fbpx
martedì, Aprile 16, 2024

Dominio africano alla Venice Marathon, Giovanni Gualdi nella top ten

L’Africa domina la 30ª edizione della Venice Marathon con Julius Chepkwony Rotich e Ehite Bizuayehu Gebireyes. Il bergamasco Giovanni Gualdi in forza alla Corrintime si classifica in nona posizione chiudendo la corsa con il crono di 2h23’14.

Maratona Venezia 2015 Julius Chepkwony Rotich ph Matteo BertolinVenezia, 25 ottobre 2015 – È ancora una volta dominio africano alla 30ª Venice Marathon che si è corsa questa mattina da Stra a Riva Sette Martiri, con le vittorie del keniano Julius Chepkwony Rotich (2h11’08) tra gli uomini e dell’etiope Ehite Bizuayehu Gebireyes (2h35’19) tra le donne. Tra gli italiani, ottima gara del pugliese Domenico Ricatti, quarto tra gli uomini in 2h15’28 dopo un’avvincente rimonta che l’ha visto sfiorare il podio.

A livello maschile la gara è stata sin dai primi chilometri una contesa tra africani che, ben pilotati dalla lepre Cornelius Kangogo (1h04’54 il passaggio a metà gara), hanno corso su buoni ritmi. L’epilogo è stato poco dopo il 30° km, quando all’uscita dal Parco San Giuliano Rotich ha attaccato in maniera decisa, seguito dal connazionale Robert Ndiwa che però si è staccato subito dopo, sul ponte della Libertà. Rotich ha così continuato la sua cavalcata solitaria, vincendo con 2h11’08, con ampio margine su Ndiwa secondo (2h13’16). Terzo ancora un keniano, Emmanuel Sikuku (2h15’22). Ottima la prova di Domenico Ricatti (Aeronautica), che dopo una gara tutta in rimonta con 2h15’28 ha sfiorato il podio e il record personale (che è di 2h15’07), bissando il suo 4° posto del 2012. “Fino all’ultimo ho sperato di agguantare il terzo posto – dice Domenico Ricatti – ma sugli ultimi ponti ho finito la benzina, proprio come 3 anni fa. Ma sono sicuro che presto arriverà sia il podio che un grande tempo, visto che sono ancora giovane”.

Maratona Venezia 2015  Ehite Bizuayehu Gebireyes ph Matteo BertolinTra le donne la gara è stata apertissima fino in fondo e si è risolta con una volata finale che ha premiato l’etiope Ehite Gebireyes (2h35’19) che ha superato la connazionale Derbe Godana Gebissa (2h35’21). Terza la keniana Caroline Chepkwony (2h35’49). La gara sembrava essersi decisa al 41° km, in piazza San Marco, quando la Gebissa ha staccato prima la keniana Caroline Chepkwony e ha poi allungato sulla Gebireyes. Quest’ultima, però, negli ultimi 2 ponti ha reagito, ha recuperato lo svantaggio ed ha superato la connazionale al termine di una lunghissima volata. Prima delle italiane Gloria Rita Giudici, settima in 2h53’32. Con le vittorie di Rotich e Gebireyes, Kenia ed Etiopia salgono rispettivamente a 23 e 8 successi alla Venicemarathon.

Nella gara handbike si correva sulla distanza dei 30 km. La vittoria è andata a Mirco Bressanelli in 53’10, ma la notizia è il secondo posto assoluto (e primo tra le donne) della pluricampionessa paralimpica Francesca Porcellato (54’42). «A Venezia ho vinto moltissime volte – ha dichiarato la Porcellato – quando correvo con la carrozzina olimpica, e per questo è stato bellissimo tornarci con l’handbike. Fino al 30° km ci siamo dati delle belle sportellate per poi arrivare tutti assieme in Riva Sette Martiri per una splendida sfilata. Da qui è partito il mio percorso verso le Paralimpiadi di Rio».

Ph. Matteo Bertolin

Ordine d’arrivo gara maschile
1) Julius Chepkwony Rotich (Ken) 2h11’08”
2) Robert Ndiwa (Ken) 2h13’16”
3) Emmanuel Sikuku (Ken) 2h15’22”
4) Domenico Ricatti (Ita Aeronautica) 2h15’28
5) Abdelhadi Tyar (Mar) 2h15’49”
6) Ahmed Nasef (Ita Atl. Ponzano) 2h18’41
7) Francesco Bona (Ita – Aeronautica) 2h19’03
8) Said Boudalia (Ita – Atl. Biotekna Marcon) 2h20’53
9) Giovanni Gualdi (Ita – Corrintime) 2h23’14
10) James Kelly (Gbr) 2h52’22
Ordine d’arrivo gara femminile
1) Ehite Bizuayehu Gebireyes (Eth) 2h35’19”
2) Derbe Godana Gebissa (Eth) 2h35’21
3) Caroline Chepkwony (Ken) 2h35’49”
4) Anastasia Kushnirenko (Rus) 2h44’11”
5) Esther Wanjiku Mutuku (Ken) 2h49’30”
6) Elina Junnila (Fin) 2h52’51
7) Gloria Rita Guidici (Ita – Atl. Rovellasca) 2h53’32
8) Gaby Carnwath (Gbr) 2h54’51
9) Maurizia Cunico (Ita – Vicenza Marathon) 2h57’22
10) Sara Cremonese (Ita – Atletica Mogliano) 2h58’22
Ordine d’arrivo maschile VM10KM Garmin Forerunner Tour
1) Diego Avon (Spak4 Padova) 33’55
2) Lorenzo De Conto (Atl. Edilmarket Sandrin) 36’27
3) Pietro Bernardoni (Atl. Biotekna Marcon) 37’04
Ordine d’arrivo femminile VM10KM Garmin Forerunner Tour
1) Natascia Meneghini (Aristide Coin Venezia) 41’04
2) Chiara Giachi (Atletica 2005) 41’10
3) Jessica Doria (Generali Runners) 41’54
Ordine d’arrivo gara handbike (30 km)
1) Mirco Bressanelli (Pol. Disabili Valcamonica) 53’10
2) Francesca Porcellato (Gc Apre Olmedo – prima donna) 54’42
3) Gabriele Pellizzer (Basket e non solo Udine) 55’02
Photogallery (Matteo Bertolin, G. Colombo, Italo Greci, Andrea Pizzato)
[smart-grid row_height=”150″ mobile_row_height=”150″ captions=”false” title=”false” share=”false”]

[/smart-grid]

RELATED ARTICLES

Most Popular