Banner alto

Banner alto

Gp EcoRun, un pomeriggio green nei boschi e nelle campagne di San Paolo d’Argon

Condividi su:

San Paolo d’Argon, 12 ottobre 2014 – Ore 15.00 partenza della Gp EcoRun. Al via circa 100 tra runner, famiglie e cani. Una camminata non competitiva (con classifica simbolica) all’insegna dello stare bene in mezzo alla natura, percorrendo a scelta tra tre opzioni di percorso: 6 – 11 – 17 km, tutti sui sentieri del Plis dell’Argon. Una camminata ecologica a partire dai bicchieri di carta nei ristori al pacco gara finale; tra cui un seme di pianta in regalo! Una camminata per divertirsi e trascorrere un pomeriggio in compagnia tra amici e famigliari.

Gp_Ecorun_2014_San_Paolo_d'Argon_partenza_01Scaldati i motori… tre, due, uno… si parte. Stavolta tutti assieme, dal centro sportivo di San Paolo d’Argon. Si decide di fare i 6 km (e poi faremo noi da soli gli 11 km) accompagnando i bambini. Il nostro futuro, e così sia! In ben poco tempo Luca ed io ci troviamo a portare due bambini in testa alla gara, Edoardo e Marco di 10 anni. Anche se il percorso si fa duro già dopo pochi km, con una salita bella tosta su asfalto, non si smette di chiacchierare tutti assieme. Ci lasciamo alle spalle il paese ma la salita continua in mezzo al bosco fino ad arrivare alla chiesina di Santa Maria d’Argon, dove ci rifocilliamo con un ristoro di liquidi. Edoardo, il più in forma, beve un bicchiere e poi riparte subito. Il suo spirito di agonismo si fa vedere, abbandonando il suo amico di giochi e di pallacanestro. Lo seguiamo e lo scortiamo per tutto il tratto in discesa, leggermente tecnico e non facile per un bambino di 10 anni che però non si lascia intimorire dai sassi.

Gp_Ecorun_2014_San_Paolo_d'Argon_Finalmente arriva l’asfalto, dove Edoardo cerca di riprendere energia dalla lunga discesa. Ancora un tratto dritto nel paese e poi il suo sprint finale nell’ultimo km verso il centro sportivo dove fa il suo trionfo; è primo, accompagnato da due grandi top runner, Cinzia Bertasa e Roberto Beretta. Anche loro hanno partecipato, sul percorso da 11 km. Noi invece abbiamo voluto seguire “l’impronta green” proseguendo per fare i 17 km. Ripercorriamo di nuovo il primo tratto fino alla chiesina; imbocchiamo una deviazione che ci allontana dal paese in direzione delle campagne. Un tratto in mezzo al bosco tra sali e scendi e visione di tante castagne. Ancora due ristori presenti sul percorso e poi di nuovo sull’ultima discesa tecnica, un pezzettino in paese e infine, anche per noi, il traguardo al campo sportivo.

Percorso vario, mosso e divertente. Adatto a tutti. Un pomeriggio per stare assieme, per stare bene. Un pomeriggio ECO. L’iniziativa promuoveva per l’occasione, anche per chi non camminava, una visita guidata della Chiesa e del Monastero Benedettino.

Maria Eugenia Rossi

san-paolo-argon-ecorun-2014-mappa

Risultati:
Sentieri e mulattiere hanno ospitato runner esperti (la 17 km è stata vinta da Luca Ghezzi e da Mari Rossi seguita da Silvia Plebani; la 11 km ha visto arrivare per primo Massimo Lenzi seguito dopo pochi minuti da Maurizio Carrara e da Antonella Vecchi), camminatori alla scoperta del posto (Terry Belotti prima donna dei 6 km) e tanti ragazzi il primo dei quali, Edoardo, è giunto tra i primi del percorso di 6 km.

Approfondimenti: qui la presentazione del Green Planner Eco Run; qui il sito web degli organizzatori.