Banner alto

Banner alto

Filippo Barazzuol e Paola Pezzoli i migliori alla 46esima Valtartano Skialp

condividi su:

La Valtartano si è svegliata sotto una nuova coltre bianca. Se all’alba il cielo sereno faceva presagire una giornata tranquilla per i ragazzi del locale Sci Club, la nevicata notturna ha cambiato i programmi, costringendo lo Sci Club a passare al piano B. Il forte vento in quota (quasi 100 km/h) ha complicato ancor più la situazione alla Valtartano Skialp.

Filippo Barazzuol alla Valtartano Skialp – foto credit Roberto Ganassa

Alla 46esima Valtartano Skialp erano accreditati quasi 200 atleti, tra questi anche atleti di livello internazionale. La prima gara a partire è stata la categoria Assoluta Maschile, con un percorso, ridisegnato dai ragazzi del presidente Arnaldo Spini, di circa 1150 m dislivello positivo, spalmato su 4 salite. Subito davanti a dettare il ritmo, i due ex nazionali Filippo Barazzuol e Pietro Lanfranchi, che già sulla prima salita accumulavano secondi importanti sugli inseguitori.

A scollinare per primo sul Gpm di giornata, posto al Passo Tartano, era il piemontese Barazzuol, seguito a 40” dall’orobico Lanfranchi e più staccato il convalligiano Daniele Carobbio. Posizioni che anche nella lunga discesa non cambiavano, con Filippo Barazzuol (Prali Val Germa) che transitava per primo all’arrivo in località Arale in 1h01’47”, seguito a 1’05” da Pietro Lanfranchi (Sc Valgandina) e dal giovane Daniele Carobbio (Sc 13 Clusone) a 4’43”. Alle loro spalle nella top five giungevano Norman Gusmini (Sc Gromo) e il compagno di team Michel Cinesi.

Al femminile invece era bagarre fin da subito tra Paola Pezzoli e Lucia Moraschinelli, impegnate su tracciato di 950 m dislivello positivo. Sulla linea di arrivo transitava per prima l’atleta dello Sci Club Valgandino Paola Pezzoli con il tempo di 1h11’35”, seguita a 57” da Lucia Moraschinelli (Polisportiva Albosaggia) e da Nicole Duci (Sc Valgandino) a 1’03” dalla prima.

Per quanto riguarda le gare giovanili, vittorie mai i discussione nelle varie categorie. Tra le cadette vittoria di Samanta Bertolina (Sc Alta Valtellina) su Erika Sanelli (As Premana) e Camilla Ricetti (Sc Sondalo). Nella pari categoria maschile, successo di Alessandro Rossi (As Lanzada) su Simone Giacomelli (Alta Valtellina) e Rocco Baldini (Pol Albosaggia). Tra le junior femminili vittoria di Valentina Giorgi (Pol Albosaggia) davanti a Sara Pedranzini (Alta Valtellina) e Desiree Franzini (Sc Sondalo).

Mentre tra gli junior maschili successo mai in discussione per Giovanni Rossi (As Lanzada) su gli atleti dello Sc Valtartano Daniele Corazza e Alessandro Gadola. Da segnalare invece la gara per le categorie promozionali, con successi di Gabriele Visinoni (Sc 13 Clusone) e Irene Gianola (As Premana) rispettivamente davanti a Fabio Bulanti (Sc Valtartano) e Letizia Gianola (As Premana). Terza piazza invece per Simone Anesa (Sc 13 Clusone) e Olga Corti (As Premana).

DAVIDE SPINI (Direttore di Percorso, guida alpina): «I lavori di tracciatura e di messa in sicurezza di un tracciato tecnico e spettacolare, di una settimana, in poche ore sono stati cancellati. Siamo stati costretti ai lavori straordinari e abbiamo dovuto proporre un percorso light agli atleti venuti in Valtartano. Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori che mi hanno supportato e sopportato in queste impegnative giornate».

FILIPPO BARAZZUOL: «Quando ho visto in calendario la gara della Valtartano, ho subito deciso di partecipare. Ero già stato qui, ed avevo trovato un organizzazione preparata. Le premesse sono state pienamente rispettate, il percorso d’emergenza, mi è sembrato invece di assoluto livello, come poche gare in Italia. Tornerò sicuramente in Valtartano per correre questa bella manifestazione».

Le foto di Roberto Ganassa