Banner alto

Banner alto

Migidio Bourifa è la star della Ventuno del Cima

Condividi su:

 Non è ancora nata, ma sta già facendo parlare di sé, “La Ventuno del Cima”, la prima maratonina coneglianese che si correrà domenica 10 febbraio 2013. Questa mattina nella splendida sede di Borgoluce a Susegana, si è svolta la presentazione ufficiale della gara Fidal di 21,097 km e della collegata Stracittadina del Cima, la non competitiva di 4 km.

Accanto all’amministratore delegato dell’azienda, Lodovico Giustiniani, alla moglie, la principessa Caterina Collalto e al presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin, c’era anche Migidio Bourifa, quattro volte campione italiano della maratona (l’ultima volta proprio nel 2012). É lui la stella più brillante della manifestazione podistica che oggi, a dieci giorni dal via, conta già oltre 500 iscritti. L’atleta, quarantaquattro anni proprio domani, che ha un personale di 2 ore 9 minuti e 7 secondi (tempo che gli è valso il terzo posto alla maratona di Parigi nel 2002) nell’arco di dieci giorni scioglierà le riserve, legate a un problema muscolare, sulla sua partecipazione. Qualora non indossasse il pettorale, Bourifa sarà comunque presente per dare il via ufficiale alla gare e premiare i vincitori. In gara già certa la presenza di Fabio Bernardi, Giancarlo Simion (entrambi atleti di Silca Utralite Vittorio Veneto) e Simone Gobbo (trevigiano dell’Atletica San Rocco) e, in campo femminile, delle fortissime Monia Capelli e Mara Golin (Atletica Vittorio Veneto). 

«Sono contento di essere qui per “La Ventuno del Cima”dice Migidio Bourifale mie prime gare, dove mi sono confrontato con atleti di primissimo livello, sono state proprio qui, a Conegliano. Io ho chiuso con le maratone, ma mi dedicherò ancora alle mezze e ai 10 chilometri. Alla mia età bisogna imparare a conoscere il proprio corpo e i propri limiti, che con il tempo cambiano. Ovvio, a 40 anni non siamo più quel che eravamo a 20 o 30 anni. Ma con l’impegno, gli stimoli e una buona condizione psicofisica ci può essere una longevità agonistica. La corsa per me è una passione grandissima, se resto un paio di giorni senza correre ne sento subito il bisogno. Spero di poter essere in gara domenica 10 febbraio».

Tanti i motivi, dunque, per non mancare all’appuntamento: oltre al grandissimo spettacolo agonistico, ci sono il fine benefico (il biglietto di partecipazione sarà devoluto per il progetto “Il giardino di Maria Sole” per il reparto di oncoematologia pediatrica di Padova) e la possibilità di vivere momenti intensi non solo accanto al campionissimo italiano della maratona ma anche alla campionessa paralimpica Annalisa Minetti. La madrina della manifestazione, che porta in dote un bronzo alle Paralimpiadi di Londra, conquistato nei 1500 metri, parteciperà infatti alla Stracittadina del Cima. I bambini potranno  correre in maschera e la mascherina più bella sarà premiata dagli organizzatori. 

Il via della competizione Fidal (valevole come prima prova del circuito Triveneto Run e a cui seguirà, 10 minuti dopo, quello della non competitiva) è stato fissato dall’incrocio tra Corso Mazzini e viale Carducci. I runners toccheranno diversi quartieri della città, sconfineranno poi, per alcuni chilometri, nel comune di San Vendemiano, per concludere l’avventura podistica in piazzale Fratelli Zoppas. 

A guidare gli interventi di Paolo Valente, presidente Fidal regionale, Oddone Tubia, presidente Fidal trevigiana, Paolo Speranzon, assessore allo sport provinciale, Leopoldino Miorin, assessore ai lavori pubblici di Conegliano e Nereo Tomasella, assessore allo sport di San Vendemiano, lo speaker Paolo Mutton. Da tutti è arrivato un plauso per l’impegno della società nell’organizzare quello sarà un grande evento di sport e socialità per la città di Conegliano ma anche per tutti il territorio della Sinistra Piave e della provincia di Treviso. 

«Sono davvero contento di poter contare sulla presenza di Migidio Bourifa, splendido campione delle maratone, che ora si dedicherà alle mezze – afferma il presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccinabbiamo voluto puntare su atleti, come anche la nostra madrina, Annalisa Minetti, che avvicinassero tutti, dagli amatori agli spettatori, al mondo della disabilità. Tutti potranno essere al fianco di questi due atleti, massime espressioni del mondo dell’atletica italiana. Ringrazio poi della collaborazione e del sostegno tutti gli sponsor che non solo sono presenti economicamente, ma che, stregati dal mondo della corsa, saranno effettivamente presenti alla gara. Alcuni di loro infatti non staranno solo al di là delle transenne ma anche all’interno del percorso»

La manifestazione assegnerà inoltre il titolo di Campione Italiano Ospedalieri, organizzato in collaborazione con l’Ulss 7. Gli “atleti con il camice”, infermieri, medici, dipendenti delle aziende sociosanitarie, arriveranno da tutt’Italia per confrontarsi in una competizione amatoriale tra le bellezze naturali e architettoniche del territorio. 

Oltre a Silca Spa, al fianco di Atletica Silca Conegliano, ci saranno Borgoluce (che inizia una collaborazione più ampia e continuativa entrando di fatto nel mondo, amato, dell’atletica), Fonik, PaleXtra, De Coppi srl, Saccon Gomme, Banca Prealpi, San Benedetto, Méthode, Trentin, Neiko, Piovesana Biscotti, Raxyline, Gammasport, Qui c’è, Piccoli Gino Sas, Elmec. Gli organizzatori potranno contare sulla collaborazione delle Amministrazioni Comunali di Conegliano e San Vendemiano e delle rispettive associazioni di volontariato. L’evento ha il patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Treviso, Comuni di Conegliano e San Vendemiano, Fidal, Usacli e Ulss 7. Il cronometraggio sarà curato da Tds. 

Per partecipare a “La Ventuno del Cima” è possibile iscriversi tramite il sito internet www.atleticasilca.it o inviando direttamente un’e-mail a  [email protected]. L’iscrizione alla “Stracittadina del Cima”, gratuita per i bambini fino a 10 anni, potrà avvenire in loco la mattina della manifestazione. Per informazioni è possibile contattare la segreteria o tramite la posta elettronica all’indirizzo [email protected] o telefonando allo 0438-412124.