fbpx
martedì, Aprile 16, 2024

Scarpadoro, domenica si corre, oltre 2000 gli iscritti

Crescono i partecipanti su tutte e tre le distanze e le iscrizioni alla Scarpadoro 20204 sono ancora aperte. Nella mezza maratona, Andrea Soffientini insegue la seconda vittoria consecutiva, la terza in carriera.

scarpadoro vigevano

SCARPADORO 2024

Vigevano, 12 marzo 2024 – La 17ª Scarpadoro, in programma a Vigevano domenica 17 marzo, registra quest’anno un netto aumento delle iscrizioni rispetto alle due precedenti edizioni dell’era post Covid.

Ad oggi gli iscritti hanno già superato complessivamente quota 2.000. Nella mezza maratona ci si può ancora registrare fino alla mezzanotte di giovedì 14 marzo tramite il portale Endu, mentre per la 10 km e la 5 km, oltre all’iscrizione online, ci si potrà iscrivere anche sabato 16 marzo allo stadio comunale Dante Merlo (dalle ore 14), salvo esaurimento pettorali. Chiuse invece le iscrizioni nel negozio Fox Sport di Vigevano.

Nella mezza maratona, torna a Vigevano per bissare la vittoria dello scorso anno Andrea Soffientini, il portacolori della Asd Dinamo Sport, vincitore anche nel 2015. Ad impensierirlo ci saranno Loris Mandelli, primo al traguardo nell’edizione 2018 e secondo nel 2022, Azeddine Berrite, Simone Pessina, Lorenzo Barbieri e i vigevanese Luca Ferro. In campo femminile ci sarà la vigevanese d’adozione Karin Angotti, che si è imposta alla Scarpadoro nel 2016, 2018 e 2019.

La concorrente più matura è Cristina G. (classe 1940) iscritta alla 5 km, mentre tra gli uomini il titolo è conteso tra Antonio L. e Carlo C. entrambi classe 1947, iscritti alla 10 km.

Domenica arriveranno atleti da tutta Italia. Prenderanno infatti parte alla gara corridori dal Piemonte, dalla Valle d’Aosta, dalla Liguria, dalla Sardegna, oltre che dal Trentino Alto Adige, dalla Toscana e dal Veneto.

La partenza della Scarpadoro 2024 è prevista per tutti alle ore 9.30 dallo Stadio Comunale Dante Merlo. I primi a partire saranno i concorrenti della mezza maratona e della 10 km, mentre i partecipanti della 5 km partiranno subito dopo.

Un unico e coloratissimo serpentone si riverserà, di corsa o camminando, nelle vie del centro storico cittadino. Tutti i partecipanti, infatti, percorreranno assieme i primi 5 km del tracciato che attraversa Piazza Ducale e il Castello Sforzesco, per poi fare ritorno allo stadio (le 5 km) oppure proseguire in aperta campagna ed attraverso i viali verdi e corsi all’interno del Parco del Ticino (10 km e Half Marathon).

scarpadoro vigevano

Dopo la partecipazione del 2022, tornano a correre nella 21 km papà Giacomo Maggiore del Tapascione Running Team di Robecco Sul Naviglio e il suo piccolo Elia, un bambino di 8 anni costretto alla sedia a rotelle dall’età di 1 anno, a causa di una mielite virale che gli ha addormentato le gambine. Dal 2021 Giacomo spinge Elia nelle principali manifestazioni podistiche e insieme hanno già preso parte ad una decina di mezze maratone e a 3 maratone, sia in Italia che all’estero. Hanno scelto Vigevano come tappa di avvicinamento alla Maratona di Parigi che correranno il prossimo 7 aprile.

Il loro motto è “Puoi Come Vuoi”, attraverso il quale vogliono dimostrare che anche nella disabilità, la forza di volontà offre delle possibilità e non importa come le realizzi. Per papà Giacomo: “Il senso del nostro correre è diventato anche quello di motivare, ispirare e diffondere un messaggio di inclusione!”.

Nella 10 km sarà al via un gruppo di 10 atleti di Paderno Dugnano (MI) che si alterneranno a spingere una joelette (speciale carrozzina monoruota) sulla quale sarà seduto Valerio Zabarella un uomo di 62 anni, disabile dall’età di 13 anni in seguito da un incidente in motorino. Hanno già partecipato a diverse mezze maratone e altre manifestazioni. Il loro motto è “L’unione fa la …corsa”, nata per dare un senso non solo sportivo, ma anche sociale e gioviale al loro correre insieme.

Sempre nella 10 km tornano i Maratonabili, il coloratissimo gruppo di runners nato in Toscana nel 2009 ma oggi presente su tutto il territorio nazionale, sempre pronti a prestare le gambe a chi non può correre in autonomia perché costretto a vivere su una sedia a rotelle. Alla Scarpadoro spingeranno ben 5 atleti in carrozzina: Valeria (32 anni), Giulia (29 anni), Stefania (39 anni), Marco (24 anni), Marco (40 anni) e Caterina Novella (27 anni) che partecipò alla Scarpadoro già nell’edizione del 2014 e 2015.

La passione per la corsa di Caterina nacque nel 2013 e l’anno successivo, nel 2014, ricevette in dono dall’associazione di Giusy Versace “Disabili No Limits” una carrozzina da corsa che Caterina ancor oggi utilizza e con la quale ha partecipato a ben 9 edizioni della maratona di Firenze. Il prossimo 21 aprile Caterina farà il suo esordio all’estero alla Maratona di Londra e la Scarpadoro sarà l’ultimo test in vista del grande e evento per lei e il suo spingitore Dario Leo.

Dario Leo è l’atleta salernitano che ha commosso l’Italia quando nel 2022 coronò il sogno del fratello tetraplegico Franco, spingendolo alla New York City Marathon. Un ultimo grande gesto d’amore per un fratello che pochi giorni dopo quell’impresa è passato a miglior vita.

La Scarpadoro 2024 è organizzata da Atletica Vigevano in collaborazione con il Comune di Vigevano e patrocinata da Parco del Ticino, Coni, Fidal e Pool Vigevano Sport.

RELATED ARTICLES

Most Popular