fbpx
domenica, Dicembre 4, 2022

Maratonina di San Biagio: vittoria di Giacomo Esposito ed Esther Wangui Waweru

Il 28enne montebellunese ha vinto in 1h08’02” la terza edizione della mezza maratona organizzata dall’Atletica San Biagio, precedendo il keniano Riungu. Terzo il gambiano Jaiteh. Gara femminile alla keniana Esther Wangui Waweru (1h16’56”), seconda la veronese Lopes.

San Biagio di Callalta (Treviso), 30 ottobre 2022 – Non c’è due senza tre, ma questa volta Giacomo Esposito ha smentito il proverbio: dopo due secondi posti (2019 e 2021), il 28enne montebellunese ha vinto la Maratonina di San Biagio, precedendo in volata il keniano Eric Muthomi Riungu (Atl. Saluzzo). Terzo il gambiano d’adozione trentina, Ousman Jaiteh (Trentino Running Team), iscritto dell’ultima ora. Esposito, tesserato per l’Atletica San Biagio, società organizzatrice della mezza maratona, ha chiuso in 1h08’02” dopo una gara vissuta sulla sfida tra lui e i due africani. “Era la mia quarta mezza maratona nell’arco di un mese: più che pensare al tempo, vista anche la giornata calda, ho cercato di tenere come punto di riferimento Riungu e Jaiteh – ha spiegato Esposito, che il 9 ottobre ai Tricolori di Pisa aveva portato il record personale a 1h06’36” -. Abbiamo corso assieme per tutta la gara, sul cavalcavia di Cavriè, a un chilometro dal traguardo, ho provato ad allungare. Jaiteh si è staccato e sono riuscito a precedere Riungu. Una bella soddisfazione dopo due secondi posti. I miei prossimi impegni? Valuterò per un’altra mezza prima di fine anno. Poi, nel 2023, mi piacerebbe tornare a correre la maratona”. Riungu è giunto al traguardo in 1h08’07”, Jaiteh – già terzo tre settimane fa alla Mezza di Treviso – ha fermato il cronometro a 1h08’19”.

Senza storia la gara femminile, vinta come da pronostico dalla keniana Esther Wangui Waweru (Atl. Brugnera Friulintagli). Per lei un tempo di 1h16’56”, non lontano dal record della gara. L’anno scorso era giunta terza alle spalle di due etiopi, ma correndo oltre un minuto più lenta. Lontana, ma ugualmente da applausi, la capoverdiana d’adozione veronese Sonia Lopes (Boscaini Runners), argento in 1h23’44”. Terza Vania Rizzà (Atl. Bassano Running Store) in 1h28’04”. L’Atletica San Biagio ha applaudito anche Virginio Trentin, classe 1954, plurititolato atleta master, giunto al traguardo in 1h25’45”, trentesimo assoluto.

“È stata una splendida domenica, con un clima che era difficile attendersi a fine ottobre – ha commentato Silvano Tomasi, presidente dell’Atletica San Biagio -. Abbiamo schierato circa 150 volontari ed è andato tutto per il meglio. Sono felice della vittoria di Giacomo Esposito, della bella prova degli altri atleti della società (quarto Victor Dominin, quinti Roberta Fregona e Mirela Djurdjevic, ndr) e della riuscita complessiva dell’evento”. La Maratonina di San Biagio si è snodata un veloce anello che, dopo la partenza dagli impianti sportivi di via Olimpia, ha toccato anche le frazioni di Rovarè, Sant’Andrea di Barbarana, Fagarè e Cavriè, per andare a concludersi davanti al municipio di San Biagio di Callalta. Particolarmente suggestivo il passaggio davanti al Sacrario Militare di Fagarè, monumento funebre in cui riposano i resti di oltre 10.000 soldati morti nel corso delle sanguinose battaglie che si combatterono lungo le sponde del Piave tra il 1917 e il 1918. A margine della mezza maratona, il bel debutto di “Seguendo la Maratonina”, corsa su distanza ridotta (7 km) dedicata a scuole e famiglie, con oltre 200 partecipanti.

Le classifiche

UOMINI: 1. Giacomo Esposito (Atl. San Biagio) 1h08’02”, 2. Eric Muthomi Riungu (KEN/Atl. Saluzzo) 1h08’07”, 3. Ousman Jaiteh (GAM/Trentino Running Team) 1h08’19”, 4. Victor Dominin (Atl. San Biagio) 1h14’03”, 5. Roberto Fregona (Atl. San Biagio) 1h14’49”, 6. Federico Bordignon (Vicenza Marathon) 1h14’53”, 7. Marco Pavan (Atl. Audace Noale) 1h15’27”, 8. Luca Favero (Ride Your Dreams Treviso) 1h16’22”, 9. Gabriele Filippi (Pol.Va Giudicarie Esteriori) 1h16’53”, 10. Giovanni Romanello (Us Carisolo) 1h17’57”.

DONNE: 1. Esther Wangui Waweru (KEN/Atl. Brugnera Friulintagli) 1h16’56”, 2. Sonia Lopes (Boscaini Runners) 1h23’44”, 3. Vania Rizzà (Atl. Bassano Running Store) 1h28’04”, 4. Martina Zanette (Atl. Ponzano) 1h31’27”, 5. Mirela Djurdjevic (Atl. San Biagio) 1h31’51”, 6. Katia Tavernar (Usd Cermis) 1h32’21”, 7. Caterina Chiaradia (Ride Your Dreams Treviso) 1h32’40”, 8. Anna Furlan (Lib. Piombino Dese) 1h36’35”, 9. Elena Sarzetto (Ride Your Dreams Treviso) 1h40’26”, 10. Francesca Bortoluzzi (Alpago Tornado Run) 1h40’45”.

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular