Banner alto

Banner alto

Alex Baldaccini: il più veloce del Trofeo Valli Bergamasche

Condividi su:

Alex Baldaccini, Gs Orobie Brooks: è il bergamasco il migliore staffettista della corsa leffese. Ci ha provato per dieci volte, finché, sabato, ha fatto centro. Miglior tempo individuale, ottenuto nel confronto ad alto livello con gli altri uomini della nazionale di corsa in montagna. 

Alex Baldaccini Leffe 2016 Trofeo Valli Bergamasche ph credit Enula Bassanelli

Alex Baldaccini sul finale della corsa leffese – ph. © E.Bassanelli

Si è disputata sabato pomeriggio a Leffe (Bg) la 13ª edizione del Trofeo Valli Bergamasche, gara nazionale di corsa in montagna, che ha aperto la stagione agonistica della disciplina. Presente al via tutta la nazionale campione del mondo nel 2015 e, per il bergamasco Alex Baldaccini, dopo 10 tentativi sul tracciato della Val Gandino, è arrivato il miglior tempo individuale: 31'10″.

Com'è partita la stagione?
«Ho faticato un po' verso fine inverno a causa di un paio di influenze che non mi davano tregua, ora però posso dire di essermi ripreso al 100%. Al momento sono sempre impegnato con gli studi in fisioterapia (mi laureerò a novembre) quindi mi alleno una volta sola al giorno, sono comunque riuscito a trovare un buon equilibrio, giusto in tempo per l'inizio della stagione montana».

Quali le tue sensazioni a Leffe?
«Quando si conclude una gara davanti a tutti le sensazioni non possono che essere positive! Abbiamo attaccato la salita subito con un ottimo ritmo e solo verso lo scollinamento sono riuscito a riprendere Maestri, che aveva guadagnato qualche metro, e portarmi al comando. Da lì in avanti abbiamo proseguito assieme fino a circa due km dal traguardo, dove sull'ultimo strappo in salita sono riuscito a cambiare ritmo e guadagnare qualche secondo che ho poi mantenuto fino al termine. Sulla carta il tracciato di Leffe è adatto a me, anche se qui ho sempre faticato un po' ad esprimermi al meglio. Quest'anno invece, complice forse il bel tempo, mi sono trovato subito a mio agio».

Hai visto altre prestazioni particolarmente interessanti, sabato pomeriggio?
«Sicuramente sì, per citarne due dico quelle di Cesare Maestri e Sara Bottarelli. Hanno dimostrato entrambi di poter sovvertire gli equilibri di forza della corsa in montagna azzurra, che erano più o meno stabili da qualche anno».

Prossimi appuntamenti?
«Domenica a Casto (Bs) ci saranno i Campionati Italiani lunghe distanze al Trofeo Nasego. Sarà di nuovo battaglia con tutti i migliori».

Enula Bassanelli

Sfoglia la gallery:

[smart-grid row_height=”150″ mobile_row_height=”150″ captions=”false” title=”false” share=”false”]

[/smart-grid]