running può sembrare il più solitario degli sport, ma è un grande lavoro di squadra e non solo durante la giornata stessa. Ora una settimana di riposo e poi si ricomincia a correre». Britton è tesserato per il team Climb Runners, società sportiva biellese nata nel 2020. Il precedente record britannico delle 24 ore è stato mantenuto per 41 anni dall’atleta Dave Dowdle.

CLUB SUPERMARATHON: GLI ORGANIZZATORI

La 24 Ore di Torino 2023 ha confermato di essere un riferimento assoluto nel campo dell’ultramaratona con tanti atleti (erano ben 159 quelli in gara distribuiti fra le varie distanze) che hanno migliorato i propri record personali. Il lavoro del Club Supermarathon continua: ora fari puntati sulla Fano Supermarathon di domenica prossima.

RELATED ARTICLES

Most Popular