Banner alto

Banner alto

Villacidro Skyrace nel segno di Mattia Tanara e Stephanie Jimenez

Condividi su:

Mattia Tanara e Stephanie Jimenez vincono la prima tappa delle Skyrunner National Series Italy. Giornata di festa alla Villacidro Skyrace per la 3ª edizione della Sardinia Skyrunning Experience. Manifestazione organizzata dal Margiani Team con 250 partecipanti. [classifica]

La gara inaugurale delle Skyrunner Italy Series 2019 ha visto l’affermazione di nuovi talenti e nomi noti nella Sardinia Skyrunning Experience 21 km, svoltasi domenica 14 aprile, con la vittoria del giovane Mattia Tanara e della “veterana” Stephanie Jimenez, che ha fatto segnare il nuovo record della gara.

Al maschile il campione Italy Series 2018, Luca Carrara del team Salomon, ha dovuto, come l’anno scorso, cedere la prima piazza della Villacidro Skyrace, stavolta a Mattia Tanara del team Scott, che ha chiuso con più di 4’ di vantaggio sul secondo. Carrara ha poi dovuto difendere la seconda posizione per pochi secondi da un tonico Matteo Longhi dei Runners Bergamo. Resta imbattuto il record di Filippo Bianchi segnato nel 2018.

Villacidro Skyrace

ph Paolo Melis

Stesso copione al femminile, dove la campionessa SNS 2018 Cecilia Pedroni del team Serim ha dovuto inchinarsi alla prestazione di Stephanie Jimenez del team Salomon, quinta assoluta e capace di migliorare il proprio crono del 2017 di 1’20”, facendo registrare il nuovo record in 2h34’07”. A completare il podio è stata Maria Eugenia Rossi di Erock Team, che ha tagliato il traguardo insieme ad un certo Mario Poletti leggenda dello skyrunning, qui in versione veterano e team manager Scott.

21 km e 1.740 m di dislivello positivo di questa prima tappa delle SNS erano forse poco congeniale ai due campioni in carica, ma la nuova formula del ranking 2019, che non prevede più la distinzione in categorie, ma una classifica unica che prende in considerazione tutte le tappe del circuito potrà aiutare gli specialisti delle gare più lunghe e tecniche a colmare il distacco.

Villacidro Skyrace

ph Paolo Melis

Archiviato l’evento della Sardegna, è ora la volta, per le SNS, di un grande classico – l’Ultra Trail del Mugello. Con il tradizionale percorso di 60 km sarà appannaggio degli specialisti delle lunghe distanze che si contenderanno la vittoria e i punti, visto il bonus del 25%. Appuntamento quindi il 28 aprile a Borgo San Lorenzo (FI) per l’Ultra Trail del Mugello.

Per quanto riguarda la distanza più lunga, la vittoria è andata a Nicola Bassi della Bergamo Stars Atletica che con 06.22.19 sigilla una prestazione di tutto rispetto precedendo Fulvio Dapit, Team La Sportiva. Terzo posto per il sardo Dario Tuveri che chiude in 07.34.16. In campo femminile, vince Ingrid Qualizza della Tremendi Run , che gestisce con tranquillità la sua prova giungendo al traguardo prima di Stefania Piredda e di Paola Crespi. Per quanto riguarda la prova minore di 10 km, vince Nicola Pittau davanti a Filippo Deidda e a Stefano Aresti. Tra le donne si impone Noemi Erbì che precede Elisa Cau e Sara Fiori.

 

Uomini Villacidro Skyrace

  1. Mattia Tanara (Team Scott Running) – ITA – 2h08’26”
  2. Luca Carrara (Team Salomon Running) – ITA –  2h13’09”
  3. Matteo Longhi (Runners Bergamo) – ITA – 2h13’18”

Donne Villacidro Skyrace

  1. Stephanie Jimenez (Team Salomon Running) – ITA – 2h34’07”
  2. Cecilia Pedroni (Team Serim) – ITA – 2h37’48”
  3. Maria Eugenia Rossi (Team Elleerre-Scott) – ITA – 2h44’35”