Banner alto

Banner alto

Lahcen Mokraji e Ilaria Bianchi firmano la quinta edizione della Mezza sul Serio

Condividi su:

La Recastello Radici Group di patron Luciano Merla ha organizzato la quinta edizione della Mezza sul Serio con partenza e arrivo nel centro di Colzate, comune della media valle Seriana per un giorno capitale bergamasca della corsa su strada.

Mezza_sul_Serio_2016_Mokraji_Nasef_Gualdi_podio_m

Lahcen Mokraji, Ahmed Nasef e Giovanni Gualdi sul traguardo della quinta edizione della Mezza sul Serio

Grande festa dello sport in media valle Seriana con l’evento firmato Recastello. Mokraji e Bianchi vincono l’half marathon, Brasi e Gaggi si aggiudicano il Diecimila. Un successo che premia la sinergia fra la storica e gloriosa società sportiva guidata da Luciano Merla e le cinque amministrazioni comunali interessate dall’evento giunto alla quinta edizione.

Colzate (Bg), 28 marzo 2016 – Sulle strade della media valle Seriana si è disputata la quinta edizione della Mezza sul Serio, corsa su strada Fidal organizzata dalla Recastello Radici Group di patron Luciano Merla in collaborazione con le amministrazioni comunali di Colzate, Vertova, Gazzaniga, Fiorano e Cene. Nomi di prestigio si sono dati battaglia, per un posto sul podio, sia nella Mezza sul Serio sia nel Diecimila sul Serio. Risplendono le maglie Recastello nelle gare femminili. La gara era valida come campionato provinciale di mezza maratona per le categorie master.

Ai nastri di partenza della mezza maratona si sono schierati il detentore del record Giovanni Gualdi (attesissimo atleta di casa) e i portacolori dell’Atletica Desio Lahcen Mokraji e Ahmed Nasef. Subito si è capito che la lotta al comando sarebbe stata un discorso fra loro tre. I due compagni di squadra si sono portati in testa, tallonati dal bergamasco tesserato per la Corrintime. Gualdi non ha mai mollato ma, ogni qual volta tentava di riportarsi sulla coppia di testa, i due forzavano l’andatura non consentendogli il ricongiungimento (“Ho preferito non tirare troppo, proseguendo col mio ritmo regolare per tutta la gara”). Situazione rimasta immutata fino al traguardo, al termine dei due giri, dove Mokraji e Nasef, amici e con la stessa divisa, sono passati insieme sotto lo striscione d’arrivo. Soddisfatti sia i primi due che Gio Gualdi, acclamato dal pubblico, il quale ha dichiarato di essere contento del tempo fatto registrare e del piazzamento.

Mezza sul Serio

Classifica alla mano, il vincitore è risultato Lahcen Mokraji, 37enne brianzolo d’origini marocchine, che ha fermato le lancette su 1h07’19” (resta imbattuto il primato di Gualdi, 1h05’57”, siglato nel 2012). Distaccato di un secondo Ahmed Nasef. 1h07’43” il tempo finale di Giovanni Gualdi, che ha percorso gli ultimi metri con la figlia in braccio. Nella top ten di giornata Nicola Venturoli (Free-Zone), Simone Pessina (Cs San Rocchino), Fabio Ercoli, Danilo Bosio, Claudio Del Moro, Thomas Capponi e Marco Vezzoli.

In campo femminile è stata Ilaria Bianchi, comasca in forza alla Recastello, ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro dell’evento organizzato dalla sua società, con grande gioia del presidente Luciano Merla. Nelle fasi iniziali, davanti a tutte c’era la leonessa dei Runners Bergamo Nives Carobbio, raggiunta ed affiancata dalla recastellina Ilaria Bianchi al km 8. Situazione stazionaria fino al km 16 quando la Bianchi ha impresso l’accelerazione decisiva che le ha consentito di involarsi da sola verso il traguardo di Colzate.

