fbpx
sabato, Novembre 26, 2022

Tanti big alla Ciaspolada del 6 gennaio, ecco i favoriti

La macchina organizzativa della 43ª Ciaspolada ormai da qualche giorno lavora a pieno regime per poter offrire ai concorrenti un campo di gara di qualità. L’idea di portare la competizione nel centro di Fondo (Tn) ha colto nel segno, in quanto si tratta di una soluzione che permetterà agli agonisti di misurarsi con un tracciato selettivo e valorizzerà la caratteristiche di atleti con specializzazioni diverse.

Ciaspolada_2015_Fondo_Alessandro_Rambaldini Foto di Federico Modica e Alice RussoloNel contempo offrirà ai “bisonti” la prospettiva di divertirsi, racchette da neve ai piedi, mescolando l’attività fisica con le degustazioni di prodotti tipici garantite dai punti ristoro allestiti lungo il percorso cittadino. A tutto ciò si aggiungeranno le opportunità ludiche, legate alla storia di Pinocchio, che allieteranno e intratterranno i bambini e le loro famiglie. La neve necessaria per preparare l’anello di gara viene prodotta presso il campo sportivo, la prossima settimana si procederà a portarla sul percorso, che verrà messo innanzitutto a disposizione degli atleti, lanciati dallo starter alle ore 10.00.

In campo maschile sono già iscritti molti protagonisti dell’edizione passata, come il vincitore Alessandro Rambaldini, Gerd Frick (3°), Andrea Debiasi (4°), Asensiom Just Sociats (5°), Jordi Urò Mompe (8°), Simone Faustini (12°), Antonio Molinari (15° e vincitore nel 2000 e 2001), poi Luca Giacometti, Diego Foradori, Andrea Detassis, Luca Montanari e Jonathan Wyatt (vincitore nel 2010 e 2011). In campo femminile troviamo i nomi di Laia Andreu Trias, prima nel 2015, Annalaura Mugno (3ª), Rosa Valls Tiò (4ª), Simonetta Menestrina (5ª), Mirella Bergamo (6ª), poi Silvia Leal Augè, Clara Faustini, Marina Pettinella, Ragna Debats, Lara Bonora, Ester Molinari e Antonella Confortola.

I vincitori saranno coloro che transiteranno per primi sotto il traguardo dopo aver compiuto otto giri del circuito lungo poco meno di un chilometro. Usciti di scena, lasceranno spazio agli amatori, i quali partiranno da Romeno senza ciaspole ai piedi, per indossarle una volta giunti a Fondo, dove potranno correre sulla neve quanto vorranno fino alle 15. Ancora per tre giorni, fino alla fine del 2015, l’iscrizione è offerta a quote agevolate, ovvero 11 euro (14 con il noleggio delle ciaspole) per gli amatori e 21 euro (24 con il noleggio) per gli atleti, con promozioni speciali per le famiglie e le comitive. Dal 1° gennaio queste tariffe aumenteranno di 4 euro.

Ph. Federico Modica e Alice Russolo

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular