fbpx
martedì, Luglio 16, 2024

Monterosa Est Himalayan Trail: Edoardo Curreri agguanta la 85 km

MACUGNAGA (VB) – Un trono con un solo re, a causa delle gravissime condizioni climatiche con pioggia e grandine che hanno flagellato il Monterosa e fatto esondare alcuni torrenti, il VI Monterosa Est Himalayan Trail è stato annullato prima che al traguardo della BRUTAL 85 K potesse arrivare la prima donna.

Monterosa Est Himalayan Trail

“La sicurezza è un dovere per gli organizzatori” – ha detto Paolo Ottone, Presidente di Sport Pro-Motion Asd – “Bisogna accettare che, qualche volta, è necessario fermarsi e mettere tutti i partecipanti in condizioni di sicurezza, anche quando questo significa rinunciare alla soddisfazione di mesi di lavoro, per noi del team organizzativo, e di allenamenti, per i runner. Ci teniamo a ringraziare tutti i volontari, la protezione civile, i membri del Soccorso Alpino e i Vigili del Fuoco per aver messo tutti in salvo e i runner per la collaborazione. Vi aspettiamo il prossimo anno”.

I RISULTATI – Vittoria della BRUTAL 85 K per Edoardo Curreri (Atletica Galliate) ha chiuso la sua prova in 13h28’17” con un vantaggio abissale su Matteo Bolis (Asd Altitude Gruppo Sportivo), seguito da Marco Piccardi (Runaway Milano Asd) che ha completato il podio, tutto italiano, in 15h34’50”.

Si sono svolte regolarmente, prima della sospensione della gara, tutte le altre manifestazioni. Pronostico rispettato per Carlo Salvetti (Elle Erre Asd) che vince la EPIC 55 K in 7h34’24”, con qualche minuto di anticipo su Gianluca Pinton (Asd Run Fast), secondo in 7h43’16”. Più staccato Luca Anselmini (Asd 3Santi Nave), terzo in 8h54’18”. Al femminile, è stata la canadese Mireille Montminy a tagliare il traguardo per prima in 10h16’58” tallonata da Marina Plavan (Atletica Valpellice) che ha chiuso le sue fatiche in 10h37’27” ben staccata dalla terza, Alessandra Perona (Runcard) che ha completato il podio in 11h19’01”.

La SKY 38 K incorona Luca Carrara (Altitude Race) in 4h09’46” di poco su Carlo Curnis (Elle Erre Asd) che taglia il traguardo in 4h13’59”. Podio completato da Stefano Radaelli (Pegarun Asd) in 4h24’07”. Non lascia scampo a nessuna Martina Rossi che taglia il traguardo in 5h35’21” dominando di netto su Evelyn Alfi (Runcard), seconda in 6h49’05” seguita da Carolina Bruzzi (Runcard), terza in 7h10’20”.

Ha confermato le aspettative vincendo la SCENIC 22 K in 1h57’16” Roberto Giacomotti (Sport Project VCO) e imponendosi sul compagno di squadra Mauro Bernardini che ha chiuso le sue fatiche in 2h03’12”. Terzo Davide Campiotti, già vincitore su questa stessa distanza nella quarta edizione, in 2h05’22”. Regina della SCENIC 22 K è Maria Pilar Princis (Pegarun Asd) che, con 2h46’51”, batte di un soffio Beatrice Vignati (Us Sangiorgese), al traguardo in 2h49’52”. Ultimo gradino del podio per Francesca Minocci in 2h56’24”.

È Carlo Bonnet (Sport Project VCO) ad esultare per la vittoria della ZMAKANA’ 14 K conquistata in 49’21” su Andrea Iob (Asd Bognanco), secondo in 51’20” di un soffio su Simone Esposito (Asd Gravellona VCO), terzo in 51’26”. Bella gara al femminile dove Chiara Cerlini (Asd Bognanco) con il crono di 1h03’41 la spunta su Elisa Berretta (Kalipe Asd) che conclude le sue fatiche in 1h05’57”. Podio delle prime tre con Katia Billia (Apd Pont Saint Martin) in 1h07’16”.

RELATED ARTICLES

Most Popular