fbpx
mercoledì, Giugno 19, 2024

Grande attesa per la seconda e ultima prova del campionato italiano di corsa in montagna 2024 a Casnigo

La Recastello Radici Group, sotto l’egida della Fidal, è lieta di annunciare la seconda e ultima prova del Campionato Italiano di Corsa in Montagna 2024, che si terrà domenica 15 settembre a Casnigo (Bg). L’evento rappresenta un appuntamento cruciale per l’assegnazione dei titoli tricolori e promette emozioni e competizioni di alto livello.

casnigo farno campionato italiano 2023 recastello
La gara Casnigo monte Farno del 2023 valida come seconda e decisiva prova di campionato italiano di corsa in montagna Fidal | photo credit Roberto Ganassa

In vista della gara di campionato italiano in programma a settembre gli organizzatori hanno predisposto, esattamente come lo scorso anno, due percorsi di sola salita:

  • Percorso di 10 km (1.100 m d+): Riservato alle categorie Promesse e Senior (maschili e femminili), con partenza dal paese di Casnigo.
  • Percorso di 6 km (800 m d+): Riservato alla categoria Junior, con partenza dalla località Giundit.

Per tutte le categorie, la linea di arrivo sarà situata presso il Rifugio Parafulmine sul Monte Farno. I risultati della prova del 15 settembre si sommeranno a quelli della prima tappa svoltasi a Lanzada il 5 maggio, determinando così i campioni italiani di corsa in montagna del 2024.

Nell’attesa di questa seconda prova tricolore, La Recastello Radici Group di patron Luciano Merla sta vivendo un periodo “magico”, ricco di vittorie e riconoscimenti. Nella prima prova dei Campionati Italiani a Lanzada gli atleti del team nero-verde hanno ottenuto risultati eccezionali, posizionandosi ai vertici delle classifiche. Non è finita qui: ben cinque atleti Recastello sono stati convocati per rappresentare l’Italia ai prossimi Campionati Europei di corsa in montagna ad Annecy, Francia: Isacco Costa, Andrea Elia, Vivien Bonzi, Alice Gaggi e Beatrice Bianchi.

Alla luce di queste brillanti prestazioni e del quintetto in missione agli Europei, il presidente della Recastello Luciano Merla ha dichiarato: «Siamo estremamente soddisfatti delle performance dei nostri atleti a Lanzada, soprattutto delle donne. Tuttavia, abbiamo dovuto fare i conti con alcune assenze importanti nel campo maschile. La convocazione di cinque nostri atleti per gli Europei è un grande onore e una conferma del nostro impegno e della qualità del nostro lavoro».

Inoltre, per quanto riguarda la seconda prova di campionato italiano, valida come Memorial Lanfranchi “Peket”, Merla ha commentato: «Il nostro team sta lavorando duramente, per il terzo anno consecutivo, per organizzare questa seconda prova dei Campionati Italiani di corsa in montagna. Dopo il successo dell’anno scorso abbiamo riconfermato i due entusiasmanti percorsi di sola salita. Ci aspettiamo una grande partecipazione e una competizione avvincente. Sono particolarmente orgoglioso della nostra squadra e del lavoro che stiamo facendo sia in campo agonistico che organizzativo».

Recentemente, al Trofeo Valli Bergamasche di Leffe la Recastello ha dominato le classifiche, con la staffetta maschile vincente composta da Rota, Elia e Costa, e il trio femminile Bonzi, Gaggi e Bianchi che hanno conquistato l’intero podio. La società ha dimostrato una straordinaria forza di squadra, piazzandosi al primo posto anche nella classifica di società.

La campionessa del mondo di corsa in montagna Alice Gaggi, da 9 anni in forza alla Recastello, ha dichiarato: «Correre in casa, in un evento organizzato dalla mia società, sarà sicuramente uno stimolo ed una motivazione per cercare di dare il massimo. La stagione sarà lunga e dovrò gestire le energie, ma sono orgogliosa di far parte di questa grande squadra».

casnigo farno campionato italiano recastello Alice Gaggi
La gara Casnigo monte Farno del 2023 | photo credit Roberto Ganassa

Il talento emergente Beatrice Bianchi ha aggiunto: «Lanzada è stata una sorpresa per me. Sapevo di aver migliorato rispetto agli anni precedenti, ma ero arrivata alla gara con qualche problema influenzale e non ero sicura di essere pronta. Nonostante ciò, ho ottenuto un quarto posto dietro ad atlete che fino all’anno scorso erano inarrivabili per me. La convocazione in nazionale è stata un’ulteriore sorpresa, anche se ci speravo. Sono molto soddisfatta di come è iniziata la mia stagione della corsa in montagna. Per la seconda prova di Casnigo non ho grandi ambizioni, dato che la salita non è il mio punto forte, ma lavorerò per esprimere tutto il mio potenziale. Competere in casa sarà uno stimolo sia per preparare la gara al meglio, conoscendo il percorso, sia per contribuire al successo della squadra».

L’anno scorso, il Memorial Lanfranchi “Peket” è stato vinto da Henri Aymonod con il tempo di 53’20”, seguito da Andrea Elia (all’epoca tesserato per Osa Valmadrera). Tra le donne, Joyce Muthoni Njeru ha trionfato sui monti della Val Gandino con il tempo di 1h02’28”. Il Titolo Italiano 2023 è stato assegnato, al termine della prova di Casnigo, a Cesare Maestri e Vivien Bonzi. Quest’anno, nella prima tappa dei Campionati Italiani a Lanzada, Cesare Maestri (oro), Isacco Costa (argento) e Daniel Pattis (bronzo) hanno prevalso tra gli uomini, mentre Susanna Saapunki, Vivien Bonzi ed Elisa Sortini sono salite sul podio femminile, con Alice Gaggi e Beatrice Bianchi subito dietro.

Le iscrizioni per la seconda prova del Campionato Italiano di corsa in montagna apriranno a breve sul sito della Fidal. Per maggiori informazioni sull’evento è possibile consultare il sito della società organizzatrice https://sites.google.com/view/la-recastello/home.

La Recastello Radici Group invita tutti gli appassionati a seguire questa emozionante competizione e a supportare gli atleti in gara.

RELATED ARTICLES

Most Popular