Banner alto

Banner alto

Garda Trentino Half Marathon: 42 nazioni doppiano i runner nostrani

Condividi su:

18esima Garda Trentino Half Marathon a Riva del Garda. Il 10 novembre alla corsa sul Garda Trentino si attendono 6.000 concorrenti. 42 nazioni presenti, stranieri al 67%, donne vicine al 50%. 31 euro per 21K, 20 euro per 10K, Kids Run ai piccoli, che domenica avranno area dedicata.

garda trentino half marathon

newspower

Boom di stranieri alla Garda Trentino Half Marathon del 10 novembre, 18ª edizione travolta dall’affezione dei runner (ora le iscrizioni dall’estero sono al 67%) e da quella delle concorrenti rosa che quasi pareggiano la presenza maschile, prima di assestarsi attorno ai 6.000 partecipanti complessivi poco prima del mese novembrino.

Le nazioni presenti sono già 42 e dei luoghi più disparati, tra le ultime aggiunte vi è il Sudafrica, mentre i Paesi scandinavi, eppur si muove come disse Galileo, nonostante il turismo di Norvegia, Svezia e Finlandia sia maggiormente orientato sulla stagione fredda stanno facendo lievitare le adesioni.

E da quest’anno alla Garda Trentino Half Marathon ci sarà il Baby Parking, uno spazio appositamente pensato per i più piccoli, accuditi dalle 8 del mattino alle 2 del pomeriggio mentre i genitori saranno in gara, facendo scivolare via le preoccupazioni e potendo cimentarsi in assoluta serenità con la propria passione, consapevoli che i figli siano in buone, anzi ottime, mani. I piccoli della corsa (fino a 14 anni) potranno divertirsi anche il 9 novembre nella “Kids Run” loro dedicata.

L’iniziativa Baby Parking è gratuita, come da consuetudine di una manifestazione orientata alla socialità e al benessere, totalmente al servizio dell’atleta e della solidarietà. Basterà prenotare il servizio durante la procedura di iscrizione. Per la Kids Run metà dei 10 euro di iscrizione sarà devoluta alla Lilt – settore neonatologia.

Il menù della Garda Trentino Half Marathon resta immutato, con un percorso di 21 chilometri con partenza ed arrivo a Riva del Garda, e un tracciato di 10 chilometri a scattare da Arco, patria dell’arrampicata sportiva, giungendo anch’esso in riva al bacino lacustre, ricordando le quote di partecipazione di 31 euro (entro il 10 ottobre) per la prima e di 20 euro per la seconda, sempre entro il 10 ottobre e con la possibilità di aggiungervi 2 euro di quota solidale.

Il presidente Sandro Poli sogna anche una maratona sul Garda, pur mantenendo intatta la storica ‘mezza’, semmai un giorno non ci fossero sul territorio altre manifestazioni similari.

Lascia il tuo commento