Vincitrice della Mezza sul Serio in 1h24’05”, la professoressa di matematica e fisica ha dedicato il prestigioso risultato al presidente Luciano Merla. Il sogno della Bianchi, specialista della corsa in montagna, è una maglia azzurra da vestire nelle prove di lunga distanza. Un sogno realizzabile che completerebbe il trio stellare Gaggi – Galassi – Bianchi, assi femminili della Recastello, le prime due già pedine fondamentali del mountain running italian team. Seconda piazza per Nives Carobbio (1h24’33), al terzo posto un’altra divisa Runners Bergamo, quella di Sonia Opi (1h26’48”). Nella top ten Lara Bonora (Free-Zone), Simona Imberti (La Recastello Radici Group), Sara Ruffoni, Claudia Ghilardi, Lidia Uggeri, Lorena Antonietta Di Vito e Maura Porcellana.

Diecimila sul Serio

Per quanto riguarda il Diecimila sul Serio (quarta edizione), un gruppetto composto da una decina di atleti ha guidato la corsa, e mano a mano è andato assottigliandosi. In testa si è quindi portato il vincitore della scorsa edizione, Halim Rabai, ma quando la strada ha iniziato a salire leggermente è balzato al comando Iacopo Brasi, in forza al Pool Soc. Atletica Alta Val Seriana, 22 anni fra due mesi esatti, mantenendo la posizione fin sul traguardo, dove ha chiuso in 31’57”. Un’ottima condotta di gara la sua, avendo dimostrato di essere già in grado di gestirsi al meglio in una competizione nonostante la giovane età. A completamento del podio Renato Tosi (32’12” – Cs San Rocchino) e Halim Rabai (32’16” – Us Milanese). Quarta piazza per un altro 21enne bergamasco, Pietro Sonzogni (Runners Bergamo), quinto Loris Mandelli (Pol. Carugate), poi Franco Zanotti, Nabil Rossi, Mattia Bonomi, Fabio Giacomelli e Stefano Locatelli.

Avvincente anche la prova femminile, dominata da un terzetto di atlete della nazionale di corsa in montagna, Gaggi, Galassi e Bottarelli, rivali ma soprattutto amiche, felici di ritrovarsi quest’oggi in gara. La più forte si è dimostrata Alice Gaggi, campionessa del mondo di corsa in montagna new entry della Recastello, che ha vinto il Diecimila in 35’27”, diciottesima assoluta. Tre secondi il ritardo di Sara Bottarelli, diciannovesima assoluta, protagonista di uno scivolone su un tombino nella prima parte della gara (fortunatamente senza conseguenze), con la Gaggi e la Galassi che hanno rallentato per sincerarsi delle condizioni dell’amica, un momento importante di sportività e amicizia. Samantha Galassi, toscana ma bergamasca d’adozione, ha chiuso terza in 37’01”. Completano la top ten Roberta Ciappini (Csi Morbegno), Luisa Gelmi (Gav Vertova), Chaima Othmani, Katiuscia Nozza Bielli, Marinella Guida, Rita Lilia Quadri e Maria Moreschi. Grande soddisfazione in casa Recastello: Alice Gaggi dedica il successo a Luciano Merla e alla società, in cui dice di trovarsi benissimo e di respirare una grande serenità.

Il bilancio della quinta edizione
«Sono molto soddisfatto dell’esito della manifestazione – ha dichiarato il presidentissimo della Recastello Radici Group Luciano Merla – sul percorso chiuso al traffico è filato tutto liscio e gli atleti sono contenti. Ringrazio le amministrazioni comunali, i gruppi e i volontari che sono scesi in campo quest’oggi: il loro supporto è fondamentale per la buona riuscita della Mezza sul Serio». Appuntamento all’anno prossimo: sarà il paese di Cene ad ospitare la partenza e l’arrivo, nell’anno in cui la Recastello festeggerà il 65° di fondazione.