fbpx
martedì, Settembre 26, 2023

Pizzo Stella Skymarathon: Luca Arrigoni ed Elisa Desco trionfano in Valle Spluga

La Pizzo Stella Skyrunning ha concentrato tutte le sue energie sulla skymarathon, una gara impegnativa di 36 km con 2650 metri di dislivello, per offrire ai partecipanti un’esperienza indimenticabile nella splendida Valle Spluga. La Pizzo Stella Skymarathon 2023 è iniziata puntualmente alle ore 7.30 del mattino, con 150 corridori che hanno preso il via dalla piazza principale di Fraciscio, frazione di Campodolcino, intraprendendo un percorso che ha toccato i punti simbolo di questa gara. CLASSIFICA 2023

Pizzo Stella Skymarathon 2023 Sergio Gustavo Pereyr
Pizzo Stella Skymarathon 2023 Sergio Gustavo Pereyra Ph Francesco Bergamaschi

Hanno prima conquistato il Pizzo Sommavalle, poi raggiunto il Passo Angeloga e sceso rapidamente fino al Rifugio Chiavenna. Da lì, hanno affrontato altri 12 km di sali e scendi, con l’ultima e decisiva salita da Campodolcino a Fraciscio. Gli atleti hanno potuto godere di una magnifica giornata di sole, correndo con ottima visibilità e senza rischi. Le sezioni più impegnative erano sorvegliate dai volontari e sicure grazie a corde fisse. Lungo il percorso, tredici punti ristoro gestiti da volontari e associazioni locali hanno fornito il necessario ristoro. Grazie a un’organizzazione impeccabile, la gara ha valorizzato appieno il territorio. L’evento è stato reso possibile anche grazie al contributo della regione Lombardia.

Avvincente gara femminile

Pizzo Stella Skymarathon 2023 podio femminile
Pizzo Stella Skymarathon 2023 podio femminile Ph Francesco Bergamaschi

La gara femminile è stata combattuta fin dai primi chilometri, ed è stata la campionessa Elisa Desco a trionfare, completando il percorso in un impressionante tempo di 4 ore, 49 minuti e 57 secondi. La giovane Roberta Jacquin ha preso il comando durante la prima salita, superando il Passo Angeloga in prima posizione. Tuttavia, Elisa Desco, grazie alla sua esperienza, ha gestito strategicamente la gara e ha attaccato nella sezione che lei definisce il suo “parco giochi”. Nei tratti di sali e scendi, ha recuperato preziosi minuti, raggiungendo Roberta al punto di ristoro Motta. Con l’ultima salita, Elisa Desco, rappresentante del Team Scarpa, ha mantenuto il suo vantaggio e ha trionfato nella piazza principale di Fraciscio. Elisa Pallini, del Team Pegarun, ha compiuto una splendida rimonta per conquistare il secondo posto, terminando la gara in 5 ore, 10 minuti e 2 secondi. La coraggiosa Roberta Jacquin, anch’essa del Team Pegarun, ha completato la gara al terzo posto, con un tempo di 5 ore, 17 minuti e 12 secondi.

Dominio nella gara maschile

Nella gara maschile, c’è stato meno equilibrio, con Luca Arrigoni del Team Pegarun che ha condotto la gara in modo magistrale, rimanendo costantemente tra i primi. Ha raggiunto la vetta del Passo Angeloga in prima posizione e ha sparato l’ultima cartuccia durante gli ultimi 12 km. Ha tagliato il traguardo trionfalmente in 3 ore, 56 minuti e 45 secondi. Dietro di lui, l’atleta argentino Sergio Gustavo Pereyra del Team Scarpa si è assicurato il secondo posto, completando la gara in 4 ore, 4 minuti e 2 secondi. Lukas Garres, sempre del Team Scarpa, ha chiuso il podio maschile, terminando in 4 ore, 9 minuti e 51 secondi.

Pizzo Stella Skymarathon 2023: la top ten maschile e la top five femminile

Top five femminile:

  1. Elisa Desco (ITA) – 4:49:57
  2. Elisa Pallini (ITA, ASD Pegarun) – 5:10:02
  3. Roberta Jacquin (ITA, ASD Pegarun) – 5:17:12
  4. Cristina Germozzi (ITA, ASD Pegarun) – 5:58:50
  5. Aurora Bosia (ITA) – 6:11:08

Top ten maschile:

  1. Luca Arrigoni (ITA, ASD Pegarun) – 3:56:45
  2. Sergio Gustavo Pereyra (ARG) – 4:00:42
  3. Lukas Gasser (ITA, Team Scarpa) – 4:09:51
  4. Massimo Triulzi (ITA, G.P. Valchiavenna) – 4:18:24
  5. Erik Panatti (ITA, Amici Madonna Neve Lagunc) – 4:23:01
  6. Stefano Butti (ITA, O.S.A. Valmadrera) – 4:23:55
  7. Sergio Bonaldi (ITA, Team Scarpa/Grivel) – 4:26:56
  8. Tommaso Redaelli (ITA) – 4:29:49
  9. Dario Rigonelli (ITA, O.S.A. Valmadrera) – 4:30:10
  10. Diego Martinoli (ITA, Gruppo Podistico Valchiavenna) – 4:30:55

Le dichiarazioni dei vincitori e dell’organizzatore

“Siamo davvero soddisfatti di come sia andata la gara. I volontari e le associazioni hanno dato il loro meglio per rendere tutto perfetto. Gli obiettivi per il prossimo anno sono già in cantiere e vorremmo aumentare il livello degli atleti e della gara. Stiamo valutando la possibilità di introdurre una gara di 42 km.” – Stefano della Morte, organizzatore della Pizzo Stella Skyrunning.

Elisa Desco e Luca Arrigoni, vincitori dell’ottava edizione della Pizzo Stella Skyrunning, hanno condiviso le loro emozioni in merito ai loro successi.

“Sono venuta qui per divertirmi, e così è stato. Ho gestito con attenzione la prima salita, considerando che si trattava delle prime gare dopo un lungo infortunio che mi ha tenuta lontana dalle competizioni. Durante le discese, sono rimasta concentrata, riducendo al minimo il tempo perso rispetto a Roberta, che era in testa in quel momento. Poi, nella sezione di sali e scendi, mi sono divertita. Ho trovato il mio ritmo e ho guadagnato terreno su Roberta. Al punto di ristoro Motta, ho effettuato il sorpasso decisivo, anche se pensavo che in salita potesse recuperare su di me. Alla fine, mi sono ritrovata in testa da sola. L’ultima discesa è stata impegnativa, ma l’ho gestita bene, e sono molto felice del risultato.” – Elisa Desco.

“È stata una gara bellissima e impegnativa. Ero già venuto qui l’anno scorso, e sono contento di aver migliorato il mio tempo di circa sette minuti. È stata un’ottima preparazione in vista dei Campionati Europei in Montenegro la prossima settimana, dove affronterò una gara di 50 km molto tecnica e impegnativa. Sarà un buon auspicio?” – Luca Arrigoni.

La Pizzo Stella Skymarathon 2023 ha riunito skyrunner esperti e appassionati di montagna in una competizione emozionante che celebra l’eccellenza sportiva e i meravigliosi paesaggi della Valle Spluga. Con ambiziosi progetti per il futuro, l’evento promette di continuare a spingere i limiti e a conquistare il cuore dei partecipanti e degli spettatori.

RELATED ARTICLES

Most Popular