fbpx
giovedì, Febbraio 22, 2024

Cesare Maestri e Vivien Bonzi vincono la prima prova del campionato italiano di corsa in montagna a Limana

Sono il trentino Cesare Maestri e la bergamasca Vivien Bonzi i dominatori della prima prova del Campionato italiano di corsa in montagna 2023 che si è disputato domenica a 7 maggio a Valmorel sul percorso di salita e discesa, nel territorio del comune di Limana, nei luoghi cari allo scrittore Dino Buzzati, per l’organizzazione di Belluno Atletica.

Gara maschile

Limana 2023

Nella prima prova del Campionato italiano assoluto di corsa in montagna a Limana (Belluno) il dominatore della gara maschile è Cesare Maestri. Tra gli uomini il trentino dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe, campione europeo e vincitore degli ultimi quattro titoli tricolori, si impone con il tempo di 59:24 al termine dei 14,3 km di salita e discesa articolati su tre giri davanti al compagno di squadra Xavier Chevrier (59:43). Al terzo posto la sorpresa di giornata Luciano Rota (La Recastello Radici Group, 59:59), proveniente dalla mountain bike praticata fino all’anno scorso con qualche presenza in Coppa del Mondo, che precede il bellunese Isacco Costa (La Recastello Radici Group, 1h00:10), Marco Filosi (Valchiese, 1h00:18) e Alberto Vender (Dinamo Team, 1h00:54). Tra le promesse il migliore è Simone Giolitti (Pod. Valle Varaita), 15esimo in 1h04:11.

Limana 2023 Cesare Maestri

«Mi sono divertito molto, il percorso era bello; riprendere la salita ogni giro dopo la lunga discesa è stato molto impegnativo – il commento di Cesare Maestri a fine gara –. Sono molto contento perché vengo da un inverno difficile dove sono rimasto fermo per molto tempo, è stato un bel test che è andato molto meglio delle aspettative. La condizione c’è, ora l’obbiettivo è tenere in alto i colori della nazionale italiana ai mondiali di giugno ad Innsbruck».

Gara femminile

Vivien Bonzi a Limana vince la prima prova del campionato di corsa in montagna 2023

Gara tirata fino all’ultimo tra le donne. Nella piazza di Valmorel a tagliare per prima il traguardo è Vivien Bonzi (La Recastello Radici Group, 1h10:30) che conferma il suo bel momento dopo il successo di pochi giorni fa nel chilometro verticale di Fenis, in Valle d’Aosta. Sulla lunga discesa da Malga Pianezze la 21enne bergamasca riesce a staccare Elisa Sortini (Atletica Alta Valtellina, 1h10:41) e la campionessa italiana Francesca Ghelfi (Podistica Valle Varaita, 1h11:16), quarta Alice Gaggi (La Recastello Radici Group, 1h11:46) seguita da Sara Bottarelli (Freezone, 1h12:04) e Alessia Scaini (Atletica Saluzzo, 1h14:09).

Limana 2023

«Una gara bellissima, sono contentissima per come l’ho gestita – l’analisi di Vivien Bonzi –; nei primi due giri sono sempre stata dietro ad Elisa, e nel terzo giro sono riuscita a passare in testa alla gara e rimanerci fino alla fine. Il tracciato era molto bello, molto corribile e adattissimo alla corsa in montagna».

Categorie giovanili

In campo giovanile sui 5,5 km trionfa nella gara under 20 l’atleta di casa Lucia Arnoldo (Atletica Dolomiti Belluno, 25:16) con ampio vantaggio nei confronti delle altoatesine Emily Vucemillo (26:43) e Anna Hofer (26:47), entrambe dello Sportclub Merano. Al maschile nella manifestazione organizzata dalla Belluno Atletica il burundese Therence Bizoza (Atletica Saluzzo, 21:30) si lascia alle spalle il trentino Mauro Dallapiccola (Atletica Valle di Cembra, 22:32) e Nicola Morosini (Us Rogno, 22:41).

278 gli atleti al via, per un totale di 72 squadre arrivate da ogni parte d’Italia e da San Marino; 14,3 chilometri di percorso totali per le categorie Senior, articolati su tre giri per un dislivello positivo complessivo di 800 metri. Per le categorie Juniores e Master il percorso è stato di 5,5 chilometri, per 300 metri di dislivello. Ad aprire la giornata di gare, l’inno nazionale intonato dai bambini e ragazzi del Coro Arcobaleno di Limana.

Classifica Limana 2023

Consultabile qui la classifica Limana 2023, gara valida come prima prova del campionato italiano di corsa in montagna.

Limana 2023

Paolo Germanetto

A seguire la gara di Valmorel, anche Paolo Germanetto, responsabile nazionale Fidal della specialità: «Una giornata importante per la corsa in montagna italiana, con il percorso di Valmorel che ha esaltato gli atleti più forti, riassumendo tutte le caratteristiche della corsa in montagna: correre forte in salita, in discesa e nei pochi tratti pianeggianti. Non ci sono state particolari sorprese, ad eccezione del terzo posto di Rota; si sono confermati gli atleti più forti: per noi è importante avere questo tipo di risposte a un mese dai mondiali di Inssbruck».

Elio Dal Magro

Grande soddisfazione da parte dell’organizzazione: «C’è estrema soddisfazione per essere riusciti ad organizzare un evento di questa portata a Limana e a Valmorel – sottolinea Elio Dal Magro, presidente di Belluno Atletica M.G.B. -. Tutti i commenti sono stati positivi, poi noi abbiamo avuto anche l’emozione di vedere la vittoria della nostra Lucia Arnoldo che ci porterà tra un mese ai mondiali austriaci».

RELATED ARTICLES

Most Popular