fbpx
mercoledì, Maggio 22, 2024

Skyghez, vittoria di Gil Pintarelli e Anna Pedevilla

Incoscienza, passione, determinazione e impegno è il riassunto della prima edizione della SkyGhez.

ph SamueleGuetti

Il nostro terzo appuntamento del 2017 dopo la Vertical Valandro Race e la Comano Ursus Extreme Trail svoltesi nel mese di luglio. 20 km e 2200 m d+ per una Skyrace da urlo con partenza e arrivo a San Lorenzo in Banale, uno dei Borghi più belli d’Italia. Strade acciottolate, ripidi e verdi pendii e una cresta mozzafiato per raggiungere la Cima Ghez, una delle vette più alte del Brenta meridionale. A farla da padroni fin da subito sono Luca Carrara, Gil Pintarelli, Luca Miori e Mauro Rasom. In località Prada i primi concorrenti per una svista proseguono sulla forestale che porta verso la Val Dorè.

Dopo alcune centinaia di metri, richiamati dal presidente Marco Gera, rientrano tutti sul tracciato di gara tranne Luca Carrara che beneficia di un taglio più agevole guadagnando così qualche minuto sui diretti avversari. In salita le posizioni non cambiano e in cima al Ghez transita per primo l’atleta del Team Mammut Luca Carrara tallonato da Gil pintarelli (Team Crazy/Scarpa). Un po’ più arretrati Luca Miori (Team Noene Italia) e l’atleta della Bela Ladinia Mauro Rasom, mentre fra le donne prima sulla cima è Paola Gelpi seguita da Anna Pedevilla (Team La Sportiva). Inizia così la discesa verso Malga Ben. Giù a capofitto tra roccette e ghiaioni ed è proprio in questo tratto che la frizzante Anna Pedevilla riesce a superare Paola Gelpi. Single track e boschi secolari accompagnano poi gli atleti fino al traguardo.

Il dritto fuori programma è costato a Luca Carrara due minuti di penalizzazione che lo ha visto retrocedere in seconda posizione davanti a Luca Miori, giunto a San Lorenzo con il tempo di 2h 43’ 18’’. Il vincitore della prima edizione della SkyGhez è quindi Gil Pintarelli che ha chiuso la gara col tempo di 2h 35’ 32’’. In campo femminile la vittoria va ad Anna Pedevilla che ha fermato il cronometro a 3h 03’ 53’’. Seconda classificata Paola Gelpi (3h 04’ 30’’), mentre in terza posizione giunge l’atleta del team Valetudo Skyrunning Italia Racer Wiktoria Piejak con il tempo di 3h 08’ 50’’. Poco dopo le 15 e 30 tutti e 64 gli atleti portano a termine questa prima edizione, una sana competizione come quella dimostrata dai primi due atleti. Abbiamo voluto alzare l’asticella delle Skyrace e sembra che ci siamo riusciti.

RELATED ARTICLES

Most Popular